sabato, dicembre 26, 2009

Santo Natale



pratica Santo Natale archiviata fino al prossimo anno. Abbiamo mangiato, bevuto, ri-mangiato. Rivisto parenti che altrimenti non avremmo visto (e non ci sarebbero mancati). Ascoltato storie che non ci interessavano particolarmente. Abbiamo rispolverato il sorriso di circostanza, ascoltando discorsi che altrimenti non avremmo ascoltato. Scambiato sms e linkato foto su qualche centinaia di mails che andranno ad intasare servizi di posta di aziende che si affrettano a risponderci automaticamente con un "non sarò in ufficio fino al...". Siamo corsi nei supermercati dribblando le code già dal parcheggio. Acconsentito all'acquisto di articoli che altrimenti mai avrebbero varcato la soglia di casa. Abbiamo assistito impotenti all'aumento vertiginoso di missive nella buca della posta da dove immagini di bambini malati, abbandonati, affamati, abusati ci chiedono, con l'ausilio fornito da un numero imprecisato di associazioni umanitarie che prevedono bollettini postali prestampati inclusi nella busta, aiuto. Aiuto per diventare come noi, occidentali, ricchi, potenti, moderni. Ma anche meno spontanei, più calcolatori, competitivi, arrabbiati, disillusi, irrimediabilmente - per molti - legati alla catena di un sogno irrealizzabile tratteggiato nelle nostre teste ibridate da decenni di immagini stereotipate. Quando ho visto la foto che allego mi ha molto colpito il sorriso rivolto al fotografo dal ragazzo che trasporta probabilmente tutti i suoi averi su una camera d'aria attraverso le acque di un'inondazione. Felice di essere, semplicemente, vivo. Forse è in quel sorriso il futuro del genere umano. Un sorriso per ricordarci che la ricchezza non è la felicità. Un sorriso per non dimenticare di chiederci spesso "cosa stiamo facendo?" e "dove stiamo andando?". Un sorriso che sgretoli barriere e superi gli schemi che ci siamo costruiti in tanti anni di "civiltà". Un sorriso che ci faccia alzare tutti la mattina con in testa un "fantastico essere qui!". Buon Natale.

mercoledì, dicembre 23, 2009

dopo Copenahgen

segnalo questa petizione per Luca Tornatore, ricercatore universitario arrestato perchè manifestante (insieme ad altre migliaia di persone che volevano dei risultati e non solo delle dichiarazioni..) durante il summit per il pianeta appena conclusosi a Copenhagen..
la petizione è per il dot Luca Tornatore ma a mio avviso dovrebbe essere allargata a tutti gli arrestati ingiustamente perchè manifestavano il loro dissenso.

inoltre mi sembra doveroso riportare la fonte dove ho letto della petizione: i links sono in fondo all'articolo "Libertà per Luca Tornatore" dal blog Cattivi Maestri del prof Angelo D'Orsi.

-----------------------

qui il link per firmare la petizione on line
qui il link per il blog Cattivi Maestri

lunedì, dicembre 14, 2009

Tom Waits docet

Siamo sepolti sotto il peso delle informazioni, che vengono confuse con la conoscenza.
La quantità è scambiata con l'abbondanza e la ricchezza con la felicità.
È la pazzia che germoglia nei nostri cervelli.
Siamo scimmie armate e piene di soldi.


Tom Waits


--------------------------

tratto da "la striscia rossa" de l'Unità on line

piazza Duomo

il clima sociale e politico è esasperato e quanto è successo ieri a Milano potrebbe esserne un sintomo.
La crescente sensazione di impotenza nelle scelte importanti per il destino del paese da parte dei cittadini divisi da questo governo in cittadini di serie A (quelli che hanno la maggioranza) e di serie B (che sembrerebbero non avere il diritto di esprimersi e di essere presi in considerazione), insieme con una tendenza dei vertici al protagonismo - che non ha precedenti in una repubblica democratica moderna ndr - ha avuto come risultato l'instaurarsi di un clima teso, esacerbato dai continui scontri nelle istituzioni..
La violenza da verbale è diventata fisica in questo caso concretizzatosi all'agire di,
non va dimenticato, uno squilibrato spinto da motivazioni ancora sconosciute?
Forse. Lo decideranno gli inquirenti.
Vedremo comunque come - e se - i politici sentiranno ora il bisogno di trovare il modo di riportare il dibattito democratico ad un livello di reale rispetto reciproco da cui si possa ricreare una base comune più attenta al pluralismo per intese destinate al bene di tutti.


--------------------------------

qui il link per il blog Invece della direttrice dell'unità on line

qui il link per la versione web della notizia da la Repubblica on line

qui il link per la versione web della notizia dalla BBC on line (eng)

----------------------------

aggiornamento:

nel post di ieri mi auguravo che la politica riuscisse a trovare nuovi stimoli per una crescita comune.
purtroppo, tanto per non smentire un modus operandi complice del "clima d'odio", stamattina il portavoce del Pdl Cicchito ha trovato nel "terrorista mediatico" Marco Travaglio attraverso Il Fatto Quotidiano (qui il link) e in Michele Santoro e la trasmissione Annozero i mandanti morali dell'aggressione.
E tanto per non smentirsi anche in aula, il Pdl ha chiesto la fiducia sulla finanziaria.

mah..

mercoledì, dicembre 09, 2009

da "La Palestra " del blog di Daniele Luttazzi

dalla Palestra del blog di Daniele Luttazzi


Grande fratello, entrano due nuove concorrenti supersexy.
Sta diventando così entusiasmante che ogni lunedì sera ci riuniamo tra amici per leggere le bollette. (Ernesto Montale)

Parallele

1.Berlusconi: "I fatti di questi giorni provano la nostra lotta alla mafia" (6/12/09, Repubblica.it)
2."Processo breve esteso ai reati per mafia" (8/12/09, Repubblica.it/Pier Giuseppe Giunta)


--------------------------

qui il link per la Palestra dal blog di Daniele Luttazzi

sabato, dicembre 05, 2009

no B day a Roma





nonostante la vergognosa inesistenza di copertura mediatica, tanto per confermare il concetto di libertà d'informazione in Italia nel 2009, il NO B DAY dedicato a Berlusconi, attraversa Roma in queste ore.
e lo potete trovare in diretta su un canale satellitare danese perchè nel bel paese neanche "l'opposizione" fa opposizione e nessuno ha trovato lo slancio per far sentire la voce dei cittadini, così come non ha trovato niente da dire sulle dichiarazioni di un ex mafioso che chiama in causa il Pdl..

che pietà questa scena politica italiana..

aggiornamento
solito balletto delle cifre: il numero dei partecipanti alla marcia per le dimissioni del premier oscilla da 1 milione a 150mila alle 20:00..

-------------------------

qui il link per una serie di foto sulla manifestazione da il Corriere della Sera on line

qui il link per la versione web della notizia da la Repubblica on line

Tanzi: la GdF scova il tesoro grazie a Report

il sig Tanzi soggetto che compare, da anni ormai, in tv dichiarando che non ha più nulla dei milioni di euro che ha - insieme ai suoi parenti e collaboratori - rubato a migliaia di risparmiatori Parmalat, è stato smascherato grazie all'ausilio della mitica trasmissione "Report".
La guardia di finanza ha infatti scoperto decine di quadri per un valore di centinaia di milioni di euro nascosti grazie ad un genero del padrone della Parmalat.
alcuni già sul mercato pronti a diventare moneta contante.

definire Tanzi?
mi viene in mente solo il Male e la memorabile prima pagina che titolava "hanno la faccia come il culo"...

i magistrati terranno sicuramente conto di questo comportamento, ci auguriamo.
sempre che, nel frattempo, mr B e i suoi dipendenti non trovino il modo di depenalizzare la posizione dei managers incriminati (dalla Parmalat alla Thyssen..)


complimentoni a "Report"!

--------------------------

qui il link per la versione web della notizia da Corriere della Sera on line

qui il link per la versione web della notizia da la Repubblica on line

venerdì, dicembre 04, 2009

Spatuzza a Torino :"così ci misero in mano il paese"





il gatto e la volpe?


Il pentito nel bunker di Torino: «Il boss disse che grazie a quello di Canale 5 ci eravamo messi il paese tra le mani»

mah..

------------------------------


qui il link per la versione web della notizia da il Corriere della Sera on line

qui il link per la versione web della notizia da l'Unità on line

qui il link per la versione web della notizia da la Repubblica on line

qui il link per una collezione di reazioni alla notizia sui giornali esteri da l'Unità on line

lunedì, novembre 30, 2009

tutti i condoni di Villa Certosa






incredibile e costellata di abusi di potere la storia della costruzione, della villa con vulcano (cosa pensare del padrone di una villa con vulcano nel giardino vedete voi)
Villa Certosa, ora in vendita e per questo, una volta venduta, non più coperta dal segreto di stato (segretare, legiferare ad hoc, condonare: fare le cose in regola sembrava banale?) ci scoprirà chissà quali altre sorprese

E i sardi, forse per ringraziare del neo-vulcano, alle ultime elezioni hanno consegnato l'isola al PDL..

mah...


-------------------------------

qui il link per la versione web dell'articolo da l'Unità on line

"Figlio mio, lascia questo Paese"

riporto parte della lettera che Guido Carli, direttore generale della Libera Università Internazionale degli studi sociali (Luiss).
tristemente realistica..

-----------------------------

LA LETTERA. Il direttore generale della Luiss
avremmo voluto che l'Italia fosse diversa e abbiamo fallito
"Figlio mio, lascia questo Paese"
di PIER LUIGI CELLI


Figlio mio, stai per finire la tua Università; sei stato bravo. Non ho rimproveri da farti. Finisci in tempo e bene: molto più di quello che tua madre e io ci aspettassimo. È per questo che ti parlo con amarezza, pensando a quello che ora ti aspetta. Questo Paese, il tuo Paese, non è più un posto in cui sia possibile stare con orgoglio.

Puoi solo immaginare la sofferenza con cui ti dico queste cose e la preoccupazione per un futuro che finirà con lo spezzare le dolci consuetudini del nostro vivere uniti, come è avvenuto per tutti questi lunghi anni. Ma non posso, onestamente...

continua

------------------------


qui la versione integrale della lettera del direttore generale della Luiss da la Repubblica on line

sabato, novembre 28, 2009

Maramotti da l'Unità









qui il link per le vignette di Maramotti su l'Unità on line

giovedì, novembre 26, 2009

240 bimbi nati in un ospedale inglese e solo 18 mamme sono inglesi!!














in questo articolo tratto dal The Sun, è riportata la notizia che in un ospedale del sud della capitale inglese nell'ultimo periodo su 240 bambini nati solo 18 sono nati da mamme inglesi.

questo avviene a solo un'ora di volo dall'Italia e comunque in Europa.

così, tanto per informare della situazione al di fuori di un paese che qualcuno definisce non multietnico...


---------------------

qui il link per la notizia da the Sun on line

lunedì, novembre 23, 2009

Cucchi: i risultati cambiano alla seconda autopsia

vergognoso.
come sempre più spesso mi capita di giudicare un crescente numero di fatti che avvengono nel nostro paese in questi anni.

alla seconda autopsia di Stefano Cucchi, 33 anni - arrestato il 16 ottobre scorso e morto all'ospedale "Sandro Pertini" (povero Presidente, chissà se avrebbe mai pensato di vedere il suo caro paese in queste condizioni ndr) dopo una settimana, ucciso da chi ne avrebbe dovuto assicurarne l'incolumità in quanto detenuto - vengono riscontrate lesioni al cranio, alla mandibola e alla colonna vertebrale.
"sono molteplici e recenti - rispetto alla data del decesso - i traumi riscontrati sul corpo di Cucchi" e alla prima autopsia "non sarebbero state notate", dichiara il suo avvocato dopo le nuove visite mediche.
a parte mettere subito in questione la competenza e le responsabilità delle certificazioni dei medici della prima autopsia, e pregare i politici che non sanno cosa dicono di tacere, ci si chiede come sia stato possibile il verificarsi di un abuso del genere da parte di queste squallide figure che hanno infierito fino ad uccidere un ragazzo che non poteva neanche difendersi.

aspettiamo con ansia che le procure d'Italia riaprano fascicoli di reati simili per accertare che i delinquenti siano solo da una parte delle sbarre.

miserabili.

-----------------------------

qui il link per la versione web della notizia da il Corriere della Sera on line

lo spione di quartiere?

L'assessore alla protezione civile, prevenzione e polizia locale, della Regione Lombardia, Stefano Maullu (Pdl) vorrebbe, vista la brutta fine che ha fatto l'idea delle ronde - altro delirio - instaurare la figura dello "spione di quartiere".
dice lui, con una memoria e una cultura che si definisce da sé, importandola dall'Inghilterra.

peccato dimenticarsi di quanto figure come questa fossero presenti già durante il periodo fascista.
e che se ne trovano testimonianze in vari stati autoritari in tutto il pianeta.

sulla perspicacia e la lungimiranza del soggetto che propone questa iniziativa giudicate voi..

---------------------------

qui il link per l'articolo da La Stampa on line

B: 18 salvacondotti in 15 anni

imbarazzante.
esplicito attacco alla democrazia.

queste le impressioni che mi rimangono dalla lettura dell'articolo da la Repubblica on line dove sono riportate le manovre neanche tanto occulte per deviare il corso della giustizia da parte del nano.

desolante come vedere il programma Report ieri sera che parlava dei poteri dello Stato.

------------------------

qui il link per la versione web della notizia da la Repubblica on line

domenica, novembre 22, 2009

De Magistris e l'acqua

riporto le prime righe di un interessatissimo commento sulla privatizzazione dell'acqua..

- - - - - - - - - - - - - - -

Ma i beni pubblici di chi sono?
di Luigi De Magistris

Il Governo privatizza l’acqua. Non è un bene di tutti, non è una risorsa primaria. Quando si rubano acqua ed aria si ha il furto di Stato ed il messaggio è chiaro: la sete la debbono governare le multinazionali. Coloro i quali hanno il governo dell’economia decidano sulla vita e la morte delle persone. Ancora una volta il Governo approva una legge in violazione della normativa europea, come avevo già evidenziato con il deposito di....

continua

------------------------------

qui il link per la versione web integrale del commento di Luigi De Magistris da l'Unità on line

giovedì, novembre 19, 2009

Ue, i socialisti preferiscono Ashton. D'Alema in caduta





















in Eurolandia sembrano avere le idee più chiare di noi..

--------------------------

qui il link per la versione web della notizia da l'Unità on line

qui il link per le vignette di Vauro su Il Manifesto on line

mercoledì, novembre 18, 2009

Tutti zitti sulle «lezioni» di Gheddafi

segnalo questo articolo dal Corriere della Sera che mette in luce un'anomalia dei nostri giorni:
neppure una piccola protesta per le "lezioni" di Corano fatte a signorine taglia 42 - meglio se bionde sopra il 1,70 - dal rais libico.

non si pretende una interrogazione parlamentare da parte di un'opposizione fantasma..
ma, magari, qualche associazione per la tutela delle donne avrebbe, che so, potuto parlare di diritti delle donne ..


mah..

--------------------------------

qui il link per la versione web della nnotizia dal Corriere della Sera on line

scudo fiscale USA: differenze.

le differenze sono facilmente riassumibili in una frase: diversamente da quanto fatto nel nostro Paese i contribuenti colpevoli pagheranno le tasse per intero.
e nella maggioranza dei casi la garanzia di non subire procedimenti penali.

no comment..

------------------------------

qui il link per la versione web della notizia da l'Unità on line

lunedì, novembre 16, 2009

da "La Palestra " del blog di Daniele Luttazzi

da "la palestra" del 16 nov 2009:

Arrestato il numero 2 di Cosa Nostra. Scommettiamo che questo non lo picchiano?


--------------------------

meditate genti meditate

qui il link per il blog di Daniele Luttazzi

venerdì, novembre 13, 2009

modus operandi illegale? andiamo avanti..

Non lascio né il posto di sottosegretario né la candidatura alla Regione Campania. Devo tutto al presidente Berlusconi. Al telefono mi ha detto di tenere duro: «Stai su col morale, andiamo avanti». E io vado avanti. Nicola Cosentino, il Giornale 12 novembre

no comment

----------------------

qui il link per la versione web della notizia da l'Unità on line

giovedì, novembre 12, 2009

Staino su l'Unità





qui il link per le vignette di Staino su l'Unità on line

lunedì, novembre 09, 2009

Montecitorio in stand by

sua maestà e la sua corte hanno arbitrariamente deciso che l'iniziativa legislativa, contrariamente da quanto prevede la nostra Costituzione, venga affidata al governo e non al Parlamento.
con il risultato che per dieci giorni nell'aula naturalmente destinata al dibattito per legiferare non è entrato nessuno.
e che negli ultimi 6 mesi delle 47 leggi approvate 36 provengono direttamente dal governo.

dopo aver letto questo articolo, e spero siate in tanti, fate un giro sul uno qualunque dei quotidiani on line - con l'unica eccezione de La Repubblica ndr - e cercate se trovate una riga su quanto avete letto qui.

e poi c'è anche chi si chiede come mai si parli di conflitto di interessi e di controllo dei media..

povera Italia.

------------------------------

qui il link per la versione web della notizia da La Repubblica on line

giovedì, ottobre 29, 2009

martedì, ottobre 27, 2009

Thyssen: i managers non parlano italiano e non testimoniano.

Herald Espenhahn e Gerald Priegnitz, due managers della Thyssen, hanno letto una dichiarazione nella quale sostenevano di non conoscere l’italiano a sufficienza per affrontare le domande che gli sono state rivolte dalla Corte d'Assise di Torino in merito alla tragedia del dicembre 2007. Saranno ascoltati il 4 novembre

mah...

----------------
qui la versione web della notizia da La Stampa on line

domenica, ottobre 25, 2009

C'è il digitale ma non la tv

sono ormai più di 2 settimane che il Piemonte ha fatto il salto nel digitale terrestre.
salto che per molti ancora oggi è stato un salto nel buio.
io stesso ho problemi a vedere i canali della Rai che vanno e vengono o si vedono a singhiozzo.
intanto, viene da chiedersi come mai i canali Fininvest si vedono e quelli Rai no.
casualità?

poi ci si domanda come mai i malfunzionamenti continuino e anzi la sensazione è che nessuno se ne preoccupi davvero seriamente.
Il Corecom si lamenta, la Regione si lamenta, il Dgtvi - Consorzio che ha gestito la fine dell’analogico ndr - si lamenta dando la colpa alle antenne che sarebbero vecchie, «Falso - ribattono gli antennisti - la verità è che molti segnali cambiano in conti-nuazione, interferiscono, o passano da un punto di trasmissione all’altro..

insomma si lamentano tutti, noi utenti siamo gli unici a lamentarci e a rimetterci pure i soldi dell'odiato canone.

un pasticcio italico.
di quelli che riusciamo a fare solo noi..

mah..

---------------------------

qui il link alla versione web della notizia da La Stampa on line

sabato, ottobre 24, 2009

Concita De Gregorio su l'Unità

"...Siamo tutti birilli. Non c'è chi non abbia niente da temere perchè le notizie, quando non ci sono, si inventano: diventa notizia un paio di calzini. E' una stagione orrenda, è una guerra lercia. Non ci guadagna neppure chi crede di sì. Se è questa la battaglia ne moriranno avvelenati tutti. Il pubblico pagante compreso: tra poco, tra non molto, neppure i filmati coi trans faranno più gola. Solo pena. Solo voglia di andarsene da qui."


così termina un interessantissimo editoriale - di cui condivido le argomentazioni - della direttrice de l'Unità nella rubrica "Invece" di cui consiglio vivamente la lettura

qui la versione web completa dell'editoriale di Concita De Gregorio da l'Unità on line

mercoledì, ottobre 21, 2009

leghisti in Europa



















































le foto riportano i festeggiamenti da parte dei leghisti Oreste Rossi, Francesco Speroni e Mario Borghezio dopo la bocciatura della risoluzione sulla libertà di stampa in Italia e negli altri stati membri presentata dal centrosinistra.
(poco dopo anche la risoluzione presentata dal centrodestra è stata bocciata ndr)

bella gente mandiamo in Europa.
colpiscono in particolare lo sguardo intelligente - da grappino a colazione - e il fare da statisti navigati..

a completare il quadretto manca solo la trota padana a lanciare i mortaretti..

ancora complimentoni..

verrebbe da chiedersi come mai si parla di "sputtanamento" del paese da parte dei giornali esteri..

oops..

---------
qui il link per la versione web della notizia su il Corriere della Sera on line
qui il link per la foto gallery relativa alla riunione all'Europarlamento

ronde: è flop

avevo già avuto occasione di commentare positivamente il comportamento dei miei concittadini quando avevo scoperto che a Torino nessuno si era presentato per organizzare ronde.
adesso vedo che anche a Milano è successo qualcosa di simile: solo una richiesta e da parte dell'Associazione poliziotti italiani, che raccoglie ex appartenenti alle forze dell'ordine in congedo (e che comunque già faceva servizio con un appalto da parte del Comune prima dell'entrata in vigore del decreto del Viminale)

un esempio di quanto la politica sia lontana dalla realtà?
mi sa di si.

ps:
stasera 21 ott 2009 su TMC, intorno alle 22:00 la puntata del programma Exit trattava il problema della mancanza di mezzi della PS, e metteva in evidenza la differenza di trattamento tra le disponibilità dei Vigili Urbani e i poliziotti.
Ad un certo punto del programma il video inquadra gruppi di persone che si allenano e la voce di fondo dichiara: "e a Milano c'è già gente che si addestra per entrare a far parte delle ronde.." con una palese discrepanza sul quanto riportato dal Corriere della Sera - sempre di Milano - di oggi.
Enfatizzare una situazione per condizionare l'opinione pubblica non è un bell'esempio di giornalismo, indipendentemente dal fine..

-----------------------

qui il link per la versione web della notizia da Il Corriere della Sera on line

B. " Non mi piace il lavoro che faccio"

intervista rilasciata da B. alla Cnn, nella quale dichiara di governare anche se non gli piace farlo.
(risulterebbe che si sacrifica per il paese ndr)
e di essere entrato in politica per fermare la crescente presenza di comunisti..
a una domanda sulle sue gaffes risponde: "non ho mai fatto una gaffe. neanche una."
poi tra l'altro dichiara:
"faccio solo battute che possano essere gradite a tutti."
"rifletto sempre bene prima di fare le battute."
"sono stati i giornali a fare credere che ho fatto aspettare la Merkel mentre ero al cellulare."
e ancora "quando mi sono messo a urlare "Mr. Obamaa" alla corte d'Inghilterra la Regina non intendeva criticarmi ma proteggermi.." (?)

e conclude ripetendo che gli italiani sono con lui, che è impressionante quanto gli italiani lo amano ecc ecc
non senza aggiungere "sono sempre sincero"..

mah..

-----------------------------------

qui il link per la versione web della notizia dal sito della Cnn on line (eng)

domenica, ottobre 18, 2009

Montalto di Castro.Italia?

"Processo sospeso agli 8 violentatori. La madre della ragazza: disgustata."

così titola il reportage relativo alla sospensione del processo (la prossima udienza sarà nel marzo 2012 ndr) dopo la «messa in prova» per 24 mesi - e se la «prova» avrà un esi­to positivo, il tribunale dei mi­nori potrà dichiarare estinto il reato - del "branco" di 8 minorenni (almeno all'epoca) accusati di aver stuprato una ragazzina di 15 anni alla fine di una festa di compleanno nell'estate del 2007..

giustizia è fatta?

mah..

------------------------

qui il link per la versione web della notizia da il Corriere della Sera on line

tutti con i calzini turchesi?

l'opposizione (che dovrebbe cambiare nome in quanto non è palesemente in grado di opporsi a nulla ndr) invece di proporre iniziative istituzionali per osteggiare il continuo scontro tra il governo e la magistratura, cosa fa?
si mette i calzini turchesi.
per solidarietà.
e bisticcia su chi dovrà essere il prossimo segretario di un partito che forse non esiste già più..

boh..

------------------------

qui il link per la versione web della notizia da il Corriere della Sera on line

sabato, ottobre 17, 2009

Soldi ai Talebani. "Esportiamo" democrazia o mazzette?

il contingente internazionale in Afghanistan avrebbe trovato un modo meno cruento rispetto allo scontro frontale per esportare la democrazia.
invece di contrastare militarmente i Talebani, avrebbe talvolta optato per comprare la pace corrompendo i Talebani con forti somme di denaro.
attività che sembra accettata dagli alti comandi della Nato e abbastanza diffusa tra gli appartenenti alla coalizione, o comunque praticata dal comando italiano..
però, quando il contingente italiano ha abbandonato la zona di Saroubi ed è stato rimpiazzato dai militari francesi, sembra che le informazioni relative alla situazione non siano state chiaramente comunicate, con il risultato che, mentre il nostro contingente ha subito 1 perdita in quella zona in vari mesi di permanenza, i francesi hanno subito in un mese la perdita di 10 militari, che probabilmente avrebbe potuto essere evitata.

se queste accuse fossero fondate, evidenzierebbero intanto una totale mancanza di trasparenza sulla reale gestione dell'operazione, poi una grave mancanza di comunicazioni interforze e poca lealtà e coesione tra compagini che dovrebbero agire sotto un progetto comune e condividere valori e tradizioni.

dopo la pubblicazione dell'articolo da parte del Times, da Roma sono subito arrivate le smentite più indignate.
e dopo poco, la notizia è praticamente sparita dai media.

qui in fondo alcuni links a giornali che hanno riportato la notizia..

mah..

------------------------------
qui il link per la versione web dell'editoriale di Concita De Gregorio sulla rubrica Invece da l'Unità
qui la versione web della notizia da il Corriere on line
qui la versione web della notizia da il Times on line (eng)
qui il link per la versione web della notizia dal Huffingtonpost on line (eng)
qui il link per la versione web della notizia da Liberation on line (fra)

domenica, ottobre 11, 2009

dal Belgio una nuova svolta epocale

ogni tanto scopro qualche notizia che mi rassicura: la demenza non è patrimonio esclusivo italiano.
su la Repubblica trovo questa foto gallery che testimonia l'elezione di Miss Senza Casa in Belgio acclamata dal pubblico e intervistata dai rappresentanti dei media su un palco.
La selezione ha tenuto conto delle varie situazioni dei partecipanti al concorso e ha scelto Therese Van Belle di 58 anni.
L'aver vinto il premio le darà il diritto ad un appartamento in affitto gratuito per un anno e ad un aiuto per trovare un impiego stabile.
Nelle foto la sua faccina sembra un poco disorientata davanti agli obbiettivi ma questo non ha fermato lo show.

Un futuro poco rassicurante potrebbe portare un fiorire di concorsi per l'assegnazione, ad esempio, di una casa popolare, con copertura dei media assicurata, alla Grande Fratello..
E magari poi si troverebbe spazio sui palinsesti con un programma fatto ad hoc in prima serata sulle reti nazionali che faccia recuperare le spese attraverso qualche sponsor..

Preoccupante il pensiero che un format di questo tipo potrebbe avere applicazioni infinite: una formula utilizzabile - in mano a personaggi senza scrupoli - per la consegna delle case dopo il terremoto, o dopo una disgrazia qualunque..


ovvero: come banalizzare mediaticamente un dovere civico e cartolizzare la privacy di chi ha sofferto.

presto in onda?

mah..

------------------------------------

qui il link per la foto gallery da la Repubblica.it on line

lo "sputtanamento" del Paese? colpa degli altri!

non sono i suoi comportamenti e le sue boutades..
o le sue manovre per non affrontare la giustizia..

sono i giornali di mezzo mondo che lo vogliono "sputtanare"..

probabilmente un complotto dei "rossi" a livello globale, "annidati" nelle istituzioni nostrane e nel resto del mondo libero, tutti coalizzati contro di lui per screditarlo..

dopo una vita passata in trincea a contrastare il dilagare dell'Internazionale, non sarebbe ora di riposare per questo anziano signore?

mah..

----------------------------

qui il link per una parte dello sputtanamento riportato da il Corriere della Sera on line

Benigni su l'Unità

Sono il più grande comico degli ultimi 150 anni, sfido chiunque a negarlo. Sono il più grande e vedrete di che pasta sono fatto. Mentre Gesù è la seconda persona più perseguitata di tutti i tempi. E non era neanche stato eletto dal popolo. Roberto Benigni, 10 ottobre

-------------------------

qui il link per la Striscia rossa da l'Unità on line

mercoledì, ottobre 07, 2009

la Corte Cotituzionale ha detto no.

Il Lodo Alfano non è costituzionale e NON C'E' NESSUNO "SUPER PARTES".
(quasi quasi mi faccio un tatuaggio..)
per violazione dell'articolo 138 e dell'articolo 3 della Costituzione.

gli italiani sapevano che potevano fidarsi della Consulta per mettere un freno alla politica accentratrice e poco democratica che il governo sta attuando.

grazie di cuore ai 15 giudici della Corte Costituzionale per aver mandato un segnale chiaro agli italiani e al mondo che ci guarda e ride di noi.


-----------------------------

qui il link per la versione web della notizia su l'Unità on line
qui il link per la versione web della notizia su la Repubblica on line
qui il link per la versione web della notizia su la BBC on line (eng)
qui il link per la versione web della notizia dalla Cnn.com (eng)

martedì, ottobre 06, 2009

Sta per arrivare la morte del dollaro

"Quasi a simboleggiare il nuovo ordine mondiale, gli Stati arabi hanno avviato trattative segrete con Cina, Russia e Francia per smettere di usare la valuta americana per le transazioni petrolifere...." continua

così inizia un interessante articolo su l'evoluzione e le implicazioni del tentativo di abbandonare il dollaro come moneta per le transazioni di petrolio.
parliamo di migliaia di miliardi di dollari convertiti in un paniere di valute: oro, euro, yen giapponese, yuan cinese ecc..
un riassetto dell'economia mondiale.

---------------------------

qui il link per la versione web integrale dell'articolo di Robert Fisk, con la traduzione di Carlo Antonio Biscotto, su l'Unità on line

lunedì, ottobre 05, 2009

da "la Palestra" di Daniele Luttazzi

30 settembre 2009

Berlusconi annuncia: "Introdotta la moralità nella politica". Ilona Staller ha commentato: "Io invece ho portato in politica la verginità."

mitico...

---------------------

qui il link per il blog di Daniele Luttazzi on line

Berlusconi «corresponsabile di corruzione»

oggi il tribunale di Milano ha consegnato le motivazioni per la condanna al risarcimento di 750 milioni di euro alla Cir (vedasi Lodo Mondadori su Google per chiarimenti).
e già tra i suoi stessi alleati si parla di elezioni anticipate.
domani o presto arriverà il giudizio di incostituzionalità del Lodo Alfano da parte della Corte Costituzionale.
e leggo che quel signore di arcore ricomincia a parlare di fuga all'estero..

vuoi vedere che il suo "saremo qui per sempre" finisce dopodomani?

--------------------------

qui il link per la versione web della notizia da l'Unità on line
qui il link per la versione web della notizia da la Repubblica on line

sabato, ottobre 03, 2009

Libertà di stampa




pubblicare la foto di questo Signore e di chi gli sta accanto durante la manifestazione in favore della Libertà di Stampa tenutasi a Roma oggi mi sembra il modo più diretto per far capire che siamo tutti stanchi di farci prendere in giro.

qui il link ad una gallery di foto da la Repubblica on line

300000 a Roma per la manifestazione






qui il link per le vignette di Staino su l'Unità on line

qui il link per la versione web dell'articolo sui 300.000 che hanno partecipato alla manifestazione di Roma pro libertà di stampa

Opposizione? ma dai.....

colgo l'occasione, insieme al resto della popolazione italiana, per ringraziare quei 29 membri del PD, IdV e UDC (non so se si possano ancora chiamarla opposizione ndr) che NON erano in aula per votare contro la trasformazione in legge del decreto "scudo fiscale"
Di seguito i nomi:
Gli assenti del PD: Massimo D’Alema, Dario Franceschini, Pierluigi Bersani. Inoltre: Ileana Argentin, Paola Binetti, Gino Bucchino, Angelo Capidicasa, Enzo Carra, Lucia Codurelli, Furio Colombo, Sergio D’Antoni, Stefano Esposito, Giuseppe Fioroni, Antonio Gaglione, Dario Ginefra, Gero Grassi, Oriano Giovanelli, Antonio La Forgia, Linda Lanzillotta, Marianna Madia, Margherita Mastromauro, Giovanna Melandri, Lapo Pistelli, Massimo Pompili, Fabio Porta, Giacomo Portas. I deputati del Pd in missione erano Gianni Farina e Antonio Misiani.
Per amore della verità c’è da dire che Furio Colombo, nel seguito della seduta, ha protestato perchè il suo voto non è stato conteggiato tra quelli contrari ed ha chiesto la correzione del tabulato.

Per l’Italia dei Valori, dei 26 deputati che formano il gruppo, solo 1 non ha partecipato al voto (Aurelio Misiti).

Nell’Udc, infine, 6 assenti (Francesco Bosi, Amedeo Ciccanti, Giuseppe Drago, Mauro Libe’, Michele Pisacane, Salvatore Ruggeri)

chissà cosa avevano di più importante da fare che presentarsi in Parlamento..

arriveranno le prossime elezioni..

attenti che cambia il vento..

--------------------

qui il link per la versione web della notizia da La Repubblica on line

lunedì, settembre 28, 2009

un milione di disoccupati in più

La crisi che non c'è: in un anno un milione di disoccupati in più.
Questo quanto risulta dai dati presenti nella relazione del presidente e commissario straordinario dell'Inps, Antonio Mastrapasqua, in occasione della presentazione dell'attività e dei risultati dell'Istituto di previdenza ad un anno dalla sua nomina.

aspettiamo con ansia dichiarazioni da uno qualunque dell'esecutivo nell'ennesimo tentativo di smentire la realtà.


------------------------

qui il link per la versione web della notizia da l'Unità on line

qui il link per la versione web della notizia dal Corriere della Sera on line

martedì, settembre 22, 2009

A Licata acquedotto abusivo. di 20 km!!

mi sembra un bell'esempio per dimostrare come la situazione di intere regioni italiane sia al di fuori del controllo dello Stato.
a Licata, un grosso centro in provincia di Agrigento, Sicilia, regolarmente senz'acqua durante il periodo estivo per diverse ore al giorno, sono stati scoperti 20 chilometri di tubature abusive che sottraggono milioni di litri d'acqua all'acquedotto dell'impianto di Gela.
condotte che passavano parallele a quelle dell'acquedotto locale.
complete di saracinesche e almeno SEI invasi artificiali.

capite: un ACQUEDOTTO ABUSIVO.
in una terra con problemi di acqua.
sotto gli occhi di tutti.
popolazione, funzionari statali, regionali, provinciali e forze dell'ordine.

mah..


--------------------------

qui il link per la versione web della notizia da La Repubblica on line

lunedì, settembre 21, 2009

Costituzione e Clero

spettacolare questo periodo del nostro Paese a livello politico..
adesso abbiamo anche un alto prelato che ci ricorda gli articoli della Costituzione (il riferimento è l'articolo 54 ndr) per richiamare alla sobrietà chi ricopre una funzione pubblica.
e intanto ci comunica pure come il Clero gradirebbe non avere modifiche sul disegno di legge relativo al biotestamento..
E neanche una voce che osi ricordare che lo Stato "sarebbe" laico..
E sta nell'articolo 7...

boh..

-----------------------------------------

qui il link per la versione web della notizia da Il Corriere della Sera on line
qui il link per la versione web della notizia da La Repubblica on line

«La vostra democrazia è quella di Putin e Chavez»

Daniel Cohn Bendit in occasione della sua visita alla festa napoletana di Sinistra e libertà è stato intervistato da Andrea Carugati.
Ne è venuto fuori un ritratto molto preciso, a mio avviso, della situazione politica italica..

e che i parrucconi al vertice dei DS dovrebbero stampare e mettere sopra la scrivania..
e, magari, cercare di capire..

mah...

---------------------------------

qui il link per la versione web dell'articolo da l'Unità on line

sabato, settembre 19, 2009

Deliri, Brunetta: "La sinistra prepara un colpo di stato"

il potere logora chi non ce l'ha, diceva Andreotti..
ma, se dobbiamo considerare le ultime deliranti dichiarazioni di alcuni dei rappresentanti dell'esecutivo, logora anche chi ce l'ha..
forse di più..
forse perché la paura di perdere la poltrona fa crescere la tensione..

aspettiamo la, ormai banalmente abituale, smentita

---------------------------------------

qui il link per la versione web della notizia da l'Unità on line
qui il link per la versione web della notizia dal Corriere della Sera on line
qui il link per la versione web della notizia da La Repubblica on line

venerdì, settembre 18, 2009

Rogo Thyssen, Chiamparino: leso il fondamento morale della Città

Il sindaco Chiamparino risponde alle domande durante il processo contro i vertici della Thyssen.

--------------

qui trovate il link per la versione web della notizia da La Stampa on line

«Riusciranno i poveri a rimediare alla miseria dei ricchi?»

interessante articolo-intervista a John Berger

-------------------------

qui il link per la versione web della notizia da l'Unità on line

martedì, settembre 15, 2009

La strategia del ragno di CURZIO MALTESE

La strategia del ragno
di CURZIO MALTESE

C'è qualcosa che gli italiani non sanno, ma soprattutto non debbono sapere, dietro la violenza dell'assalto finale di Silvio Berlusconi al valore di cui s'è sempre orwellianamente riempito la bocca, la libertà.

La libertà d'informazione e di critica del giornalismo, perfino la semplice libertà di scelta degli spettatori televisivi. C'è, deve esserci una disperata ragione se il premier, già osservato speciale delle opinioni pubbliche di mezzo mondo, invece di rientrare (lui sì) nei ranghi del gioco democratico, continua a sparare bordate contro le riserve indiane che ancora sfuggono al suo controllo.

L'ultimo episodio, l'oscuramento di Ballarò su Raitre, e ora anche di Matrix su Canale 5, per concentrare tutta l'audience di oggi sulla puntata celebrativa di Porta a Porta per la consegna alle vittime del terremoto abruzzese delle prime case, aggiunge un ulteriore tocco "coreano" al disegno dell'egemone. Volenti o nolenti, milioni di spettatori sono chiamati stasera all'appello, da bravi soldatini, per plaudire al "miglior presidente del Consiglio in 150 anni", che si esibisce nell'ennesimo spettacolare sfruttamento del dolore, fra le lodi dei ciambellani. Si ha un bel dire che ci vuole prudenza nell'adoperare certe parole, ma queste cose si vedono soltanto nei regimi. Più spesso, alla fine dei regimi, quando l'egemone è parecchio in là con gli anni e con l'incontinenza egolatrica.

continua

-----------------------------------------

qui la versione web integrale del commento di Curzio Maltese su la Repubblica on line

Finanziaria, non c’è un euro da spendere. Debito ai massimi, scendono le entrate

interessante articolo di Bianca Di Giovanni su l'Unità che ci informa, come non fanno gli altri giornali, del deficit impazzito e del futuro incerto dell'economia italiana...
quella stessa economia che il mr Finanza Creativa assicura essere in ottime condizioni..

delle due l'una: qualcuno mente..
indovinate chi..

-------------------------------------

qui il link per la versione web della notizia da l'Unità on line

lunedì, settembre 14, 2009

Maramotti da l'Unità






qui il link per le vignette di Maramotti su l'Unità on line

mercoledì, settembre 09, 2009

Il giornalismo ai tempi di internet: manifesto dei blogger tedeschi

 in questo articolo viene riportato il tentativo di alcuni blogger tedeschi di creare un manifesto del giornalismo ai tempi di internet..
certo bisogna riuscire a coniugare progresso e informazioni, senza censure e senza limiti ma anche assicurare veridicità e obbiettività

--------------------------

qui la versione web integrale della notizia scritta da Marco Pratellesi  su Il Corriere della Sera on line

lunedì, settembre 07, 2009

i "comunisti" avrebbero il 90% dei giornali italiani???

che dire?
certe dichiarazioni lasciano esterrefatti..
qualche "stratega" del suo entourage dovrebbe passargli una "velina" (di carta..) per ricordargli il fatto che, se non fosse il proprietario della maggior parte dei media italiani, MOLTO probabilmente non sarebbe nel posto dove si trova e non ci sarebbero più notizie che lo riguardano..
o forse solo in cronaca..

mah..

--------------------------------

qui il link per la versione web della notizia da Il Corriere della Sera on line

ps: io faccio parte di quella esigua (secondo le dichiarazioni fatte alla stampa oggi ndr) fetta di popolazione italiana che non vuole essere come lui.

domenica, settembre 06, 2009

Congo, la diga di King Kong che vale 23 centrali nucleari

" Nella sfida al colossale l’Africa può battere tutti, persino la Cina. Il Congo ex belga, cioè l’ex Zaire, quello con capitale Kinshasa, sta per costruire un sistema di dighe - che si chiamerà Grand Inga - con una potenza quasi doppia della famosa diga delle Tre Gole in Cina: addirittura 39 mila MegaWatt, cioè l’equivalente di 23 centrali nucleari del tipo più grosso che ci sia al mondo (l’Epr di Flamanville di Edf-Enel)...
continua...

comunque meglio l'idroelettrico al nucleare..

-------------------

qui il link per la versione web - integrale - dell'articolo di LUIGI GRASSIA su La Stampa on line

Reichlin: "Tremonti non dia lezioni, lui ha sbagliato tutto"

"E' uno dei 15 «congiurati» che hanno scritto a Giulio Tremonti per dire: non staremo zitti. Pietro Reichlin, esperto di mercati finan-ziari, spiega perché gli economisti non possono tacere. Perché le politiche economiche devono passare il filtro di osservatori esperti e soprattutto neutrali. E infine quanto abbia sbagliato per primo Tremonti, soprattutto con le banche..."
continua..

riporto parte dell'articolo dedicato a Mr Finanza creativa..

-----------------------------

qui il link per la versione web - integrale - della notizia da l'Unità on line

martedì, settembre 01, 2009

Torino 2009: attesa di 3 ore per una raccomandata!

la razionalizzazione della Poste Italiane ha, per il momento, avuto poco successo in quel di Torino a leggere questo articolo che ci parla di tempi di attesa senza senso (3 ore!!) per ritirare una raccomandata in condizioni da day-after..

vediamo cosa si inventano i razionalizzatori per ovviare al disservizio..

-------------------------------

qui il link per la versione web della notizia da la Stampa on line

venerdì, agosto 28, 2009

appello pro libertà di stampa

L'APPELLO DEI TRE GIURISTI
L’attacco a "Repubblica", di cui la citazione in giudizio per diffamazione è solo l’ultimo episodio, è interpretabile soltanto come un tentativo di ridurre al silenzio la libera stampa, di anestetizzare l’opinione pubblica, di isolarci dalla circolazione internazionale delle informazioni, in definitiva di fare del nostro Paese un’eccezione della democrazia. Le domande poste al Presidente del Consiglio sono domande vere, che hanno suscitato interesse non solo in Italia ma nella stampa di tutto il mondo. Se le si considera "retoriche", perché suggerirebbero risposte non gradite a colui al quale sono rivolte, c’è un solo, facile, modo per smontarle: non tacitare chi le fa, ma rispondere.
Invece, si batte la strada dell’intimidazione di chi esercita il diritto-dovere di "cercare, ricevere e diffondere con qualsiasi mezzo di espressione, senza considerazioni di frontiere, le informazioni e le idee", come vuole la Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo del 1948, approvata dal consesso delle Nazioni quando era vivo il ricordo della degenerazione dell’informazione in propaganda, sotto i regimi illiberali e antidemocratici del secolo scorso.


Stupisce e preoccupa che queste iniziative non siano non solo stigmatizzate concordemente, ma nemmeno riferite, dagli organi d’informazione e che vi siano giuristi disposti a dare loro forma giuridica, senza considerare il danno che ne viene alla stessa serietà e credibilità del diritto.


Franco Cordero

Stefano Rodotà

Gustavo Zagrebelsky

---------------------------

qui il link da la Repubblica on line per firmare l'appello.

domenica, agosto 23, 2009

Maramotti da l'Unità














no comment

qui il link per le vignette di Maramotti su l'Unità

venerdì, agosto 21, 2009

A Londra si ride del Cavaliere "Tu non dire niente, è meglio"

interessante e tristemente realistica la serie di reportage di cui è protagonista l'unto del signore-papi sui quotidiani di mezzo mondo.

povera Italia..

--------------------------

qui il link per la versione web dell'articolo da la Repubblica on line

lunedì, agosto 17, 2009

EasyJet non imbarca un disabile... e aggiornamenti

il presidente della Fondazione italiana per l'abbattimento delle barriere architettoniche (Fiaba), Giuseppe Trieste, si è visto rifiutare l'imbarco su un volo EasyJet perchè non accompagnato nonostante la normativa vigente a livello europeo obblighi le compagnie ad accogliere qualunque passeggero.
purtroppo quando si è presentato a fare denuncia ha scoperto di essere solo l'ultimo di una serie di casi simili che non avevano però sporto denuncia, forse per sfiducia in chi avrebbe dovuto fare rispettare i loro diritti.
e nei tempi tecnici.

aspettiamo gli sviluppi.

peccato che si debba spesso essere costretti a punire questi atteggiamenti incivli senza che il comportamento delle aziende cambi autonomamente e senza costringerle a farlo.

qui il link per la versione web della notizia da il Corriere della Sera on line

______________________

SVILUPPI (sabato 22 ago 2009):

oggi hanno chiesto di comprare 2 biglietti ad una passeggera perchè secondo loro era troppo "robusta"..

sapete come fare le volta prossima che vi recate in agenzia viaggi..

qui il link per la versione web della notizia da la Repubblica on line

sabato, agosto 15, 2009

il doge Galan e Machiavelli

riporto un estratto dell'articolo Le ribellioni del Doge Galan «Liberale, libertario e libertino» comparso sul Corriere della Sera del 15 Agosto 2009 dove scopro che il governatore della regione Veneto ha dichiarato al giornalista Gian Antonio Stella che:

"in politica, parafrasando Machiavelli, da cosa nasce cosa"..

Un'interpretazione che non ha precedenti, che ci svela un "illuminante" e "nuovissimo" concetto contenuto nell'opera del fiorentino ad oggi sconosciuta al resto del mondo intellettuale.
Probabilmente il governatore ha trovato una nuova fonte o uno scritto di Machiavelli di cui gli studiosi universitari non hanno notizia.
O si tratta dell'ennesima versione di machiavellismo, un poco casereccio, ibridato, inavvertitamente, da qualche film di Totò passato in tarda serata estiva?
Eventualmente si trattasse di una scoperta, complimenti vivissimi per la ricerca al governatore e al giornalista per lo scoop..

------------------------------------

la frase l'ho evidenziata in rosso così tutti potranno godere del "nuovo concetto" ...

"..... E quando gigioneggia sui confi ni ideologici («Noi veneti non li abbiamo, siamo nati con Marco Polo che andava in giro per imparare») e but ta lì che certo, lui è fiero di essere «tra i fondatori di Forza Italia» però «in politica, parafrasando Machiavelli, da cosa nasce cosa»? Il fatto è Giancarlo Galan non fa mistero di due insofferenze. La prima (sottile) è verso Berlusconi dal quale, rivendicando di avere garantito nel Veneto «vittorie a ripetizione, stabilità assoluta e quindici anni di governo senza uno scandalo», si aspet ta una parola netta dopo l’ipotesi di cedere la regione alla Lega....."
continua


boh...

-----------------------------------------

qui il link per la versione web integrale dell'articolo da il Corriere della Sera on line

venerdì, agosto 14, 2009

niente ronde a Torino

nonostante il delirio che sembra pervadere la penisola, Torino e i torinesi escono indenni dal nuovo trend (??) da milizia padana invocato dai leghisti e dai loro compagni di merende.
in una conferenza stampa alla Prefettura di Torino, il sindaco Sergio Chiamparino, dopo la riunione del Comitato provinciale per la sicurezza e l’ordine pubblico cui ha partecipato il sottosegretario all’Interno, Michelino Davico, ha dichiarato che nessuno si è proposto per farle.

semplicemente.

da oggi guardo i miei concittadini in modo diverso.

------------------------

qui il link per la versione web della notizia da la Stampa on line

sabato, agosto 08, 2009

Marcinelle

in caso qualcuno dei reggenti si fosse dimenticato del nostro passato

-------------------

qui il link per la versione web della home page dedicata alla tragedia di Marcinelle

venerdì, agosto 07, 2009

telefonia italica

Oggi voglio raccontarvi un’epopea italiana.
Ovvero come possa risultare difficile riuscire a stipulare un contratto d telefonia nel Bel Paese.
Ormai nel 2008 avevo dato disdetta al contratto che mio padre (che vive a casa sua) aveva stipulato con la Telecom negli anni ‘60.
Avevo già cambiato gestore in casa mia e visto il risparmio avevo convinto mio padre a fare altrettanto.
Il nuovo contratto è con Infostrada. Sparisce così l’irreale canone della Telecom. Tutto bene, il trasporto del numero funziona e mio padre dopo una quindicina di giorni ha di nuovo la linea.
La prima bolletta arriva e viene pagata in Posta, poi dico a mio padre di portare la prossima bolletta in banca per farsela addebitare sul conto corrente ( come già era per la Telecom).
Mio padre dopo poco ha qualche problema di salute e le bollette del nuovo contratto telefonico, non ancora domiciliate in banca, non vengono pagate. Dopo qualche mese il telefono risulta muto. Scopro allora quanto avvenuto e come da informazioni ricevute dal servizio clienti di Infostrada (155), pago le bollette e invio le fotocopie dei pagamenti postali al numero di fax da loro fornitomi – per velocizzare le pratiche, mi viene detto.
L’addetta del servizio clienti mi assicura che, all’avvenuto pagamento, e con un’attesa di qualche giorno la linea verrà ripristinata. Passa una settimana e il telefono continua a essere muto. Richiamo l’155 e scopro che, nonostante l’avvenuto pagamento delle bollette, la linea risulta essere in disattivazione. Dopo aver chiesto inutilmente spiegazioni per l’accaduto, mi viene comunicato che riceverò ulteriori comunicazioni in merito a breve.
Il tempo è passato, mio padre ha avuto altri problemi di salute e il telefono non ha più funzionato.
La scorsa settimana - agosto 2009 - contatto l’155 (a questo punto anche per curiosità) e di nuovo mi viene detto che il contratto di mio padre risulta ancora (è passato quasi un anno ndr), e inspiegabilmente, in disattivazione.
Considero l’aggravamento delle condizioni di salute di mio padre e chiedo info per risolvere la questione in tempi brevi.
Risulterebbe che la soluzione più pratica è fare un nuovo contratto (con 49 euro di spese di allacciamento – che sarebbero il doppio se non in promozione ndr) e un nuovo numero di telefono.
Faccio il contratto via telefono e nel giro di poche ore vengo richiamato per confermare il tipo di contratto.
Sembra che nel giro di 15 gg mio padre potrà ritelefonare.
Invece.. i 15 giorni sono passati e ieri mi telefona la stessa addetta con cui avevo fatto il contratto per dirmi che il suo gestionale non le permette di inserire il nome di mio padre nel contratto nuovo e che avrei dovuto fare un altro contratto, questa volta a mio nome..
Sono rimasto senza parole e le ho detto che era inammissibile subire un trattamento del genere da parte di un’azienda che somministra un servizio.
La risposta dell’addetta è stata che riproverà ad inserire il nominativo di mio padre e… mi richiamerà!
Presto contatterò una delle associazioni dei consumatori per risolvere il problema.
Quello che fa pensare è che un’azienda dovrebbe fare il massimo per attirare clienti, e invece non lo fa.
In un mercato veramente libero, sarebbero già chiusi.
Ma non siamo in un mercato libero e neanche in un paese normale.

mercoledì, agosto 05, 2009

il rag Fantozzi su l'Unità

Noi, infelici e poveri
di Rag. Fantozzi

Tutti i finti buonisti che ci sono in giro, organizzano partite del cuore, collette, Teleton, e altre maniere di raccogliere denaro da veri ladri, in favore di bambini africani, dei terremotati e dei giovani tossicodipendenti. Insomma, questi aspiranti santi si occupano praticamente di ogni tipo di animale. E di noi? Almeno sapete chi siamo noi? Siamo il 90% della popolazione italiana, abbiamo dai 40 ai 60 anni, da una vita facciamo una fatica di merda per sopravvivere e, per di più, adesso ci insultano! Fannulloni ci chiamano. Ma almeno sapete che siamo gli unici che paghiamo veramente le tasse, perché ce le trattengono dalla busta paga? Siamo infelici e poveri. Non vogliamo elemosina, ma c'è almeno qualcuno che ci dica grazie?


qui il link per la versione web dell'articolo di Paolo Villaggio su l'Unità

IL PONTE SULLO STRETTO E LA CONTESTAZIONE!! 1^ PARTE

e un altro pezzo di democrazia che sparisce è documentato..

Autovelox con il trucco, 200 indagati

quando lo Stato si comporta come una associazione per delinquere il livello più basso del concetto di democrazia (che , ricordo ai lettori, significa governo del popolo) è raggiunto.
e passiamo dalla democrazia al regime.
il concetto è di facile comprensione: se i rappresentanti che noi ci scegliamo per amministrarci si coalizzano per portarte a termine pratiche di malaffare, abbiamo esautorato il concetto di democrazia.
è come chiedere l'intervento della magistratura solo quando fa comodo e quando invece dovrebbe punirci, parlare di magistratura deviata.
molte le situazioni anomale in questo paese.
a tutti i livelli.
e quanto preoccupa più di tutto è: se il malaffare dilaga, il problema diventa sociale.
vuol dire che i valori democratici vanno sparendo e lasciano il posto all'intrigo, alle dichiarazioni smentite o non riportate, all'impossibilità del riconoscimento delle responsabilità e da questo alla certezza della pena, su cui si basa il diritto.
a seguito di questo articolo date un'occhiata al filmato su quanto è successo in Sicilia nel video che allego nel prossimo post..
------------------------------

qui la versione web della notizia da il Corriere on line

la figlia del padrone

interessante constatare come il padrone scelga le notizie.
ieri una delle figlie del premier ha criticato l'operato di un uomo politico che non distingue tra vita pubblica e vita privata e oggi, andando on line, vedo che pochi giornali riportano la notizia.

controllo dei media?
conflitto di interessi?
(penoso e ridicolo, tra l'altro, l'ultima pantomima del Ualter.. potevano svegliarsi 15 anni fa, i tonti..)


meditate genti meditate

-----------------------------

qui la versione web della notizia da La Stampa on line
qui la versione web della notizia da l'Unità on line
qui la versione web della notizia da la Repubblica on line


giovedì, luglio 30, 2009

due persone per bene

questo è quello che mi viene da pensare leggendo dei 2 poveri turisti giapponesi truffati da un furfante romano nel suo locale che hanno rifiutato l'invito dell'esecutivo di tornare a Roma come risarcimento perchè... a spese degli italiani!

persone che hanno rispetto per gli altri.
persone che preferiscono rimanere in Giappone per non farsi pagare le vacanze dai contribuenti.
propongo di dare loro la cittadinanza onoraria, poi una tessera del PD e di candidarli alle primarie.
assicurato che sbaragliano i tristi rimasugli di un apparato immobile, colpevole della situazione del paese e imputridito dalle frequentazioni con l'esecutivo..

弁解, signori giapponesi.
( scusateci..)

------------------------

qui il link per la versione web della notizia da la Stampa on line

venerdì, luglio 24, 2009

www.italia.it

il precedente tentativo era naufragato miseramente, e costosamente..
quello attualmente on line non è che sia un granché..
nessuna prelibatezza grafica e..
e poi ha 4 versioni in lingue straniere disponibili..
mentre, ad esempio, il portale inglese ha tradotto i testi e addirittura separato le info per nazione..
e buona parte delle nazioni del mondo sono presenti.
aspettiamo implementazioni..

mah...

ps:
il logo fa paura..
inoltre: perché c'è una immagine di papi nella homepage?

---------------------------------------

qui il link per il nuovo portale www.italia.it

la vignetta di Staino su l'Unità



qui il link per la sezione dedicata alle vignette di Staino su l'Unità on line

martedì, luglio 21, 2009

la scoperta dell'acqua calda

"Anzitutto perché il codice già proibisce quello che la Moratti ha coraggiosamente deciso di riproibire"
sta tutto in questa frase il senso dell'editoriale intitolato "Remake a Milano" dalla rubrica Fronte del video di Maria Novella Oppo sull'Unità.
infatti il codice già proibisce la vendita di alcoolici a chi ha 16 anni.
incredibile come i media prendano in giro chi ancora li legge.
senza neanche preoccuparsi di mostrare chiaramente l'intento manipolatorio.

mah..

---------------------------------------

qui il link per la versione web completa dell'editoriale da l'Unità on line
qui potete scaricare un documento (in pdf) della AssCom di Lucca datato 14 agosto 2007 che evidenzia la disinformazione in atto.

lunedì, luglio 20, 2009

catastrofismo da ombrellone..

Dopo aver fatto un controllo scopro, sulla stampa inglese, che, visto i casi di influenza suina che si sono accertati in UK, 2 compagnie aeree (British airways e Virgin airways, 2 su alcune decine ndr) hanno richiesto al Ministero della Sanità di istruire alcuni loro addetti alla sicurezza per riconoscere eventuali sintomi di contagio sui passeggeri che stanno per partire.
normale prassi sanitaria per il mondo.
niente notizie in prima pagina relative a questo sulla CNN o altre testate internazionali.

invece leggi i giornali italiani e scopri con ansia, visto il risalto che viene dato alla notizia, che

"Giù dall'aereo chi ha i sintomi. L'influenza sferza l'Inghilterra". (titola La Stampa ndr)

"Caccia agli untori di Heatrow, Quel passeggero trema, fermatelo" titola addirittura la Repubblica
e specificano poi solo in seconda pagina la realta entità della situazione..


volevo complimentarmi per il catastrofismo e l'allarmismo da gerontocomio..
e per la parzialità nelle loro dichiarazioni che la dicono lunga sulla loro qualità di giornalisti

mah..


----------------------------

qui il link per la versione web della notizia da La Stampa on line

qui il link per la versione web dalla notizia da La Repubblica on line

qui la versione web dalla notizia dal Guardian on line (eng)

venerdì, luglio 17, 2009

salviamo Mastella dalla fame in Europa..





qui il link per la sottoscrizione di fondi con la speranza di riuscire a soddisfare le richieste di Clemente Mastella, che si è lamentato della pochezza di una diaria (ciò che gli spetta al giorno, da aggiungere allo stipendio ndr) di, pensate, SOLO 290 euro al giorno..

un affronto per un "uomo politico" (scusate ma..) abituato al Parlamento italiano, è chiaro..
addirittura ci sarebbero indizi per parlare di un complotto della sinistra per tarpare le ali alla colomba campana..

fate girare la voce tra i vostri amici - meglio se pensionati con pensione minima - e con un piccolo sforzo potremo permettere qualche agio a questo cittadino italiano in trasferta all'estero ( all'estero perché in Italia non lo vogliamo più..ndr)

barboni si nasce, ora lo sappiamo

Isolata per quattro euro fa condannare Telecom

storia a lieto fine per una cliente Telecom stufa di subire le spese imposte ingiustamente, che anche tanti di noi si sono trovati sulla bolletta senza motivo prima o poi.
io ho avuto diversi disguidi con lo stesso provider.
servizi non richiesti, canoni di locazioni di apparecchi che non erano del provider ecc ecc
risolti dopo molte comunicazioni e telefonate eterne..
e li ho lasciati.

mi fa ridere che ancora oggi, ogni tanto, sono conttattato da dipendenti di call centers che mi propongono l'abbonamento Telecom..
senza vergogna!!
e senza memoria..

Davide può battere Golia.
-----------------------------------------

qui il link per la versione web della notizia da La Stampa on line

martedì, luglio 07, 2009

Grazie Silvio

il Guardian ha pubblicato un articolo nel quale descrive la preparazione del G8 un totale caos, e parla dell'eventualità di un tentativo di accordo tra le grandi potenze per sostituire all'Italia la Spagna come membro dell'associazione dei paesi più industrailizzati del mondo.
spettacolarmente autarchica la risposta di La Russa : "io non leggo giornali stranieri, nè le notizie riprese dai giornali stranieri".
complimenti all'uomo di stato.
il dimissionario - sui generis - Franceschini invece dichiara " Accogliendo le richieste dal Presidente Napolitano abbassiamo i toni dello scontro, Ci sono molte cose da dire, ma le diremo dopo"
Speriamo che dopo non sia troppo tardi..
potremmo davvero essere espulsi con tutto quello che sta succedendo nel fu Bel Pese, credo.
e, lo annuncio già da ora, sarà "tutto un complotto dei comunisti"

mah..

-------------------------------------------

qui il link per l'articolo originale dal Guardian.co.uk on line (ENG)
qui il link per la pagina dell'Unità dove trovate l'articolo completo
qui il link per l'articolo "Berlusconi, il buffone d'Europa" da l'Express on line (fra)
qui il ink per la rubrica Undicietrenta di Roberto Cotroneo da l'Unità on line

domenica, luglio 05, 2009

arriva la 14° mensilità per i pensionati

arriva la 14esima per i pensionati - grazie a un provvedimento del 2007 voluto dal governo Prodi - ma l'allegra brigata dell'esecutivo evita di parlarne..
sarebbe dare un merito all'operato dell'odiato Mortadella..
e all'operato dei "coglioni" dell'opposizione..

e, per non smentire l'anomalia italica dei media, pochi giornali hanno trovato lo spazio - tranne l'Unità ndr - per riportare la notizia..

tenete da parte le monetine..

------------------------

qui il link per la versione web dell'articolo da l'Unità on line

sabato, luglio 04, 2009

La vignetta di Staino



qui il link per le vignette di Staino da l'Unità on line

giovedì, luglio 02, 2009

Mondovì, Italia?

agghiacciante situazione riportata da questo articolo de La Stampa.
questa povera ragazzina nigeriana è stata portata in Italia e fatta prostituire, picchiata, seviziata, reclusa, torturata, le hanno strappato un pezzo di scalpo prima che arrivasse ad un Pronto Soccorso e venisse salvata dalla Forze dell'Ordine.
i 2 responsabili sono una mamasan nigeriana e un pensionato monregalese, di cui non riporto i nomi perché non voglio che la combinazione di lettere che compone i loro nominativi digitate sulla mia tastiera mi metta in contatto sia pure esterno con questi "esseri". (i nomi li trovate nell'articolo ndr)
condannati rispettivamente a 11 e 7 anni.
e speriamo che non abbiano nessun beneficio in seguito ma scontino la loro pena fino all'ultimo giorno..

la ragazza è ora in una comunità protetta, è stata sottoposta a tentativi di ricostruzione a mezzo di chirurgia plastica con esiti comunque devastanti, ha un permesso di soggiorno ma, comprensibilmente, fatica a riprendersi da quanto le è successo..

mi viene in mente il titolo di un libro di Primo Levi
"Se questo è un uomo"

---------------

qui il link per la versioen web della notizia da La Stampa on line

martedì, giugno 30, 2009

monito del Presidente della Repubblica

basta polemiche fino al G8, chiede Napolitano.
per non disturbare la quiete dei preparativi e l'opera dei partecipanti all'incontro.
peccato che le polemiche di cui trattano i pochi media nazionali rimasti almeno un poco autonomi riguardino l'atteggiamento antidemocratico del capo dell'esecutivo, di cui i capi delle delegazioni estere che parteciperanno al G8 sono più informati di noi potendo contare su una stampa libera.

mah..

----------------

qui la versione web della notizia da l'Unità on line

Giotto o non Giotto

davvero un segno dei tempi..
perchè ostinarsi a negare un'ipotesi quando il dubbio parte da un Premio Nobel?
e poi.. cosa c'entra la curia?
non concede la piazza di Assisi per realizzare il monologo di Dario Fo?
e lo si faccia su una "zona laica" - nel senso che non dipenda dalle fantasie clericali la concessione o meno dello spazio - della cittadina..
ah.. notare bene che la piazza sarà concessa per un concerto di musica leggera, il 12 giugno..
logiche teologiche oscure ai non addentro al baciapilismo

e complimenti anche ai cittadini di Assisi che preferiscono "lasciare intatta l'illusione.." e "che tanto i pellegrini non se ne accorgono nemmeno"..
dei geni..
troppi gli esempi di interpretazioni della realtà, ultimamente
ha ragione Fo quando parla di segno dei tempi..

mah..

------------------------------

qui il link per la versione web della notizia da La Stampa on line

domenica, giugno 28, 2009

Incontri preoccupanti

"Il 6 ottobre ci sarà l'udienza della Corte Costituzionale sul Lodo Alfano, ma intanto è già polemica dopo la notizia di una cena riservata del premier e del ministro Alfano a casa del giudice costituzionale Luigi Mazzella. Alla serata hanno partecipato un altro componente dell'Alta Corte Paolo Maria Napolitano, oltre a Gianni Letta e al presidente della commissione affari costituzionali Carlo Vizzini..."

continua

così inizia questo articolo da l'Unità on line..
che descrive un preoccupante incontro tra due parti interessate di un procedimento che, per correttezza, forse non dovrebbero avere contatti prima della fine del procedimento.

in un paese altro dall'Italia..

(ah.. escludo le non democrazie..)

mah..


ps: notizia che compare poco sui media..
---------------------

qui il link per la versione web ed integrale dell'articolo originale da l'Unità on line

martedì, giugno 23, 2009

elettricità per tutti, eolica..

Sulla rivista dell'Accademia Americana delle Scienze Pnas, mr Michael McElroy, docente della School of Engineering and Applied Sciences alla Harvard University di Boston, ha pubblicato un documento (che troverete in pdf come link nell'articolo originale), nel quale dichiara che si può ricavare abbastanza energia - sfruttando l'eolico - da soddisfare il fabbisogno di elettricità di tutto il pianeta.
e che ne avanzerebbe pure...

qualcuno potrebbe disegnare una striscia a fumetti per spiegare questo articolo sulla possibilità di fare funzionare tutto il pianeta con una serie di pale eoliche così che anche i cerebro lesi che parlano di costruire le centrali nucleari in Italia riescano a capirne il significato, per favore..
e mettiamoci anche qualche pin up nel fumetto..
sembra che aiuti un certo modo di far politica in Italia oggi..

grazie

------------------------------------

qui il link per la versione web dell'articolo comparso sul Corriere della Sera on line

Movimenti per l'acqua

Consegnate al Comune di Torino 12.085 firme per la proprieta' e gestione pubblica dell'ACQUA
Comunicato Stampa del FORUM ITALIANO DEI MOVIMENTI PER L'ACQUA - COMITATO ACQUA PUBBLICA TORINO

Il 18 giugno 09 il Comitato Acqua Pubblica di Torino ha consegnato al Comune 12.085 firme di cittadini torinesi a sostegno della deliberazione di iniziativa popolare per inserire nello Statuto della nostra citta' il principio che l'acqua e' un bene comune e non una merce, e che pertanto:
- il servizio idrico integrato non ha scopo di lucro,
- la proprieta' della rete di acquedotto e distribuzione e' pubblica e inalienabile,
- la gestione e' attuata esclusivamente mediante enti o aziende interamente pubbliche,
- a ogni cittadino e' assicurato gratuitamente un quantitativo minimo vitale d'acqua al giorno.

E' in corso anche la raccolta firme per la presentazione di un'analoga proposta di modifica dello Statuto della Provincia di Torino, ente che ha una parte importante nelle scelte sulla gestione delle risorse idriche.

Crediamo che non esista un precedente di così vasto coinvolgimento popolare alla politica istituzionale nella nostra citta'. I torinesi si sono avvalsi degli strumenti di partecipazione previsti dal Regolamento comunale che stabilisce in almeno 5.000 le firme necessarie, da raccogliere in quattro mesi, per presentare una deliberazione di iniziativa popolare. Averne raccolte piu' del doppio, senza neppure arrivare alla scadenza dei termini, e' segno della diffusa sensibilita' civica verso un bene comune come l'acqua, e di una volonta' comune che la sua proprieta' e gestione siano pubbliche.

I 4 mesi di raccolta firme sono stati una grande occasione di dialogo e confronto: ai tavoli raccolta firme il sabato e domenica in piazza San Carlo e in via Garibaldi, si sono aggiunti i luoghi piu' disparati: dai marciapiedi di fronte a grandi aziende, ai mercati rionali, ai parchi, ai circoli culturali e ricreativi, alle botteghe del commercio equo e solidale, ai singoli cittadini/e che si sono autonomamente attivati per sostenere l'obiettivo comune: ritornare alla gestione del nostro acquedotto con un'azienda di diritto pubblico. Questa e' la garanzia, anche per il futuro, che la nostra azienda idrica non venga ceduta ne' in tutto ne' in parte ai privati.

Tocca ora al Consiglio Comunale e ai Consigli di Circoscrizione prendere atto della volonta' popolare e quindi approvare la deliberazione nel testo proposto.

Il Comitato Acqua Pubblica Torino seguira' passo passo l'iter della deliberazione e ne terra' al corrente i cittadini nelle forme gia' sperimentate con i tavoli raccolta firme. Si e' infatti dimostrato che, malgrado il silenzio dei grandi organi d'informazione sulla nostra iniziativa, le notizie hanno circolato diffusamente in citta' grazie ai mezzi elettronici, potenti amplificatori del passa parola e della volonta' di partecipazione dei torinesi.


Torino, 18 giugno 2009

Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua
Comitato Acqua Pubblica Torino
Via Mantova 34
10153 Torino
(presso il circolo Arci Caffe' Basaglia)
www.acquapubblicatorino.org

qui il link per il sito di www.acquapubblicatorino.org on line

lunedì, giugno 22, 2009

referendum e ballottaggio

niente di fatto per il referendum, purtroppo..
il ballottaggio a Torino fa vincere il centro sinistra ( anche se ha dovuto fare degli apparentamenti poco consoni come quello con l'UDC - dove la C sta per Cuffaro)

invece niente quorum per il referendum..

sconcertanti le dichiarazioni del braccio verde del nano..
"ho già dato mandato ai miei avvocati di denunciare tutti coloro che riportato il mio invito a non andare a votare per il referendum"

speriamo ci risparmi l'abitudine alle smentite del suo padrone..

imbarazzante - per chi ha ancora raziocinio - come la magistratura sia "utile" quando deve proteggere i loro interessi e "deviata" quando gli va contro..

sabato, giugno 20, 2009

domani il Referendum..

pochissima informazione sui media, sia cartacei che digitali, per ricordare agli italiani che domani, oltre che per i ballottaggi, si vota per il referendum.
io andrò a votare se non altro perché molti dei personaggi politici che non gradisco dicono di non farlo.
e penso anche di votare 3 si.
i primi due perché i pericoli di cui parla chi consiglia di votare no e parla di legge truffa, ha le idee poco chiare.
per due motivi: il primo è esiste già un premio di maggioranza per chi vince le elezioni.
il secondo è che, dopo un assestamento fisiologico del sistema, ci troveremmo con 2 partiti e nessuna scusa (tipo listoni che si sfasciano, partitini che ricattano le coalizioni ecc.. storia quotidiana in questo martoriato paese ndr) per non mettere in atto quanto promesso nel programma presentato prima di essere eletti.
il terzo si, quello che abrogherà le candidature multiple, cioè quel meccanismo che permette agli squali della politica di presentarsi in varie località, già sapendo che non potranno che accettare una nomina, con l'evidente privilegio di scegliere chi dovrà sostituirlo negli altri collegi, mi sembra assolutamente auspicabile.

e speriamo bene..

--------------------------------


qui il link per l versione web della notizia da l'Unità on line