lunedì, novembre 23, 2009

lo spione di quartiere?

L'assessore alla protezione civile, prevenzione e polizia locale, della Regione Lombardia, Stefano Maullu (Pdl) vorrebbe, vista la brutta fine che ha fatto l'idea delle ronde - altro delirio - instaurare la figura dello "spione di quartiere".
dice lui, con una memoria e una cultura che si definisce da sé, importandola dall'Inghilterra.

peccato dimenticarsi di quanto figure come questa fossero presenti già durante il periodo fascista.
e che se ne trovano testimonianze in vari stati autoritari in tutto il pianeta.

sulla perspicacia e la lungimiranza del soggetto che propone questa iniziativa giudicate voi..

---------------------------

qui il link per l'articolo da La Stampa on line

Nessun commento: