lunedì, gennaio 26, 2009

Evo Morales vince di nuovo




buone nuove dal Sud America. Evo Morales, il presidente indio della Bolivia, è stato confermato nella sua carica di rivoluzionario pacifico e sociale. domenica passata i boliviani hanno votato per dare l'avvio ad un nuova fase per il paese con una nuova Costituzione (400 articoli) che nazionalizza le risorse energetiche e l'acqua, e pone un limite al latifondo agricolo ( la scelta era tra limitare gli appezzamenti tra i 5000 e i 10000 ettari). in più il riconoscimento di pari diritti e una condivisione giuridica con 36 nuove "nazioni" indie all'interno del territorio nazionale. Altro passo saliente, che farà contenti gli uomini del pastore tedesco, è la modifica della situazione religiosa con il riconoscimento del Dio dei Cristiani e di Pachamama (madre Terra) degli Incas.
aspettiamo con curiosità gli sviluppi di questa nuova democrazia.

hasta la victoria Evo

---------------------------

qui la versione web della notizia dal Corriere on line

Nessun commento: