giovedì, gennaio 31, 2008

Afghanistan: condannato a morte per aver scaricato un articolo dal web che parlava di diritti delle donne.

UPDATE:
il Senato Afgano ha ritirato la conferma della condanna a morte del giornalista Savez Pervez Kamblash.
hanno aggiustato le dosi?
qui un articolo relativo da "la Repubblica" web
-- ---- ------ ----------- --------------- ---------------
Sayed Pervez Kambaksh, studente afgano di giornalismo, è stato condannato a morte per aver scaricato un articolo antiintegralista ( nel senso che parlava dei diritti delle donne ndr) dal web e averlo fatto leggere ad alcuni suoi colleghi studenti di giornalismo cercando di aprire un dibattito , alla Balkl University.
Subito dopo aver cominciato a leggere l'articolo imputato, è stato arrestato.
e velocemente condannato.
a morte.
Dopo aver letto la notizia ho dovuto dare un'occhiata al calendario per essere certo che siamo nel 2008.
eppure si!
Addirittura i fondamentalisti che lo hanno condannato a morte vogliono che sia giustiziato in fretta così che l'influenza dell'occidente ( corrotto e infedele) non riesca a farlo graziare.

______________________________________________________

qui la notizia comparsa sul Corriere della Sera web
qui l'articolo dell'Independent on line
qui la petizione organizzata dall'Indipendent per cercare di fermare questa follia.

la religione sarà pure l'oppio dei popoli ma qualcuno ha sbagliato dosaggi!!

legge Gasparri sbagliata. Ma "rete 4" non si muove, dice Mediaset

la legge è uguale per tutti.
esclusi parlamentari ed ex presidenti del consiglio.
da Bruxelles la Corte di Giustizia ci comunica che la legge sull'assegnazione delle frequenze televisive non è ammissibile.
e da Mediset pronti comunicano "nessuna conseguenza per rete 4"
fanno come gli pare.
e noi li lasciamo fare.
prepotenza legittimizzata dal potere.
nella patria del diritto.

mah..

martedì, gennaio 29, 2008

vaneggiamenti del capo dell'opposizione

finalmente qualcuno comincia a fare il mestiere di giornalista!!

erano anni che queste prove dei cambiamenti di opinione repentini e opportunistici andavano pubblicati!!

qui il filmato dal sito web de “la Repubblica”

Balasso da Grillo

interessante piece di Natalino Balasso durante uno spettacolo di Beppe Grillo

lunedì, gennaio 28, 2008

e non gli entra in testa, poverini...

ora che il governo ha fatto autogol ( causa frequentazioni poco raccomandabili e sicuramente non affidabili ndr) cosa esce dalla bocca del centro destra?

nanipelati che minacciano una nuova marcia su Roma ( gli devono aver resettato anche una parte di cervello - senza back-upparla - nell’ultima operazione pilifera) e comunque dimostrando di non aver nessun rispetto per gli italiani che , da tutti i fronti, chiedono una modifica della legge elettorale dalla sua coalizione espressa pochi anni addietro ( e che lo stesso propositore della legge ha definito una porcheria)

celoduristi ( adesso a cura della Pfizer) che minacciano cannonate ( probabilmente idee nate da serate fumose a base di grappini in valle )

ceppalonici che blaterano aspettando di vedere su quale barca salire per il prossimo incarico

governo tecnico?

certo non votazioni.

bisogna essere cretini per chiederci di fare delle cose che sappiamo sbagliate.

condividere fa bene, lo dice Coehlo

Paulo Coehlo ha dimostrato che la condivisione fa bene.
in anni durante i quali le major e in generale tutti quelli coinvolti nella lotta ai download pirata diventano sempre più invadenti e minacciosi, lo scrittore brasiliano ha messo on line le sue opere ( rendendole scaricabili liberamente dal suo blog)e ha visto aumentare di molto le sue vendite.

_______________________________________________

qui il blog dello scrittore brasiliano
qui un articolo del sito Zeusnews.it

domenica, gennaio 27, 2008

ONU trasparente ma non per gli italiani

dopo gli scandali che hanno colpito l'organizzazione delle Nazioni Unite, il presidente coreano Ban Ki-moon ha ora inviato una circolare dove chiede a tutti i funzionari di rendere pubbliche le loro rendite esterne.
due dei tre funzionari italiani ( Filippo Grandi e il gen Claudio Graziano ndr) hanno decliinato l'invito.
aspettiamo di sapere come si comporterà il terzo (Antonio Maria Costa)
grazie anche a voi per tenere alto il nome del paese anche in queste situazioni..

mah..


qui un approfondimento su La Stampa

sabato, gennaio 26, 2008

bravo Diliberto

ieri sera in tv Diliberto era ospite a Matrix.

ho visto solo parte della sua partecipazione ma ho trovato molti spunti interessanti nelle sue parole.

intanto quando ha detto che la sinistra ha pulsioni suicide ricorrenti.

e ha fatto il nome di Veltroni che, quando a Novembre il nanopelato si era slogato definitvamente la spalla nel tentativo di far cadere il governo Prodi, lo ha riportato alla ribalta richiedendolo espressamente come interlocutore privilegiato per attuare le riforme elettorali.

poi ha continuato la sua opera devastatrice includendo personaggi del calibro di De Mit(d)a ( l’uomo della magna grecia che ha marker DC nel DNA dappertutto) e Gerardo Bianco nel neonato ( forse già morto) PD..

e a completamento dopo poco ha dichiarato di voler correre da solo..

bravo Diliberto.

condivido la tua analisi.

italia nel mondo: grazie udeur per la prestazione..

even by the sometimes farcical nature of italian politics ( tradotto in ” nonostante la natura a volte farsesca dei politici italiani”) dice il sito della Bbc

crachat, insultes et mousseux pour enterrer le governement Prodi ( tradotto “sputi, insulti e bagarre per affossare il governo Prodi”) dice il sito di Liberation

the fiery session later included one senator being spat on, faiting …. (tradotto ” la sessione ha poi visto un senatore a cui hanno sputato, svenimento…”) dal sito della Cnn

cuffaro 2

hanno la faccia come il culo.

essere costretto a dimettersi e presentarsi ai media dichiarando che "si dimette per coerenza" è la prova di quanta poca considerazione questo soggetto ha nei confronti dei cittadini.



ps : e l’assemblea della regione Sicilia gli aveva appena dato la fiducia!!
bel gruppetto...

giovedì, gennaio 24, 2008

Cuffaro

vedetevi questo filmato, inorridite e fate passare....

http://it.youtube.com/watch?v=F5MZmJLMQ9Y


____________________________________



aggiornamento:

è stato creato un blog apposito per firmare una petizione contro Cuffaro

il link http://www.cuffarodimettiti.blogspot.com/

se volete farvi una risata, partecipate al sondaggio…

_____________________________________________

qui le foto dei manifesti apparsi nelle vie di Palermo

http://www.repubblica.it/2006/05/gallerie/politica/manifesti-cuffaro/9.html

mercoledì, gennaio 23, 2008

opposizione allo sbando

qualcuno dovrebbe aiutare quei poverini che stanno cercando di dare l'ennesima spallata al governo.
quiello che c'è l'aveva duro continua a sbagliaire a prendere le pastiglie e ogni malgirata invoca rivoluzioni armate ( ma fatte da chi poi? dai suoi valligiani? ma stai bravo!!)
il pelato che non compare più in tv come prima soffre e urla forte( come un sensale di bestiame) per accaparrarsi i fuoriusciti del governo aloro stessa insaputa, vaneggia..
l'ex DC canuto (dico-risposato) è rimasto cristalizzato agli anni 70
la destra, per fortuna, si fa male da sola con i rappresentanti che ha..

e se il rospo dovesse scoprirsi esautorato e finalmente zittirsi?
e se la fuga del ceppalonico rafforzasse la coalizione?


intanto alla Camera il risultato è stato superiore alle più rosee aspetattive..
se anche il Senato tiene, è come se il Paese avesse detto: nonostante quanto dicono i tg, meglio questi di quelli di prima.
vai Romano!!

sabato, gennaio 19, 2008

zopa ( prestiti p2p) arriva in Italia

chi segue le mie rubriche si sarà già reso conto che tra me e il sistema bancario ( oltre che con le assicurazioni) non corre buon sangue.
ora segnalo l'arrivo anche in Italia di un nuovo sistema senza intermediari ( che sono quelli che lucrano maggiormente sul costo del denaro).
si chiama Zopa e è un sistema di prestiti p2p che fà a meno delle banche.
si possono prendere soldi, ma anche depositarli con un buon interesse, senza coinvolgere banche.
e vi par poco?

trovate qui il sito italiano
e qui un altro articolo relativo al soggetto

sondaggi de "il Corriere della Sera"

Archiviato in: Varie ed eventuali — bloglq @ 1:14 pm Modifica

ormai penso di farla diventare una rubrica fissa del blog..

segnalo l’ultimo spettacolare sondaggio:

Coppie di moda. Vi affascinano di più Nicolas Sarkozy e Carla Bruni, oppure Hugo Chavez e Naomi Campbell?

no comment

chiude italia.it

ennesimo spettacolare spreco di denaro pubblico ( e parliamo di 45 milioni di euro ndr)
mettete insieme un paese che deve molte delle sue entrate al turismo, un mezzo come internet, l'ignoranza dei nostri politici o degli amministratori da loro desginati , 45 milioni di euro spesi senza nessun ritorno e avrete un quadro della situazione da repubblica delle banane che sintetizza la storia del portale Italia.it
a solo un anno dalla sua nascita, appena on line esordì con una homepage degna degli sforzi di un bimbo che ha appena imparato il codice html, e ha continuato peggio, fino alla chisura di ieri.
ci si chiede come abbiano fatto a spendere 45 milioni di euro..
certo non in web masters e programmatori.

invito i lettori a fare un giro sui portali di alcuni paesi per rendersi conto..
qui la germania
qui l'Inghilterra
qui la francia
qui la grecia
qui la spagna
qui la svizzera

e dulcis in fundo

qui il burundi

che pena..

politica italiana...

ma.. quel signore che è stato condannato per favoreggiamento ( pena di 5 anni) e che ha già informato noi fuori casta che non lascerà il suo posto come presidente di una delle 2 isole del BelPaese, non si vergogna?
e i suoi colleghi di lavoro?
e quell che lo hanno eletto?
e quelli che ci collaborano?
e i suoi compagni di partito?
e i suoi compagni di partito in Parlamento?

e quell'altro che siccome si è osato inviare un avviso di garanzia alla sua consorte, lascia il suo incarico in Parlamento non si vergogna?
e di richiedere la solidarietà dei suoi colleghi?
e quelli che ci collaborano?
e quelli che lo hanno eletto?
e i suoi compagni di partito?
e i suoi compagni di partito in Parlamento?

e quell'altro che invece di preoccuparsi di un'altro rinvio a giudizio per i suoi traffici di soubrettes piazzate in cambio di preferenze, non si vergogna?
e di informarci di avere un elenco di amanti ( oltrettto alla sua età dovrebbe aver realizzato di essere un nostro dipendente e non un pensionato arricchito che fà il gradasso al bancone del Bar Sport..)?
e quelli che ci collaborano?
e quelli che lo hanno eletto?
e i suoi compagni di partito?
e i suoi compagni di partito in Parlamento?

mah...

mercoledì, gennaio 16, 2008

albericidio. gli danno 5 anni.

gli danno 5 anni perché taglia 546 alberi.
un pensionato made in Usa disturbato nella visione della "Strip" di Las Vegas (niente donnine che rimangono senza vestiti, si chiama così la via principale della capitale del gioco d'azzardo nel Nevada) ha poco per volta abbattuto o fatto morire 546 alberi che i suoi vicini, in cerca di privacy avevano piantato.
incredibile..

546 alberi.

un pazzo.

-------------------------------

qui il link

se volessimo essere polemici, potremmo consigliare al giudice che ha condannato l'albericida di dare un'occhiata a quanto stanno facendo con le trivellazioni i suoi compatrioti delle 7 sorelle ( petrolio) in tutto il mondo...

Torino, Italia

notevolissima operazione del Comune di Torino per aiutare gli under35 a comprare casa.

la proposta presentata al consiglio comunale di Torino, vuole combattere la follia neuronale di chi gestisce la banche italiche ( e la loro consapevolezza di impunibilità...ndr) che non permette a chi non ha già qualcosa da utilizzare come garanzia ( se avevamo i soldi non venivamo mica a chiederveli..) o un lavoro fisso ( altro articolo introvabile negli utlim anni ndr), garantendo il mutuo alla banca che deve erogarlo.

ancora complimenti per la proposta


e ancora qualche parola per i signori della banche: possibile che nella città che ospita uno dei gruppi banacari più grandi d'Europa i cittadini debbano farsi garantire dal Comune per avere un mutuo?.

barboni.


qui un approfondimento

domenica, gennaio 13, 2008

è tornato il nano pelato!

ma non era in vacanza?
non era su una spiaggia ai Tropici?
e allora..
si vede che il pensiero di non comparire in prima pagina o nei tg italiani lo intristiva, là sulla battigia, povero nanetto..
e allora cosa fà?
torna e dà gli ultimatum.
stare lontano qualche settimana non gli ha fatto perdere l'abitudine di comportarsi da gradasso, come se fose il padrone.
che pena..
qualcuno glielo dice che non ne possiamo più del suo comportamento da podestà?

bravi quelli della Thyssen..

sono stati sequestrati alcuni documenti interni durante un'ispezione all'acciaieria di Terni di proprietà della Thyssen.
nell'analisi, scritta in tedesco, si commenta il comportamento degli operai sopravvissuti (che "fanno gli eroi in tv"..), della città di Torino ("un pò troppo comunista" per la direzione tedesca, e addirittura si risale al passato degli anni di piombo nella disamina) e infine il contesto politico italiano (ipotizzando che il governo Prodi avrebbe utilizzato l'attenzione dei media sulla tragedia torinese per distogliere il Paese da una ipotizzata crisi governativa)
tutto ciò per prepararsi a difendersi in giudizio.

ho una mezza idea che in Germania c'è qualcuno che "dorme preoccupato" da quando sono stati sequestrati questi documenti.
sono convinto che la Magistratura Italiana, e quella torinese in particolare, non mancherà di chiedere spiegazioni in merito ai responsabili della ditta tedesca.

Traspare dalle parole presenti nei documenti quanto ripetuto nei giorni della tragedia : che la logica del profitto, incurante delle condizioni che portano al suo raggiungimento (mancanza di sicurezza per i dipendenti, turni doppi ecc ecc), è l'unica legge che guida questi signori.

e se la "forza lavoro" viene meno, ce ne saranno sempre degli altri da assumere...

qui l'articolo dalle pagine web de "il Corriere della Sera"
e vediamo se quelli de "la Stampa" domani si decidono a parlarne..

sabato, gennaio 12, 2008

il papa tedesco

hanno ragione alla Sapienza.
il papa tedesco ( troppo tedesco 'sto papa..) dopo il ripristino della messa in latino, i richiami alla vita politica italiana( mentre lui e Ruini farebbero meglio a controllare di più cosa capita nelle loro diocesi..), ora vuole parlare alla Sapienza.
probabilmente pensa di riuscire a far sentire la sua influenza anche in quelle sedi.
dopo che il rettore lo ha invitao all'inaugurazione dell'anno accademico ( forse a caccia di "indulgenzer"..), molti docenti hanno fatto notare che. visto le dichiarazioni fatte da Ratzinger sulla giustezza del processo della Chiesa contro Galileo, non era persona gradita.

e hanno ragione.

non facciamogli influenzare la scoietà laica!

e facciamogli pagare l'Ici..

il direttore che non voleva pagare

a Molfetta ( Italia?) un direttore di banca ( vorrei prorprio sapere che banca..ndr) ha assoldato un boss delal mafia per non pagare la ristrutturazione della sua villetta ala mare.
l'imprenditore che ha fatto i lavori invece di essere pagato, è stato picchiato, accoltellato e costretto a dichiarare di avere incassato dei soldi che non esistevano.
intanto voglio complimentarmi con chi ha messo a capo di una sede di un istituto bancario un soggetto del genere ( certo chi tra noi, e siamo tanti, pensa che le banche siano delle associazioni per delinquere legittimate dalla politica non potrà ricredersi tanto facilemente..)
certo il segnale che mandano ai correntisti dovrebbe bastare a chiudere i conti in una banca gestita così.
chissà come faceva per farsi pagare gli interessi passivi...


le considerazioni sulla gravità del fenomeno a livello sociale le lascio a voi..

mah...

complimenti ancora alla banca..

link ai giornali che riportano la notizia
qui e qui

venerdì, gennaio 11, 2008

bene l'italia. performance impressionante

dopo lo stillicidio delle spallate,
i vaniloqui del commercialista creativo ( quello con l'erre moscia, che all'epoca aveva portato imbarazzanti giudizia sulk suo operato datutta l'Europa,
dopo le banfate dei celoduristi,
dopo le proteste gridate da una signora al premier a passeggio ( subito interrogata in merito dalla first lady, non denunciata come avrebbe fatto il nanao pelato in piena verve dittatoriale)
dopo che da mesi sui quotidiani molti danno per imminente la caduta del governo,
improvvisamente, come un fulamine cile sereno arriva il giudizio di una delle più grandi agenzie di rating ( la Standard & Poor's) che parla di "performance impressionante" dell'Italia.

Si potrebbe dedurre che mentre tutti gufano, c'è chi lavora.
davvero.

aspettiamo con ansia le congratulaziooni del nano pelato in vacanza ( ce le può mandare per fax, non è richiesta la sua presenza..).

trovate qualcosa in merito anche qui

lunedì, gennaio 07, 2008

ancora buone nuove da Napoli

Ancora buone nuove da Napoli.
Ieri Bassolino, a scanso di equivoci, ci comunica che NON si dimetterà
(trattasi di patologia denominata “sedia attaccata al … DNA”!)
Oggi la signora Iervolino dice che Prodi era al corrente della situazione da mesi.
E allora?
Ci si chiede come giustifichi il SUO stipendio se per risolvere i problemi che LEI dovrebbe risolvere l’unica cosa intelligente che trova da comunicare ai media è il classico “io non c’entro”, “la responsabilità non è mia, la colpa è degli altri”.

Qualcuno glielo vuole dire che proprio questo atteggiamento di delega delle responsabilità ha permesso che la situazione degenerasse fino a questo punto?
Ma diteglielo poco per volta: non vorrei che la sorpresa la sopraffasse!

Sarebbe ora che una classe politica (in particolar modo di destra ma in questo caso anche di sinistra..) andasse in pensione e non avesse più responsabilità di alcun tipo ( che comunque già ora, ancora in servizio, dimostrano di non esere in grado di gestire..)
A casa a guardare i nipotini, se li hanno.
E le chiacchiere le facciano al Bar Sport del loro quartiere, non in televisione.

Intel in fuga dal progetto laptop per il terzo mondo

La Intel ( produttore di processori) ha lasciato il cda dell OLPC (One Laptop Per Children) associazione che intende frenare il digital divide tra i paesi meno sviluppati e l'occidente fornendo a basso costo computer portatili ai bimbi che non potrebbero permetterselo.
I laptop OLPC già distribuiti in vari paesi del mondo sono ora equipaggaiti ocn processori AMD e software opensource ( Microsoft non ha voluto partecipare al progetto..)
Negroponte, eminente professore del MIT, fondatore dei MIT media lab, e a capo del progetto, aveva richiesto alla Intel di collaborare alla produzione del laptop fornendo i suoi processori( con la clausola di cessare la produzione del Classmate - progetto concorrente di OLPC portato avanti proprio da Intel)
Sembrava fatta quando l'Intel era entrata nel luglio 2007 nel cda dell'OLPC.
Purtroppo Intel non ha invece smesso di produrre il Classmate e non ha collaborato come si sperava.
Ora la spearazione.
Peccato che , anche di fronte a situazioni così importanti per il futuro del pianeta come l'eduzaione delle nuove generazioni, anche chi potrebbe aiutare si conporti come un bimbo capriccioso.

mah..


_____________________________________________________________________


qui il sito di OLPC

qui quello di Classmate

qui un articolo relativo in inglese

qui quanto riportato da ZeusNews

lo sputtanamento

Qui come riporta la Cnn la situazione nel napoletano per i rifiuti.

volevo ringraziare per la figura che fate fare all'Italia nel mondo..

domenica, gennaio 06, 2008

NING il nuovo social networking

ho scoperto di recente queesto nuovo sito di social networking
alternativo a Facebook e MySpace

fateci un giro
qui il link

i francesi sono proprio cugini..

certo dopo la finale del Campionato del Mondo di calcio 2006 e la testata di Zidane ( e, dopo, anche le dichiarazioni dell'allenatore dell'Equipe sui da lui presunti brogli sportivi italici ecc), ci eravamo un poco convinti che i francesi tanto parenti non erano.
se mai parenti serpenti..
oggi navigando sulla stampa francese e sul sito di Liberation ho trovato il link ad un blog ospitato all'interno del sito stesso.
Ciò che ha colpito la mia attenzione è stato il titolo del link "le cafè fumeur sa fait griller" ( il caffè dei fumatori fcombina grane - traduzione non letterale di una frase in francese colloquiale ndr)
l'occasione è stata l'entratra in vigore della legge antitabacco anche in Francia dal 1 Gennaio 2008 e su chi non vuole adeguarsi.
praticamente il post fa una specie di telecronaca di come il locale che si era schierato contro la legge anti tabacco è stato multato.
dall' arrivo delle pattuglie, all'entrata dei poliziotti in borghese e poi la contravvenzione ad uno dei clienti che stava fumando e una per il proprietario per istigazione al tabagismo in quanto non aveva tolto i posacenerei dal bancone ( quest'ultima quasi "italiana" nella sua assurda prosopopea come infrazione..)
Fin qui tutto ok ma è i post che sono stati scritti in risposta a questa notizia che ho avuto la sensazione avrebbero potuto essere stati scritti da italiani che sapessero scrivere in francese ndr.:)
c'è chi si dichiara pronto a creare una raccolta di fondi per pagare tutte le multe che saranno leevate contro i fumatori, chi richiama epiche battaglie e amor patrio per far prevalere i diritti dei cittadini, chi si chiede quando saranno varate leggi per prevenire dalla dipendenza dal potere e dai soldi..
spassosissimo.

venerdì, gennaio 04, 2008

E non se ne vanno!!

E' proprio vero che sono una casta!!!
E una casta dove non tutti sono sani di mente ( mi riferisco a quel furbone dentista begamasco che propone l'invio delle forze speciali a Napoli..)
dopo tutto sto ambaradan che stanno facendo a Napoli ( comune commissariato da 14 anni ndr..) e dintorni perchè non vogliono smaltire l'immondizia che producono ( cosa che da sola già fa pensare parecchio sul senso civico della popolazione lucana..), dopo che hanno appeso i manichini ( questa sarebbe un esempio di creatività? complimenti!!), dopo aver bruciato mezzi pubblici, bloccato le strade, dopo che anche le forze dell'ordine sono state assalite dai manifestanti, i politici lucani invece di assicurare misure definitive e rispetto delle norme ( norme già presenti e rispettate su tutto il resto del territorio nazionale), ora i politici locali cosa fanno?
Ci asicurano che non si dimetteranno!!
Questo quanto riportato dai quotidiani on line e la tv.
Ma..in che senso?
Siamo sicuri che questi signori/e non soffrano di quel disturbo che in psicologia si classifica col nome di "distacco dalla realtà"?
Se è così ci vogliono delle cure sanitarie e non la responsabilità di prendere decisioni per gli altri, per il loro stesso bene ( e anche per il nostro..)
Se proprio chi ci governa ( e ne parlo a tutti i livelli) si sveglia la mattina e apre bocca e pretende pure di essere ascoltato ma contemporaneamente non è resposabile di quello che dice, siamo di fronte ad un'aberrante evoluzione del concetto di democrazia.

Mah...

mercoledì, gennaio 02, 2008

freegans

interessante nuovo fenomeno, di origine americana, che sembra stia facendo proseliti anche nella vecchia Europa.
Stufi di vivere in una società che spreca, inquina, sfrutta senza dar segni tangibili di voler cambiare il corso del suo operato, i freegans stanno tentando un cambiamento.
Cercare di boicottare le aziende che per i loro prodotti sfruttano i dipendenti o utilizzano prodotti nocivi per l'ambiente può diventare una ricerca infinita e a volte inutile.
Il problema non è da cercare nelle varie aziende che seguono solo il loro profitto, ma nell'organizzazione in se stessa.
La soluzione proposta dai freegans è da trovare in un cambiamento profondo delle nostre abitudini e di conseguenza nelle nostre società.
La parola freegans è composta da free ( "libero" o "gratuito" in inglese) e gans contrazione di vegans ( i veganiani evitano cibi o prodotti di derivazione animale o testati su animali)
Oltre quindi a fare attenzione a cosa mangiano e a cosa vestono, le proposte di cambiamento sono varie: dal ritirare il cibo che andrebbe buttato ( perchè vicino alla scadenza o magari a causa di confezionamento imperfetto - e ridistribuendolo a chi ne ha bisogno), a sensibilizzare le grandi corporation ( che, ad esempio, tengono vuoti per motivi speculativi degli immobili che potrebbero dare riparo a chi un tetto non ce l'ha), ecc ecc.
Ma anche camminando di più, usando la bici, l'autostop per spostarsi, e utilizzando energie pulite per il riscaldamento, riciclando aiutiamo il pianeta.
Le statistiche dicono che fino al 40% del cibo negli Stati Uniti va buttato.
Probabilmente sono vicine a queste percentiuali anche le altre società occidentali.
I metodi per recuperare i prodotti variano: ad esempio con la complicità dei ristoratori o dei dipendenti di una qualunque supermercato si possono raccogliere quantità ingenti di prodotti alimentari, e non, ridistribuibili a chi ne ha bisogno.
Questo permette l'utilizzo di prodotti che altrimenti, a causa della logica del consumismo, andrebbero distrutti e quindi andrebbero ad incrementare l'inquinamento globale senza aver avuto nessuna utilità pratica ( a parte, forse, quella di incrementare fittizziamente le contabilità di qualche grande azienda).
Dalla Spagna arriva questo manualetto "Guida della sopravvivenza urbana di Alicia" di Alicia Martinez, del quale ci informano nell'articolo che trovate qui sulla pagina web de "il Corriere della Sera"

mi sembra un bel proposito per l'anno nuovo..

e sul genere denuncia di un sistema che non funziona ( il consumismo), segnalo questo volume
autore John Perkins
Titolo Confessioni di un sicario dell'economia
edito da Minimum fax


-----------------------------------------------------

Qui il sito americano dei freegans