sabato, marzo 01, 2008

piuttosto di mangiare in mensa, digiunano...

potenza dello staus quo..
in questo articolo del NYTimes si evidenzia come gli studenti delle scuole pubbliche (in questo caso di San Francisco) preferiscano digiunare piuttosto di fare la figura dei "poveri" con i loro colleghi di istituto.
il sistema scolastico americano ( in alcuni stati) prevede di fornire gratuitamente i pasti di chi proviene da famiglie con un reddito basso.
quello che i legislatori americani non avevano previsto era la reazione degli studenti che cercavano di aiutare.
si tratta di ragazzi/e che vanno dai 12 ai 18 anni ( le nostre scuole superiori)
che stanno cominciando a trovare un posto in società e che, influenzati da valori sbagliati, non vogliono risultare "perdenti" agli occhi del resto della scolaresca.e così, invece di prendere il cibo dalle tavole destinate a chi è sovvenzionato dallo stato, digiunano.
intanto vorrei conoscere i geni che hanno diviso i tavoli in “per abbienti” e “per poveri”..
visto che lavorano coi teen-ager dovrebbero conoscere le varie realtà legate a quel mondo..
ora si cerca di ovviare alla questione fornendo delle card a tutti gli studenti così che tutti siano costretti a passare alla cassa anche se poi gli importi versati non saranno gli stessi..

probabilmente situazioni simili si riscontrano in tutti i paesi del mondo.

certo non è bello che già da piccoli siano imbevuti di ideologia "rampante"

mah...

Nessun commento: