domenica, giugno 29, 2008

sabato, giugno 28, 2008

uova di pasqua nascoste on line

non sapevo di queste sorprese nascoste nei siti!!
non sono riuscito a sentire lo jodel di Yahoo ( se clicco sul punto esclamativo mi collega d una pagina sugli Europei 2008.. ndr) ma ho letto il messaggio del robottino di Firefox 3..

simpatico!

--------------------------------------------

qui l'articolo dal Corriere della Sera sezione scienze.

Dario Fo a Teatro in Italia

l'altra sera ho visto una puntata di Teatro in Italia, lo spettacolo condotto da Dario Fo e Giorgio Albertazzi dai palcoscenici del BelPaese, trasmesso su Rai 2.
durante la parte dello spettacolo del Premio Nobel, all'interno di una metafora dove si trattava di una "cagna presidente" e dei suoi tirapiedi sudditi, Fo ha citato una definizione - di cui non sono riuscito a sentire il nome dell'autore - che riassume molti dei giornalisti-sudditi in giro in questi periodi.
la definizione è:
gente con libertà di parola e divieto di pensiero.
bellissimissima.
quanti mezzobusto rientrano nella definizione?
fatemi sapere se conoscete l'autore..

adesso faranno la salva-magnaccia...















ennesima caduta di stile ( ma forse non si tratta di stile ndr..) nelle intercettazioni pubblicate in questi giorni relative ai tentativi di "piazzare" bellezze femminili nell'azienda televisiva di stato da parte del capo del governo.
Seguiremo gli sviluppi sulla notizia ( Di Pietro ha già rilasciato delle dichiarazioni inequivocabili ndr) ma di certo stiamo attraversando una stagione istituzionale senza precedenti nel nostro paese..
non ricordo infatti, e comincio ad avere una certa età, episodi del genere nella scena politica nazionale prima dell'entrata in campo dell'attuale presidente del consiglio..

comunque..
dopo il lodo schifani e la salva-premier, aspettiamo con ansia la salva-magnaccia!!

e complimenti per lo spettacolo..

mah..

----------------------------------

qui le esternazioni di Di Pietro su la Repubblica web
qui il video delle dichiarazioni di Di Pietro

foto. interni a nastro













notevole questa serie di interni...

giovedì, giugno 26, 2008

Android: il futuro dei cellulari di Google

altro articolo, questa volta in inglese, che spiega come l'adozione di questo sistema operativo open source darà il via ad una nuova evoluzione della telefonia mobile.
Google lo ha adottato per il suo nuovo cellulare di cui si parla molto ma che al momento non è ancora arrivato sul mercato.

-------------------------
qui il link da Wired.com

qui il link a Google Phone

martedì, giugno 24, 2008

Fondo Fucile - Messina - Italia?

il Corriere sta, per quel che mi riguarda, crescendo in considerazione da quando sembra aver (ri)cominciato a comportarsi da quotidiano e non da gazzettino politico.
Esasperante questa inchiesta che sta pubblicando sulla situazione di Fondo Fucile in Messina.
Gli abitanti, non extracomunitari appena giunti in fuga da una situazione disperata ma italiani ( scusate il corsivo ma..ndr), di questa baraccopoli convivono con ratti e fogne a cielo aperto, tetti in amianto e completo abbandono da parte dell'amministrazione locale.
E hanno anche una scuola (chissà che indennità si saranno inventati al Ministero per i docenti di quell'istituto.. saranno remunerati come docenti all'estero?)
Dai politici neoleletti viene ora la promessa ( viene da pensare l'ennesima..ndr) di prendersi cura del problema.
Certo che bisogna avere fiducia nel futuro ma..
Non sono proprio i politici della regione Sicilia che hanno stipendi milionari?
Non è forse in Sicilia dove si spendono milioni di euro per pubblicizzare una città definendola "alla moda", senza preoccuparsi di risolvere i problemi quotidiani dei cittadini?
E dove personaggi come Cuffaro riescono a prosperare inpuniti nei loro traffici..
E non è forse Messina la città dove si vorrebbe costruire il ponte sullo Stretto per dimostrare al mondo la nostra capacità ingegneristica ( e assicurarsi preferenze elettorali a vita dopo essersi spartiti i fondi per la costruzione..)


Mah...


-------------------------------
qui l'originale da il Corriere della Sera web e una serie di video esplicativi.

rivoluzione nomi di dominio

sembra che presto i nomi di domino ( quelli che dobbiamo comprare se vogliamo avere uno spazio sul web ndr) non dovranno più sottostare alle regole che li hanno regolati fino ad oggi.
da quanto dichiarato in questo articolo comparso su la Repubblica web, l'ICANN (Internet Corporation for Assigned Names and Numbers)
con sede negli States, avrebbe deciso di liberalizzare i nomi di dominio.
l'evoluzione entrerà in funzione a partire dal 2010 - 2011 data in cui cominceremo ad utilizzare la nuova generazione di indirizzi ipv6.

cosa vuol dire per la nostra vita quotidiana?
vuol dire che potremo avere dei siti web che si chiamano .amore o .lasagne e lascio a voi immaginare..
il rischio è la confusione iniziale e comunque una maggior difficoltà da parte dell'utente di riconoscere la veridicità del sito che sta visitando.
l'annuncio è avvenuto durante la manifestazione che si tiene a Parigi in questi giorni

----------------------------
qui l'originale da la Repubblica

martedì, giugno 17, 2008

il vero volto del Cavaliere

sono contento che almeno una parte sana nel paese c'è.

dopo Scalfaro pochi giorni addietro (di cui trovate un post in questo blog), anche Ezio Bruno, da la Repubblica web, lascia un commento, che condivido, sulla grave situazione istituzionale.

-----------------------------------------


IL COMMENTO
Il vero volto del Cavaliere
di EZIO MAURO

Nel mezzo della luna di miele che la maggioranza degli italiani credeva di vivere con il nuovo governo, la vera natura del berlusconismo emerge prepotente, uguale a se stessa, dominata da uno stato personale di necessità e da un'emergenza privata che spazzano via in un pomeriggio ogni camuffamento istituzionale e ogni travestimento da uomo di Stato del Cavaliere. No. Berlusconi resta Berlusconi, pronto a deformare lo Stato di diritto per salvaguardia personale, a limitare la libertà di stampa per sfuggire alla pubblicazione di dialoghi telefonici imbarazzanti, a colpire il diritto dell'opinione pubblica a essere informata sulle grandi inchieste e sui reati commessi, pur di fermare le indagini della magistratura.

La Repubblica vive un'altra grave umiliazione, con le leggi ad personam che ritornano, il governo del Paese ridotto a scudo privato del premier, la maggioranza parlamentare trasformata in avvocato difensore di un cittadino indagato che vuole sfuggire al suo legittimo giudice, deformando le norme...

continua qui

complimenti!

il vero motivo per cui il governo bloccherà la legge che avrebbe messo in vigore il 29 di giugno la class action?
assicurare che le casse delle grandi aziende, che commettono reati, non siano toccate.
incredibile che questo ennesimo sospruso passi inosservato..
del resto..
in un paese normale leggi che blocchino i processi di un certo tipo e per un determinato periodo ( ancora casualmente in coincidenza con processi che coinvolgono proprio chi promuove la legge ndr)non si fanno.

complimenti a tutti!
anche a Veltrusconi che ora minaccia di "cessare il dialogo"..
mi sa che non si era accorto ( ancora una volta!! ndr) di essere protagonista di un soliloquio..

mah..

---------------------------------

qui un articolo sulla class action da Zeusnews.it

lunedì, giugno 16, 2008

E a Napoli ne hanno scoperto un'altra..

Era da qualche giorno assente dalle prima pagine dei giornali ma ora, grazie ad un'indagine della Guardia di Finanza, Napoli ritorna in prima pagina,questa volta per una "non chalance istituzionale" che non sono i rifiuti.

Intanto un consigliere municipale partenopeo ( in area Pd ex margherita ) è riuscito a mandare per 7.500 euro di sms in 48 ore.
lo scrivo a lettere per non indurre in errore: settemilacinquecento euro di sms in quarantotto ore.
record italiano, europeo e con molta probabilità mondiale.
Ma questo uomo da Guinness non è l'unico episodio contestato.
Molti spendono fino a quattromila euro al bimestre (viene da chiedersi: non arriva il segnale della tv a Napoli.. sono stato informati delle tariffe all-inclusive?)
insomma tra telefonia fissa e mobile il comune di Napoli spende la bella cifra di 3 milioni e mezzo all'anno.

chissà quante ore passano al telefono per una bolletta del genere..

inspiegabilmente poi, le cose vanno come vanno..

Napoli, Italia?

mah..

qui ( e cliccando il titolo ) per l'originale da la Stampa web

primo blogger condannato in Sicilia

per la prima volta in Italia un blogger è stato condannato per non aver registrato il proprio sito.
nonostante la Polizia Postale avesse accertato la "non periodicità" della testata online ( unico motivo che richiede la registrazione..ndr)
sospetto il fatto che il blogger avesse in precedenza criticato l'operato proprio di colui che lo ha condannato.


mah....

-----------------------------------

qui (e anche cliccando sul titolo del post) l'originale da Zeusnews.it

domenica, giugno 15, 2008

Scalfari su Repubblica

concordo con il quadro allarmante che disegna il giornalista Scalfari sulla situazione italiana.
qui trovate l'originale da la Repubblica on line

..............................................................


La parrucca del Re Sole che governa il Bel Paese
di EUGENIO SCALFARI

"BERLUSCONI vuole dimostrare che per governare la crisi italiana è costretto per necessità a separare lo Stato dal diritto. Come se il Paese attraversasse una terra di nessuno. Il soldato come questurino, il giudice come chierico, il giornalista come laudatore: sono le tre figure di una scena politica che minaccia di trasformare il senso della nostra forma costituzionale. Sono i fantasmi di un tempo sospeso dove il governo avrà più potere e il cittadino meno diritti, meno sicurezza, meno garanzie". Così ha scritto ieri Giuseppe D'Avanzo su questo giornale.
Purtroppo questo suo giudizio fotografa esattamente la realtà. Non sarà fascismo, ma certamente è un allarmante "incipit" verso una dittatura che si fa strada in tutti i settori sensibili della vita democratica, complici la debolezza dei contropoteri, la passività dell'opinione pubblica e la sonnolenta fragilità delle opposizioni....

continua qui

mercoledì, giugno 11, 2008

acqua Veritas


























molto interessante l' iniziativa del sindaco di Venezia che sponsorizza l'acqua del rubinetto ( qui nella pubblicità murale "reclamizzata" come acqua Veritas).
avevo già lasciato perdere l'acquisto delle bottiglie d'acqua da quando avevo letto che le differenze dei componenti non sono sempre considerabili rilevanti - o per forza benefici - e che i controlli per la composizione sono molto più frequenti all'acquedotto municipale che nelle varie aziende del settore.
Inoltre mi ero reso conto che più di metà del mio sacchetto destinato alla raccolta differenziata della plastica era piena di bottiglie dell'acqua e mi ero anche trovato a pensare quanto avevo contribuito a inquinare - considerando i chilometri percorsi dalle bottiglie d'acqua sulle autostrade italiane prima di arrivare a casa mia!

e poi... sai che bello non doversi portare su e giù per le scale le confezioni da 6!!!

vedete voi come comportarvi ma...

lunedì, giugno 09, 2008

attraversando il Latino America col pupo








dal sito del Timesonline.co.uk
l'originale lo trovate qui

questi 2 giovani fotografi (nonchè genitori di una creatura di meno di 1 anno alla partenza del viaggio e backpackers ndr), hanno percorso migliaia di chilometri attraversando la Bolivia, il Peru, la Colombia, l'Uruguay, l'Argentina ecc ( nella foto il piccolo Joao e suo padre a Macchu Picchu).

dal viaggio è nata un'esibizione di immagini in prossima apertura in una galleria di Madrid.

nell'articolo originale una bella galleria di foto scattate nel cammino.

domenica, giugno 08, 2008

ULTRA FLIP video recorder





negli Usa ha già un grande mercato.
tra qualche mese ( o anno a seconda delle politiche di vendita della Flip), anche da noi..
una camcorder piccola, leggera, economica (prezzi USA da 129,99 a 179,99 dollari).
i filmati ( memoria per 1 ora di filmato in alta qualità) si scaricano sul pc direttamente da una USB integrata.

qui il sito della Flick
qui il video di presentazione del prodotto
qui il test della rubrica dal NYTimes

qualora i produttori del Flick CamCorder volessero omaggiarmi per la pubblicità gratuita con uno dei loro gioiellini, basta scrivermi...

giovedì, giugno 05, 2008

ma....

ma.. non doveva arrivare la cordata italiana per salvare l'Alitalia?
ma.. non doveva espellere i clandestini?
ma.. non doveva togliere l'ICI ( senza rubare i soldi da altre parti, però!!)
ma.. non doveva risolvere il problema dell'immondizia?
ma.. non avevamo fatto un referendum per dire NO al nucleare?
ma.. Rete4 non DEVE andare sul satellite?

mah..

lunedì, giugno 02, 2008

I ragazzi della fornace di Helwan

















notevole editoriale comparso sul Los AngelesTimes di Jeffrey Fleishman con la collaborazione di Noha El-Hennawy dell'ufficio del Times del Cairo.

Da Helwan, in Egitto, a sud del Cairo, ci arriva questo resoconto di vita e lavoro minorile fatta di polvere, calore e fatica.
i ragazzi ( 15 - 16 anni) lavorano come i grandi, 10 ore al giorno, 6 giorni su 7, stracciati, scalzi, inpolverati e pagati 3.60 dollari al giorno.
E quando arriva, finalmente, la domenica, tornano a casa con un pezzo di carne per la famiglia.
Tagliano i mattoni dalla massa di argilla, li mettono in forno, li cuociono, li immagazzinano e li caricano sui camion.
Dall'alba al tramonto.
Alla sera, dopo una cena a base di fagioli e pane, dormono in alloggi forniti dalla ditta, spesso costruiti con i mattoni che loro stessi fanno.
Hanno i servizi igienici ma niente tv ( del resto non avrebbero nemmeno la forza di guardare lo schermo, probabilmente, dopo una giornata così.. ndr)
Alcuni sono arrivati qui sulle rive del Nilo perchè non avevano altra scelta, altri ci sono arrivati perchè la scuola gli stava stretta.
Altri ancora sono arrivati qui giovani e ora a 50 anni continuano a cuocere i mattoni o a caricarli sui grandi camion che li trasporteranno in città e alle domande del giornalista rispondono rassegnati che nel loro paese non ci sono possibilità di crescita.
Il boss della fornace, dal canto suo, si lamenta del calo delle richieste dei mattoni, incolpando l'inflazione e il governo del presidente Mubarak.
Intanto i giovani lavoratori non sanno neanche cosa sia il concetto di "crescita" o di "politica".
L'unica cosa che sanno è che domani al sorgere del sole, ricomincerà un'altra giornata di lavoro.
E ora che scende il tramonto, riposto l'ultimo mattone, si incammineranno verso il loro giaciglio, scalzi sulla nuda terra, alzando nuvole di polvere tutte le volte che mettono piede a terra..


dedicato ai genitori occidentali che, se potessero, farebbero portare i libri dei loro figli a scuola col " muletto".

---------------------------------------


qui l'originale dal LATimes

domenica, giugno 01, 2008

lotta alla mafia da esportare?






sulla prima pagina del NYTimes di oggi compare un'articolo che si intititola così: "Cosa il Messico potrebbe imparare dall'Italia"
dopo aver fatto un breve resoconto della storia che lega la mafia siciliana a quella americana, l'editorialista considera che , alla luce dell'escalation criminale in Messico, alcune delle tecniche usate per conbattere il fenomeno mafioso possono essere riutilizzate in centro america.

con 500 poliziotti uccisi dal 2006 a causa di guerre per il controllo del mercato della droga, la situazione è davvero grave in Messico.

speriamo davvero risultino utili le tecniche investigative escogitate dalla nostra polizia e da quella americana per combattere i loro malavitosi.

con un esito finale più positivo del nostro, ci auguriamo..
--------------------------------------
qui l'articolo originale

il nuovo telefono di Google

per chi si fosse appassionato di cellulari intelligenti, tra poco uscirà il cellulare di Google.
oltre ad avere un touch screen ( come il concorrente di Cupertino) integrerà tutte le applicazioni già presenti di Google e , essendo open source (Android), permetterà ai programmatori di implementare applicazioni.

l'idea è buona, vediamo i risultati.

qui un approfondimento
qui il link per il codice