lunedì, maggio 05, 2008

Tibet-Padania, sfida per la "libertà"?





titolo poco azzeccato dell'articolo del "Corriere della Sera" web per riportare un match di calcio tra le rappresentanze del Tibet e della padania.
imbarazzanti anche alcuni accostamenti a livello fotografico nella galleria del quotidiano..
comunque, scopro leggendo dell'esistenza di un Non Fifa Board , associazione che riunisce le squadre che altrimenti non sono rappresentate a livello ufficiale.
nell'elenco troviamo, tra le altre, le squadre del Monaco ( che non disputa nessuna qualificazione ad esempio per i mondiali Fifa, rientrando sotto l'egida della Francia) il Tibet (Cina),Zanzibar,l'Occitania,l'Isola di Pasqua ecc.
lo scopo potrebbe essere utile, dare la possibilità a chi non la ha, di disputare incontri di calcio internazionali..
mi sfugge il motivo della presenza di una squadra come la padania ( che in questo momento ha molti rappresentanti nel governo della nazione ) tra altre squadre con situazioni politiche/organizzative alle spalle molto diverse.
peccato anche la strumentalizzazione fatta nel pezzo.
e poi..un quesito: chi sovvenziona la padaniacalcio.net e sportpadania.net?
molto probabilmente, per affermare un fantomatico diritto di autodeterminazione, si attinge dai soldi pubblici.
un altro bell'esempio di coerenza della politica italiana?

qui l'originale da "il Corriere della Sera"
qui il sito della padaniacalcio
qui il sito della sportpadania.net

Nessun commento: