venerdì, ottobre 17, 2008

arieccoci con le ad personam

dopo aver tentato inutilmente di far passare la salvamanagers ora arriva la salvabancarottieri.

questa compagine governativa sembra non conoscere tregua nello sfornare norme salva affiliati.
dopo aver infilato nella salva Alitalia di agosto un emendamento che avrebbe impedito di portare in giudizio i vari Cragnotti, Geronzi, Tanzi e compagnia bella ( una bella compagnia nutrita, in crescita negli ultimi anni..) ed essere stati scoperti con le dita nella marmellata, a distanza di qualche giorno ci riprovano.
attraverso una riforma strutturale del reato di bancarotta intendono raggiungere gli stessi scopi, i furboni.
fanno veramente impressione nella loro indifferenza per il rispetto degli interessi dei cittadini, del popolo che li ha votati.
in una democrazia rappresentativa questo tipo di azioni potrebbero far pensare che la maggioranza della popolazione è poco incline a seguire le norme che la costituzione stessa detta come sacre per il governo del paese.

non è così e non possiamo permettere che un manipolo di malintenzionati distrugga la nazione perseguendo i suoi interessi personali.

mah..

-----------------------------------

qui la versione web della notizia su Unita.it

Nessun commento: