sabato, novembre 01, 2008

referendum californiani

dal Los Angeles TImes questo articolo dove scopriamo come il concetto di referendum possa essere asservito alla disponibilità di capitali.
la prossima settimana i californiani saranno chiamati a eleggere il presidente degli Usa e in contemporanea a dare la loro preferenza su diversi quesiti referendari.
il concetto di referendum nasce clome strumento popolare che trae le sue origini dal bisogno della popolazione di mettere in risalto situazioni che il governo dello stato non ha risolto o ha risolto in maniera giudicata non corretta.
ora però scopriamo che almeno 5 miliardari americani hanno sponsorizzato altrettanti quesiti.
e il giornale spiega che per un personaggio che dispone di forti disponibilità economiche l'impiego di denaro per proporre il cambiamento di una legge è relativamente modesto.
e comporta, qualora il referendum accogliesse le loro richieste, un sicuro cambiamento della legge, con un risparmio rispetto a quello che avrebbe dovuto essere il dispendio di risorse per raggiungere lo stesso risultato utilizzando lobbies e sponsorizzando politici.
e questo va nel senso contrario a quello che era previsto come scopo ultimo del concetto di referendum popolare.

e/involuzioni democratiche.

-----------------------------------

qui la versione web dell'articolo dal LATimes on line (eng)

Nessun commento: