domenica, dicembre 05, 2010

Camera chiusa

con l'approvazione - da parte del pdl, della lega e di futuro e libertà (ma il partito di fini non è tra quelli che dovrebbero sfiduciare il governo proprio il 14? boh..) - della richiesta di sospendere i lavori alla Camera fino al 13 dicembre, determinata da non ben chiare "ragioni politiche" (e quali sarebbero? l'apertura di trattative segrete per fermare la sfiducia? salvare il fido bondi? mettere in atto una nuova strategia comunicativa ("mi vogliono far fuori", "lascerò, ma solo ad un giovane" - se si tratti di un futuro a breve o a lungo termine non è dato sapere)?, la politica italiana è in stand by.
quindi un Parlamento che non ha deliberato per mesi, se non per approvare i decreti leggi del governo passati tutti grazie alla "fiducia", ora è addirittura chiuso.
E non sono a conoscenza di prese di posizione serie da parte dell'opposizione contro il provvedimento.
Una situazione a mio avviso grave - e, sono sicuro, così sarebbe considerata da qualunque osservatore esterno.
Per analizzare la questione credo potrebbe esseere utile monitorizzare i comportamenti dei media in questi giorni che ci dividono dal 14 dicembre, seguendo la "logica della comunicazione" impiegata, mai dimenticando la realtà semi-monopolistica dell'informazione in Italia.

Oggi la notizia che domina i giornali on line è "la paura degli extracomunitari".
In primis il sospetto per l'uccisione della ragazza di Bergamo (sul Corriere della Sera il titolo riportava alla popolazione locale che si sentiva "minacciata" dai migranti tanto da volerli mandare via tutti) per mano di un immigrato.
E poi l'incidente dovuto ad un altro immigrato su un gruppo di ciclisti a Lamezia Terme.

Se si volesse pensare male (o comunque fare un'ipotesi) si potebbe pensare che evidenziare queste due notizie (riportate in vario modo, ma comunque sempre in grande evidenza, sui tg della sera ndr) potrebbe avere una valenza politica e convincere i più indecisi e deboli che la vita in Italia è messa in pericolo dalla presenza degli immigrati e portare consensi verso la destra, verso un partito conservatore, magari anche razzista come la lega, premiata così per essere stata ai patti

vedremo nei prossimi giorni se l'analisi può essere fondata

continua

ps: il migrante di Bergamo che aveva fatto accendere gli animi della popolazione locale è stato scarcerato oggi 7 dic 2010 perchè non più ritenuto coinvolto nella vicenda.

Nessun commento: