domenica, aprile 01, 2012

Free Burma





il NLD (National League for Democracy) che ha a capo il premio Nobel per la Pace Aung San Suun Kyi, da poco liberata dopo più di 20 anni di arresti domiciliari, (vedi foto) ha vinto le "elezioni" (una sorta di test dove si assegnano 45 seggi su un totale di 664) che si sono svolte oggi a Burma.


sono stato a Burma 5 anni fa. anzi meglio essere precisi, sono stato a Rangoon, la capitale. Prima di prendere il biglietto e andare all'ambasciata di Myanmar (l'altro nome della Birmania) a Bangkok avevo dato un'occhiata alle guide turistiche. la LP (Lonely Planet) in una edizione mai vista prima ha nella presentazioni del paese due recensioni. Una spiega perché andare. L'altra perché non andare. Andare perché è un paese ancora poso trafficato dai turisti, con bellezze notevoli, sia di natura paesaggistica che artistiche. E poi perché andando si da una speranza alla popolazione che ha una seppur minima ricaduta dei soldi spesi e che riesce in qualche modo a portare a conoscenza della situazione gli avventurosi che si spingono da quelle parti. Non andare perché la maggior parte dei soldi che i turisti spendono finiscono nella mani dell'Esercito che controlla il paese. Non andare perché i turisti sono comunque una razza a parte rispetto alla popolazione e non fanno che inasprire situazioni già molto difficili.


qui il link per i miei resoconti di viaggio *


from BBC * on line  (eng)


from NYTimes * on line  (eng)


de Liberation * on line  (fra)

Nessun commento: