mercoledì, luglio 31, 2013

Liberazione

Domani, dopo la falsa testimonianza sulla P2 (amnistiata), le tangenti a Craxi (cadute in prescrizione), svariati falsi in bilancio (reato depenalizzato da lui), la corruzione giudiziaria (prescritta sia per la faccenda della Mondadori a De Benedetti sia per le mazzette a Mills), le sentenze sulle tangenti alla Guardia di Finanza (i suoi manager pagavano i militari con soldi suoi perché non mettessero il becco nei libri contabili delle sue aziende, ma a sua insaputa), e anche dopo Dell’Utri e i mafiosi stragisti, che dipingono B. come un vecchio amico dei boss, dovrebbe arrivare la sentenza definitiva dalla Corte di Cassazione, che ricordo non entra nel merito della decisione dei giudici dei due gradi precedenti ma è il giudice di legittimità delle sentenze emesse dalla magistratura in Italia, per l'affare Mediaset e l'accusa di frode fiscale ai vertici dell'azienda.

Chissà come sarà il Parlamento senza il cittadino B., dopo vent'anni.


il link per la definizione dell'attività della Corte Suprema di Cassazione da Wikipedia on line *

Nessun commento: