lunedì, marzo 03, 2008

tramonti appiccicosi

ieri il tempo era bruttino.. ho deciso di mollare la spiaggia e partire alla scoperta di qualche zona dell’isola ancora sconosciuta per me.. cosi’ sono salito sul motorino e ho girato a sinistra invece di andare dritto come faccio di solito..

risultato mi sono trovato nel mezzo dei cocchi , attraversando piccoli gruppi di case, piccoli templi con monaci gentili che mi hanno offerto , altro segno della globalizzazione, un dolce di riso e una Coca Cola calda..

poi mi sono becccato una “ramata” di pioggia, breve ma implacabile.. ho cercato di ripararmi sotto una tettoia con l’unico risultato di essere inseguito da due cagnetti che forse erano preoccupati che rubassi qualche filo d’erba, visto che sotto la tettoia non c’era niente..

quindi di nuovo sotto la pioggia, bagnato fradicio.. va bene che fa caldo ma diventa fastidioso essere bagnato anche a 35 gradi…

alla fine mi sono infilato in una resort.. la pioggia ha smesso di scendere e mi sono seduto sotto un ombrellone su una poltroncina in riva al amre..

bello..

era quasi ora del tramonto.. ho ordinato un drink e ho deciso di godermi il tramonto da quella parte dell’isola..

piano piano negli ombrelloni a fianco si sono popolati: sono arrivate delle coppiette di tutte le eta’ e nazionalita’ ( molti gli occidentali)

niente di grave ma.. alla terza coppietta di stranieri hanno messo su una musichetta di quelle che gli americani chiamano “elevator music” (pessime versioni mid di pezzi famosi negli anni 30.. roba tipo “i’m crazy for the guy” o peggio..)

poi e’ cominciata la girandola dei cocktail con i fiori piantati dentro ( orchidee decorative in colori pastello..bleahh!!) e gli apprezzamenti delle coppiette sul decoro floreale - che evito di riportare perche’ esageratamente melense o imbecilli - e quando il mare ha cominciato a colorarsi di rosso del tramonto e i camerieri hanno cominciato a passare di tavolo in tavolo e a fare le foto alle coppiette con lo sfondo del tramonto, volevo scappare via..

robe per lo meno imabarazzanti per un single..

quando e’ arrivato il mio “turno” di foto ho lanciato uno sguardo “definitivo” - della serie se ti avvicini ti rompo una gamba - e il cameriere che ha tirato diritto..

cmq alla fine il tramonto e’ stato bello, e ho fatto io medesimo delle foto che trovate nel fotoalbum

cose che succedono in vacanza..

a me..

Nessun commento: