lunedì, febbraio 23, 2009

cooperazione per il nucleare tra Francia e Italia

scopro da le Figaro che, durante l'incontro che si svolgerà domani a Roma tra il presidente del consiglio reggente e Sarkò, sarà firmato un accordo per lo sviluppo in Italia delle tecnologie EPR (European Pressurized Water), cioè per la costruzione di centrali nucleari in Italia..
ma non avevamo fatto un referendum in proposito?
e poi, non sarebbe molto più intelligente sovvenzionare la ricerca delle Università e sviluppare tecnologie energetiche eco-compatibili?
certo, la ricerca ha un grosso difetto per chi ci governa: non è lottizzabile e non si può far gestire dagli amici degli amici.
chissà che i costruttori delle nuove centrali nucleari non siano proprio gli stessi della cordata Cai per l'Alitalia - o qualche loro prestanome..

E' sempre comunque bello scoprire che di questa notizia non c'è traccia in nessuno dei quotidiani italiani on line che ho visitato.

giornalisti d'assalto, i nostri...;D


--------------------------------------------------

qui la versione web della notizia da le Figaro on line (fr)

sabato, febbraio 21, 2009

nuovo segretario PD

e per rimanere fedeli alla linea che li(ci) ha portati in questo baratro, invece di indire il congresso ( come richiesto dagli esponenti/sindaci di molte città ndr) dove la base avrebbe potuto proporre dei volti nuovi per sostituire quelli vecchi e perdenti, i burocrati dimostrano di non tenere in nessun conto le richieste della base e ripropongono due della vecchia guardia.

complimenti!
ancora una volta fate la cosa giusta.
per l'opposizione.

bravi.

Staino su l'Unità



la vignetta originale la trovate qui su l'Unità on line

venerdì, febbraio 20, 2009

caso Mills: i media insabbiano tutto

ancora un esempio, emblematico, di come la maggior parte dei media italiani siano manovrati da chi governa, da chi trama nel buio ( neanche poi tanto) sicuri di avere a che fare con dei personaggi (gli italiani) che nella maggior parte, di un quotidiano leggono solo le pagine dello sport e i programmi tv.
ieri la notizia è comparsa sui media con più o meno risalto a seconda della sudditanza, ( qui trovate un articolo da la Repubblica ndr) e riporto anche una parte del post di Grillo su come i media internazionali (qui il link per il Figaro on line e qui il link per l'Herald Tribune) abbiano scritto dell'inverosimile situazione italica in cui si condanna un avvocato per aver detto il falso in un'indagine che coinvolgeva il capo del governo e in cui lo stesso capo del governo, in piena reggenza presidenziale sul modello sudamericano, si faccia una legge per non essere condannato.

oggi la notizia è praticamente "sparita" dai media...

e gli italiani cosa fanno?
dibattono sugli ascolti di Sanremo, Il Grande Fratello, Amici e il campionato..

intanto la Corte Costituzionale sta ancora studiando il lodo Alfano.
non si sa ancora per quanto.
se aspettano ancora un poco non ci sarà più il problema della costituzionalità: avremo un partito unico e uno "statuto berluschino"...
e un Bar Sport* invece del Parlamento.
un Parlamento di fatto già ora esautorato senza opposizione.
qui il link per il post dal blog di Beppe Grillo on line

*= dove si potranno filnalmente e inpunemente fare battute come l'ultima sui desaparecidos argentini o dove si potrà apostrofare come "coglioni" chiunque non sia suddito di sua maestà..

imbarbariti.

------------------------------------------------------------------


Negli anni ' 70 il
Corriere della Sera era nelle mani della P2. Angelo Rizzoli, il proprietario, aveva la tessera 532, Tassan Din, il direttore generale, la tessera 534 e Franco Di Bella, direttore del giornale, la tessera 655. Oggi, anno 2009, chi controlla il Corriere della Sera? Chi suggerisce gli editoriali di Panebianco e di Battista? Chi ha ordinato a Mieli di togliere le inchieste giornalistiche di Why Not a Carlo Vulpio senza alcuna ragione apparente? Chi è la P3 che governa il Corriere della Sera? Dov'è la nuova lista di Castiglion Fibocchi?
Ieri,
tutti i giornali del mondo hanno riportato la notizia della condanna di Mills. L'avvocato corrotto da mister B. Hanno spiegato che lo psiconano non è stato giudicato per il lodo Alfano. Una legge che si è fatto su misura e che lo rende intoccabile. Hanno argomentato che nessun premier sospettato di corruzione per evitare la condanna in due processi sarebbe ancora al suo posto in un Paese normale, democratico, occidentale. Se non si fosse dimesso lo avrebbero cacciato. Leggetevi El Pais, The Guardian, Le Figaro,The Herald Tribune. La reputazione di un Paese è importante come e più della sua...

continua nel blog di Beppe Grillo



giovedì, febbraio 19, 2009

Marco Travaglio su l'Unità

riporto alcune frasi dell'intervento di Marco Travaglio nella sua rubrica Zorro pubblicata da l'Unità on line ( la trovate qui)  che ben tratteggiano l'insofferenza da parte degli stessi sostenitori della sinistra per questa sinistra.
Veltroni ha fatto molto per distruggere un'opposizione che i vetusti e marmorei vertici del PD ( che pretenderebbe di rappresentare la sinistra italiana ndr) non hanno nè la forza nè il coraggio di creare.
per il bene del paese devono dare le dimissioni i vertici e lasciare spazio a forze fresche e meno imbolsite da strategie d'annata che non sono mai state rinnovate per paura di perdere la poltrona.
non dimentichiamo che se la situazione è quella che è, la colpa non è solo dell'autoritarismo della destra ma dell'immobilismo e della pochezza di una sinistra che non ha saputo contrastare la legge del più forte con la logica della democrazia.

---------------------------------------

Lodo Bellillo

Ci voleva Sabrina Ferilli per spiegare il fallimento del Pd. C’è chi lo attribuisce all’invincibilità di Berlusconi (che però ha perso due elezioni su cinque contro Prodi, non a caso prepensionato).
Chi al presunto “antiberlusconismo” veltroniano (mai visto). Chi all’alleanza con Di Pietro (che continua a guadagnar voti proprio con l’antiberlusconismo)..

continua qui

venerdì, febbraio 13, 2009

Vauro for ever



no alle epurazioni da regime.

----------------------------------------

qui il link ad una serie di vignette di Vauro da "la Stampa" on line

giovedì, febbraio 12, 2009

emendamento D'Alia: leggi ad Aziendam.

in questa interessante intervista con Vittorio Zambardino, il responsabile di Google Italia parla delle sue forti preoccupazioni su un modo  di intervenire per gestire Internet che ci avvicina a paesi come la Cina o la Birmania.
a pochi giorni dal tentativo di golpe del decreto legge sulla triste vicenda di Eluana, un altro colpo di mano per controllare l'opinione pubblica e il diritto di espressione del pensiero.
come ho già avuto modo di scrivere, dobbiamo fare molta attenzione a queste prove di golpe che non hanno nessuna opposizione che li contrasti e che ricordano i periodi antecendenti la salita ala potere di un'altra forza autoritaria (il fascismo) che ha mandato il paese in guerra e che si è conclusa dopo più di 20 anni in piazzale Loreto a Milano.

------------------------------------------------

qui il link dell'articolo dal blog Scene Digitali di Vittorio Zambardino ospitato sulle pagine de la Repubblica on line

l'individualista è un partigiano della malavita. A. Gramsci


sulla pagine dell'Unità viene pubblicato questo scritto di Antonio Gramsci
il link lo trovate qui

----------------------------------------


L'individualista è un partigiano della malavita
di Antonio Gramsci

Si osserva da alcuni con compiacimento, da altri con sfiducia e pessimismo, che il popolo italiano è «individualista»: alcuni dicono «dannosamente», altri «fortunatamente». Questo «individualismo», per essere valutato esattamente, dovrebbe essere analizzato, poiché esistono forme diverse di «individualismo», più progressive, meno progressive, corrispondenti a diversi tipi di civiltà e di vita culturale. Individualismo arretrato, corrispondente a una forma di «apoliticismo» che corrisponde oggi all’antico «anazionalismo»: si diceva una volta «Venga Francia, venga Spagna, purché se magna», come oggi si è indifferenti alla vita statale, alla vita politica dei partiti.

Ma questo «individualismo» è proprio tale? Non partecipare attivamente alla vita collettiva, cioè alla vita statale (e ciò significa solo non partecipare a questa vita attraverso l’adesione ai partiti politici «regolari») significa forse non essere «partigiani», non appartenere a nessun gruppo costituito? Significa lo «splendido isolamento» del singolo individuo, che conta solo su se stesso per creare la sua vita economica e morale? Niente affatto. Significa che al partito politico e al sindacato economico «moderni», come cioè sono stati elaborati dallo sviluppo delle forze produttive più progressive, si «preferiscono» forme organizzative di altro tipo, e precisamente del tipo «malavita», quindi le cricche, le camorre, le mafie, sia popolari, sia legate alle classi alte.



Straordinario!!! Berlusconi sull'isola di LOST - Blob UsoCriminoso Remix

godetevi questo filmatino..

sabato, febbraio 07, 2009

gli vogliono tutti bene..


dalla Francia un blogger ci da un'altro interessante punto di vista sul "fenomeno" Berlsuconi e sulle preoccupazioni che ha..
a cominciare dalla totale mancanza di rapporti con il nuovo inquilino della Casa Bianca per continuare con il suo quotidiano incedere costellato di gaffes e boutades che sempre meno  divertono anche chi ancora, inspiegabilmente, segue i suoi "gesti"


----------------------------------------

qui il link per il blog "Andiamo!" ospitato nelle pagine web di Liberation on line (fr)

date un'occhiata anche ai filmati..

venerdì, febbraio 06, 2009

e questa è casa mia, e qui comando io..

ennesimo rigurgito totalitarista del capo del governo che pretende di essere super partes e giudice dei destini del paese e dei suoi cittadini.
si è fatto il decretino ( per Eluana) per fare contenti i baciapile, quindi il suo manipolo di sottoposti sottomessi lo ha votato e ora pretenderebbe di dettare le regole anche al presidente delle Repubblica che non lo vuole firmare.
E come al solito visto che non si è obbedito ai suoi ordini, minaccia modifiche costituzionali.
ma lo sa che per modificare la Costituzione c'è una procedura aggravata?

ps Veltroni a casa.
psps e Baffetto a cazzare delle rande nel Pacifico. senza gsm.

----------------------------------------------------------

qui la versione web della notizia da la Repubblica on line
qui la versione web della notizia da la Stampa on line
qui la versione web della notizia da El Pais on line (spa) che parla di tentativo di golpe da parte del nano pelato

giovedì, febbraio 05, 2009