martedì, giugno 24, 2008

Fondo Fucile - Messina - Italia?

il Corriere sta, per quel che mi riguarda, crescendo in considerazione da quando sembra aver (ri)cominciato a comportarsi da quotidiano e non da gazzettino politico.
Esasperante questa inchiesta che sta pubblicando sulla situazione di Fondo Fucile in Messina.
Gli abitanti, non extracomunitari appena giunti in fuga da una situazione disperata ma italiani ( scusate il corsivo ma..ndr), di questa baraccopoli convivono con ratti e fogne a cielo aperto, tetti in amianto e completo abbandono da parte dell'amministrazione locale.
E hanno anche una scuola (chissà che indennità si saranno inventati al Ministero per i docenti di quell'istituto.. saranno remunerati come docenti all'estero?)
Dai politici neoleletti viene ora la promessa ( viene da pensare l'ennesima..ndr) di prendersi cura del problema.
Certo che bisogna avere fiducia nel futuro ma..
Non sono proprio i politici della regione Sicilia che hanno stipendi milionari?
Non è forse in Sicilia dove si spendono milioni di euro per pubblicizzare una città definendola "alla moda", senza preoccuparsi di risolvere i problemi quotidiani dei cittadini?
E dove personaggi come Cuffaro riescono a prosperare inpuniti nei loro traffici..
E non è forse Messina la città dove si vorrebbe costruire il ponte sullo Stretto per dimostrare al mondo la nostra capacità ingegneristica ( e assicurarsi preferenze elettorali a vita dopo essersi spartiti i fondi per la costruzione..)


Mah...


-------------------------------
qui l'originale da il Corriere della Sera web e una serie di video esplicativi.

Nessun commento: