sabato, novembre 29, 2008

ancora Camilleri

finalmente qualcuno dell'intelligenzia italiana che non si limita a fare un rimbrotto al nano pelato e i suoi dipendenti ( più o meno consapevoli di esserlo ndr) - e alla dormiente opposizione - ma dice chiaro e tondo che le cose non funzionano e che non è nascondendo la testa sotto la sabbia che possiamo migliorare la situazione.
lo scrittore Andrea Camilleri, che avevo già segnalato in questo blog poche settimane fa per le dichiarazioni sulla Maria Stella dell'esecutivo, ora pubblica su MicroMega una serie di poesie e non si nasconde dietro delle metafore per dire quello che secondo lui non va come andrebbe.

un esempio:
«Quel medio alzato all'inno di Mameli se lo metta nel culo Senatore, già fatto largo per averci infilato il Tricolore. Mi congratulo per la capienza!»

ovviamente destinato al celodurista bevitore di grappini che ogni tanto blatera di "scatenare" (!!) le sue camicie verdi, armate, e non è però in grado di fare una proposta politica senza chiedere il permesso al suo padrone che di collegamenti con il "Sud pelandrone" e con "Roma ladrona" ( motti leghisti fino alla penultima legislatura ndr) ne ha parecchi..

come scrivevo nell'altro post che lo riguardava, ripeto

Vai Andrea!!

--------------------------

qui il link per la versione web della rivista MicroMega on line
qui il link per la versione web della notizia da il Corriere della Sera on line

Nessun commento: