venerdì, dicembre 26, 2008

aste Btp deserte

notiziola che il ministro Tremonti e il suo boss ( ma anche quelli dell'opposizione ndr) hanno omesso di comunicarci nelle loro ultime esternazioni e fatto sparire dai quotidiani: ben 2 delle 3 aste dei Buoni del Tesoro Poliennali (Btp appunto) per specialisti sono andate deserte.
e la terza ha piazzato poco più di un terzo del lotto in vendita.
poca fiducia nell'esecutivo?
dai sondaggi che pubblicano ( quelli si che li pubblicano, ndr) risultano solo apprezzamenti per il governo..
viene da chiedersi come e da chi siano condotti questi poco affidabili sondaggi..

voglio proprio vedere cosa si inventerà il ministro dell'economia ( creativa) e il suo piccolo amico per fare cassa ora..

bello fare le finanziarie ad agosto...

mah...

-------------------------------

qui la versione web della notizia dal sito MilanoFinanza.it on line
qui il comunicato della Banca d'Italia (titolo "Esito dei collocamenti supplementari di Titoli di Stato, riservati agli operatori specialisti ..." in formato pdf)

venerdì, dicembre 19, 2008

questione morale?

certo che la situazione della politica italiana è veramente preoccupante.
da una parte abbiamo un padre padrone che pensa di dirigere una sua azienda (avete sentito l'ultima boutade? ha suggerito di non informare la popolazione dei tassi di disoccupazione.. del resto perché farcelo sapere visto che ha la pretesa di pensare anche per noi.. ndr) e dall'altra l'ombra di un partito che sta svanendo e di cui i curatori fallimentari fanno i loro interessi invece di quelli del partito che ha ereditato un glorioso passato, nonostante loro.
siamo in una fase in cui tutto può succedere.. addirittura che uno che di mestiere possiede metà del paese lo governi e che per farlo manovri a forza di emergenze create ad hoc dai suoi media per fiaccare i pochi italiani che hanno uno coscienza sociale, e non si sono completamente disinteressati dalla politica, dalla voglia di reagire e mettere freno alle sue smanie di egemonia totale.
e che ha come oppositori dei personaggi che fanno più gli interessi della maggioranza che dell'opposizione.
tristi figure che non mollano le loro poltrone a nessun costo, siano essi ex dc con una carica inopportuna, o sindaci di città in disfacimento o addirittura capi e capetti della struttura del partito.
il capo del PD e i suoi leaders storici devono prendersi le loro responsabilità e dare le dimissioni, e non lasciarsi tentare dal mettere nei posti di comando dei facenti-funzione per rimpiazzarli.
il Paese ha bisogno di uscire dal suo torpore e costruire un nuovo concetto di Stato.
o potremmo ritrovarci con una "malattia" simile a quella che si chiama potere unico e che ha già colpito il nostro paese negli anni '20 e '30.

lunedì, dicembre 15, 2008

lancio di scarpa

quando una scarpa fa la storia.
ieri un reporter iracheno ha lanciato una scarpa all'ex (presto) presidente Bush durante un'intervista a Bagdad.
l'uomo che pretendeva di esportare democrazia ( o almeno così andava dicendo) che con un blitz era lì per un ultimo saluto ai militari aveva appena finito di dire " la guerra non è ancora finita" e non si aspettava certo di diventare il bersaglio di un paio di 44 di pelle.
e il suo assalitore forse non si immaginava che sarebbe diventato popolarissimo nel giro di una notte, che avrebbe trovato centinaia di avvocati che lo vogliono difendere dalle accuse di aggressione, e addirittura di vedersi assegnare un premio dalla Libia per il suo gesto.
E neanche che i cittadini iracheni si sarebbero mobilitati, più che per lui, contro gli invasori americani.

incredibile alle volte come un piccolo gesto possa avere grandi ripercussioni.

-----------------------------------------

qui la versione web della notizia dal Corriere della Sera on line
qui la versione web della notizia dalla Cnn on line
qui la versione web della notizia dalla Bbc on line
qui la versione web della notizia da la Stampa on line ( con il link ad un video game ispirato al lancio delle scarpe)

martedì, dicembre 09, 2008

mai più senza




ho trovato questo oggettino in vendita on line e ho pensato che valesse la pena informarvi della scoperta.
mentre il mondo si prepara a superare la crisi economica con sacrifici notevoli, la Ferrari ha in catalogo un oggettino di cui, una volta venuti a conoscenza dell'esistenza, non potremo più fare a meno.
per un totale di 8500 euro è... regalato!!

-------------

qui trovate il link per l'oggetto dei desideri

venerdì, dicembre 05, 2008

Bild e la telecamera low cost

il quotidiano tedesco Bild sta tentando una nuova strategia per coinvolgere i lettori in un nuovo tipo di giornalismo interattivo.
infatti , dopo altre iniziative nel tal senso, il giornale offre in vendita ad un prezzo low cost una telecamera per riprendere le notizie e mandarle in redazione.
alcuni reportage saranno retribuiti
interessante iniziativa.
aspettiamo iniziative analoghe dalla stampa italica

----------------------------

qui la versione web della notizia da la Repubblica on line
qui il sito di Bild.de

martedì, dicembre 02, 2008

Corte Costituzionale Tailandese

la Corte Costituzionale Tailandese ha accertato brogli elettorali nelle elezioni 2007 e ha interdetto dalla politica il primo ministro Somchai Wongsawat per 5 anni. Dopo mesi di proteste da parte di migliaia di tailandesi e qualche giorno di occupazione degli aeroporti di Bangkok la situazione potrebbe finalmente sbloccarsi. Quindi una Monarchia Costituzionale come la Tailandia ha risolto le discrepanze legislative del suo esecutivo attraverso il parere dei giudici della Corte Costituzionale e la garanzia di una Costituzione non interpretabile alla bisogna.

avevo già fatto un parallelo tra la situazione tailandese (qui il link per il post) e quella italiana per quanto riguarda situazioni anomale che coinvolgevano i rispettivi capi dell'esecutivo.

aspettiamo ora di apprendere le decisioni della nostra Corte Costituzionale per vedere se i problemi del premier in carica con la giustizia si possano risolvere senza che gli sia concesso il diritto di essere considerato super partes, a conferma di una Costituzione sempre garante delle regole democratiche.

--------------------------------

qui la versione web della notizia dal sito della BBC on line (eng)
qui la versione web della notizia dal sito de il Corriere della Sera on line

domenica, novembre 30, 2008

la Badescu? va bene per i calendari ma..

uscendo dal seggio elettorale allestito presso l'Accademia di Romania per il voto alle elezioni politiche romene, la show girl Ramona Badescu, ora destinataria dell' incarico con delega per la città di Roma di Alemanno per curare i rapporti con i romeni, ha dovuto scendere dalle nuvole dove era salita..
i suoi connazionali le hanno chiaramente detto che non intendono farsi rappresentare da una Miss Romania (dice lei ndr) ex comunista che ora si accompagna con un fascista (appunto il sindaco Alemanno) che gira con la croce celtica al collo.
e che, qualora facesse un calendario ne comprerebbero volentieri una copia ma che non per questo la vedono preparata per il compito che le è stato assegnato.

dovessimo imparare dai romeni a liberarci dalle vallette in Parlamento?

----------------------------

qui la versione web della notizia da la Repubblica on line

Chiamparino vuole il coordinamento del Nord

durante la trasmissione "In mezz'ora" su raiTre, intervistato da Lucia Annunziata, il sindaco di Torino Sergio Chiamparino ha richiesto un coordinamento del Nord del Partito Democratico.
A cui dovrebbero partecipare i segretari regionali del PD, coordinatori, alcuni amministratori regionali e presidenti delle regioni coinvolte.

Mi sembra giusto cercare di guardarsi in faccia per fare ordine tra le varie correnti che stanno portando il Partito Democratico ad annullarsi per mancanza di lucidità e incapacità a coordinare le iniziative.
Bisogna assolutamente fare quadrato ed eliminare chi è nel partito solo per abitudine e per interesse personale ostacolando con il loro immobilismo e il loro trasformismo un processo di rinnovamento che permetta un nuovo incisivo intervento nel Paese.
Bisogna creare un gruppo caratterizzato da una forte coesione - all'interno del partito e qualora ci siano, anche con altri partiti che abbiano gli stessi obbiettivi, a difesa del pluralismo - per una ripresa che deve arginare la deriva a destra, combattere la propensione al partito unico tanto cara all'esecutivo in carica adesso e porre fine ad un pericoloso mimetismo che gioca a sfavore dello sviluppo democratico.

yes, we can?


---------------------------------

qui la versione web della notizia riportata da la Repubblica on line

Scalfari su Repubblica

editoriale molto interessante a cura di Eugenio Scalfari dalle pagine web del giornale La Repubblica di cui riporto alcune frasi e vi rimando alla versione integrale che trovate al link in fondo al post.


Una manovra inesistente
da cinque miliardi
di EUGENIO SCALFARI

PRESI UNO per uno i provvedimenti della manovra di Tremonti sono quasi tutti da approvare anche se alcuni di essi (dirò tra poco quali) suscitano forti preoccupazioni. Ma la manovra nel suo complesso è inesistente. Mobilita in tutto e per tutto cinque miliardi di danaro fresco cioè il 30 per cento di un punto di Pil per quanto riguarda il sostegno della domanda e gli stimoli alla produzione...


continua al link qui sotto

-----------------------------------

qui la versione web dell'editoriale in versione integrale dalle pagine de la Repubblica on line

sabato, novembre 29, 2008

dalle pagine della BBC

ho sempre avuto un occhio di riguardo per i giornalisti della BBC ma negli ultimi mesi mi stanno dando solo delle gioie.
anche questa settimana il nostro Paese è - e, di nuovo, il nostro caro presidente del consiglio si è meritato una citazione - nella lista delle domande che testano quanto ricordiamo delle notizie che leggiamo negli ultimi giorni

la domanda (numero 2 della lista ndr)è:

un partito dell'estrema destra italiano ha offerto una ricompensa in danaro ai genitori che chiameranno i loro figlioletti con quale di questi nomi?
1) Silvio o Veronica, i nomi del presidente del consiglio e sua moglie
2)oppure Umberto o Manuela, i nomi del capo della Lega Nord e di sua moglie
3)oppure Benito o Rachele, i nomi del dittatore Mussolini e sua moglie

risposta esatta: Mussolini e Rachele e il partito che proponeva la somma è il Movimento Sociale-Fiamma Tricolore

grazie al partito dell'estrema destra per lo sputtanamento.

------------------------

qui il link del test dalle pagine web del sito della BBC.co.uk on line

ancora Camilleri

finalmente qualcuno dell'intelligenzia italiana che non si limita a fare un rimbrotto al nano pelato e i suoi dipendenti ( più o meno consapevoli di esserlo ndr) - e alla dormiente opposizione - ma dice chiaro e tondo che le cose non funzionano e che non è nascondendo la testa sotto la sabbia che possiamo migliorare la situazione.
lo scrittore Andrea Camilleri, che avevo già segnalato in questo blog poche settimane fa per le dichiarazioni sulla Maria Stella dell'esecutivo, ora pubblica su MicroMega una serie di poesie e non si nasconde dietro delle metafore per dire quello che secondo lui non va come andrebbe.

un esempio:
«Quel medio alzato all'inno di Mameli se lo metta nel culo Senatore, già fatto largo per averci infilato il Tricolore. Mi congratulo per la capienza!»

ovviamente destinato al celodurista bevitore di grappini che ogni tanto blatera di "scatenare" (!!) le sue camicie verdi, armate, e non è però in grado di fare una proposta politica senza chiedere il permesso al suo padrone che di collegamenti con il "Sud pelandrone" e con "Roma ladrona" ( motti leghisti fino alla penultima legislatura ndr) ne ha parecchi..

come scrivevo nell'altro post che lo riguardava, ripeto

Vai Andrea!!

--------------------------

qui il link per la versione web della rivista MicroMega on line
qui il link per la versione web della notizia da il Corriere della Sera on line

venerdì, novembre 28, 2008

i vigili di Parma

non finiscono di stupire le notizie che arrivano dalla sede dei Vigili Urbani della, una volta creduta, civile Parma.
Dopo essersi distinti per svariati episodi dubbi negli ultimi mesi, ora, grazie alle indagini condotte dalla Procura della Repubblica in merito alle percosse subite da un giovane la cui unica colpa è di essere di colore, scopriamo un fatto che aggrava la loro posizione e non lascia molto spazio di manovra difensiva da parte dei legali del manipolo di picchiatori in divisa.
Infatti non paghi delle botte che hanno dato al giovane, con quella ottusità tipica dei bulli, hanno addirittura fotografato la scena della povera vittima delle loro percosse immortalandosi indicando l'occhio tumefatto di Emmanuel come un trofeo.
E per essere sicuri di godere della visione del loro capolavoro a piacimento la foto è stata anche salvata su uno dei pc della stazione degli agenti della polizia municipale.
Per fortuna che oltre ad essere un branco di cerebro lesi sono anche ignoranti e non erano a conoscenza del fatto che i file cancellati dalla memoria del computer possono essere recuperati abbastanza facilmente.
Così gli uomini della Pretura hanno recuperato il reperto che li condannerà.

Complimenti per il lavoro eseguito dalla Pretura.
Aspettiamo una condanna esemplare per evitare che episodi del genere si ripetano.

----------------------------

qui la versione web della notizia in un articolo della sede di Parma de la Repubblica on line

il diritto diseguale

interessante commento di Giuseppe D'Avanzo su la Repubblica relativo alle motivazioni della sentenza di Genova in merito alle condanne per il G8.


Il nuovo "diritto diseguale"
di GIUSEPPE D'AVANZO

L'asimmetria è manifesta. Se partecipo a una manifestazione di piazza e pochi o molti violenti scatenano una guerriglia urbana, anch'io, che pacificamente ho aderito all'iniziativa, sono responsabile per la polizia di quella guerriglia. Se, al contrario, ho addosso una divisa di poliziotto, il criterio che stringe in un solo nodo, con le stesse responsabilità, e i pacifici e i violenti non vale più....

continua al link qui sotto

------------------------------------

qui il link per la versione web del commento originale ed integrale da la Repubblica on line

mercoledì, novembre 26, 2008

un'assenza imbarazzante

non è la prima volta che devo riportare di situazioni imbarazzanti legate a questo esecutivo ma l'assenza di un rappresentante del governo ai funerali di Vito Schifidi, il ragazzo di Rivoli vittima della non messa in sicurezza dell'istituto che frequentava, è emblematica di una situazione che deve cambiare.
come al solito c'era il sindaco di Torino Chiamparino a cui nessuno credo possa negare una costante presenza sul territorio.
mancavano solo quelli della casta che rilasciano dichiarazioni in TV, quelli che giocano a rimpiattino con i primi ministri degli altri paesi, quelli che hanno fatto di tutto per ammazzare le scuole e il futuro del paese, quelli che manovrano i giornali e danno ragione al regime che si è instaurato.
E quelli che non glielo hanno impedito e non fanno niente per impedirglielo.

e la grana grossa è che stasera questi signori e signore dormiranno serenamente mentre una mamma e una famiglia e dei compagni di classe e la parte sana del Paese no.

-----------------------------

qui la versione web della notizia da la Stampa on line di oggi

domenica, novembre 23, 2008

2008 India

siamo davvero nel terzo millennio?
senza pretendere che una serie di cifre porti con se un mutamento evolutivo planetario, leggere la notizia dell'omicidio di un ragazzo indiano di 15 anni sotto gli occhi della madre, reo di aver mandato una lettera ad una ragazza di una "casta" superiore, non può che risultare inspiegabile.
Dobbiamo cercare di avanzare tutti verso gli stessi traguardi per migliorare la situazione globale e non permettere che religione e anacronistiche credenze e consuetudini costringano una parte del pianeta a vivere nel passato.

mah..

-----------------------------

qui la versione web della notizia dal Corriere on line

venerdì, novembre 21, 2008

dalla BBC on line

Nel sito della BBC.co.uk vengono proposti alcuni quesiti sui fatti della settimana per testare quanto rimane delle notizie lette nelle teste dei lettori.
i giornalisti della rete nazionale britannica hanno dedicato la domanda numero 2 al nostro caro presidente del consiglio..

la domanda tradotta risulta essere:
quel burlone del primo ministro italiano Silvio Berlusconi è comparso sui media per un altra delle sue birichinate. cosa ha fatto?
la risposta numero 1 era : ha telefonato alla moglie del presidente francese di nazionalità italiana dicendole che anche lui era contento che lei non fosse più cittadina italiana
risposta 2 : ha giocato a rimpiattino con il cancelliere tedesco Angela Merkel
risposta 3: ha detto alla moglie di un ambasciatore straniero che, qualora volesse un nuovo marito marito, avrebbe dovuto chiamarlo.

ancora grazie presidente da parte di tutti gli italiani per quanto ha fatto per l'immagine e per la considerazione del Paese nel mondo

------------------------

qui il link alla pagina della BBC.co.uk on line dove compaiono le domande del quiz

Il futuro a rischio del Pd

interessante analisi della situazione del PD da parte del giornalista Paolo Franchi dal Corriere della Sera di oggi

qui le prime frasi dell'articolo:

Quando, un paio di anni fa, la nave del Pd prese finalmente il largo, si disse che stava per nascere non un nuovo partito, ma un partito nuovo. Non voleva essere soltanto un gioco di parole. Di nuovi partiti, dopo il collasso della Prima Repubblica, ne erano nati e morti un'infinità: nessuno avrebbe potuto entusiasmarsi all'idea di metterne su un altro, seppure più grosso, nella speranza che le debolezze di Ds e Margherita..

continua (al link qui sotto)

--------------------------

qui la versione web integrale dell'articolo di Paolo Franchi comparso su il Corriere della Sera on line

mercoledì, novembre 19, 2008

a proposito di staminali

così, tanto per informare gli adepti del Vaticano che ormai stanno comportandosi sempre più spesso come gli integralisti mussulmani e di cui i media non mancano mai di riportare le esternazioni.
Da questa notizia veniamo a conoscenza di un trapianto avvenuto in Spagna e che ha visto una nuova tecnica utilizzata con successo.
L'intervento ha permesso di innestare l'organo di un donatore, la trachea, "ricolonizzato" con cellule staminali della ricevente per evitare l'impiego di farmaci antirigetto.

brillante.
complimenti all'equipe di medici, tutti i collaboratori e ricercatori.


-------------------------

qui la versione web della notizia da la Repubblica on line

lunedì, novembre 17, 2008

la Thyssen a giudizio per omicidio



questa città potrebbe ritornare ad essere un esempio per tutto il Paese.
Non che siano mancate le capacità in passato ma ora si concretizzano nuove realtà e abbiamo dei segnali forti che testimoniano la voglia di cambiamento.
Una volontà nuova di riscatto per uscire dall'empasse che sta caratterizzando la vita del Paese e un richiamo ai valori di solidarietà, pluralismo e dignità sociale.
Segnalavo ad esempio in questi giorni la presa di posizione del sindaco Chiamparino contro l'ingiustificata volontà di smobilitare da parte della Motorola.
Stasera giunge la richiesta di rinvio a giudizio dei vertici della Thyssen giudicati responsabili della morte dei sette operai nel rogo del 6 dicembre 2007.
Un rinvio a giudizio per omicidio volontario per l'amministratore delegato Harald Espenhahn e rinvii a giudizio per omicidio colposo con colpa cosciente per gli altri cinque imputati oltre che la persona giuridica della ThyssenKrupp.
Per la prima volta in Italia si chiede il rinvio a giudizio sia per le persone fisiche che per quelle giuridiche.
Una decisione esemplare e storica.

Ricordo ancora benissimo come la città fosse rimasta atterrita dalla notizia e poi dallo stillicidio delle settimane che seguirono il rogo con le perdite degli altri operai avvenute poco per volta.
Una città che aveva dimostrato la condanna per l'avvenuto e una forte coesione nei giorni successivi alla tragedia ( annunciata ) con sottoscrizioni, cortei e la sospensione delle feste di fine anno.

Grazie ai giudici per aver avuto il coraggio di onorare la memoria e chiedere giustizia per le vittime del rogo, e per le loro famiglie.
e per avere ridato fiducia nella giustizia a tutta la città.
e al Paese.
di cuore.

---------
qui la versione web della notizia da la Stampa on line
qui la versione web della notizia da l'Unità on line
qui la versione web della notizia da la Repubblica on line
qui la versione web della notizia da il Corriere della Sera on line

qui i commenti scritti da me a caldo subito dopo il rogo su questo stesso blog

sabato, novembre 15, 2008

Chiamparino contro Motorola
















all'indomani della scoperta della volontà da parte della multinazionale Motorola (settore telecomunicazioni) di chiudere improvvisamente la filiale di Torino, il sindaco di Torino Sergio Chiamparino reagisce.
E chiama a raccolta anche i vertici della Regione e interpellerà in merito l'ambasciatore Usa in Italia.
Non si può considerare accettabile che, dopo aver fagocitato 11 milioni di euro di sovvenzioni, ora lo stabilimento chiuda e mandi a casa i 370 ingegneri che ci lavorano.
Possibile che la politica di sviluppo di un'azienda con i numeri della Motorola non avesse pianificato le strategie di gestione per il futuro fino ad annunciare la chiusura quando solo la settimana scorsa discutevano con il vicesindaco per la concessione di 2000 metri quadrati in più?
Ci si chiede se si possa considerare seria un'azienda che non segue planning consolidati.
Al Cda interpretano i fondi di caffè per decidere i piani di sviluppo?

----------------------

qui la versione web della notizia da la Repubblica on line

martedì, novembre 11, 2008

shame on us

per chi non avesse dimestichezza con l'inglese, informo che nel servizio il giornalista ricorda che il premier ha un passato da "cantante su navi da crociera" e, per fortuna, riporta anche le proteste degli italiani per il suo comportamento.
"shame on us" ( il titolo ndr) si traduce "vergogniamoci".

qui il link per la versione versione web della notizia della BBC.co.uk on line

lunedì, novembre 10, 2008

Artissima Torino 2008



questa la foto di una delle opere di cui non ricordo l'autore.inoltre mi è molto piaciuta l'opera con il messaggio scritto col neon che recitava

WE ARE ALL CREATED EQUAL AFTER THAT, BABY, YOU ARE ON YOUR OWN
("NASCIANO TUTTI UGUALI, DOPO DI CHE, CARA, DIPENDE DA TE")

IS NOT SPEAKING IN MY NAME

blog interessante on line da quando dobbiamo vergognarci di essere italiani ( quindi poco per fortuna..)

e speriamo ancora per poco

qui il link al blog http://www.notspeakinginmyname.com

domenica, novembre 09, 2008

la risposta dell'Unità a Cossiga

come ben sa chi ha dimestichezza con le persone anziane, un diverso dosaggio o il cambiamento del prodotto somministrato, può produrre risultati che possono essere imprevedibili sul comportamento del paziente.
penso che sia il caso di Cossiga.
la settimana scorsa suggeriva l'inserimento di agenti infiltrati nelle file degli studenti che manifestavano contro la riforma della scuola, e ora auspicherebbe la morte di uno studente per alzare il livello del confronto.
e nel farlo non risparmia critiche al ruolo di informazione, per lui scomoda, portata avanti dall'Unità.
che risponde come trovate al link che allego.

Stavo considerando che solo nel nostro paese i politici non vanno mai in pensione.
e hanno spesso anche smanie di protagonismo.
non sarebbe più sano per tutti se ad una certa età gli intelletti affaticati da una vita di lavoro si riposassero e magari utilizzasssero le loro capacità nel giocare a Risiko, ad esempio, visto la passione per le "manovre" e le "conquiste"?

E avrei in mente anche qualche nome dell'esecutivo che potrebbe infoltire le fila dei "pasionari" del Risiko.

sabato, novembre 08, 2008

siamo tutti imbecilli

bella iniziativa dell'Unità on line.
cliccando qui sarete reindirizzati alla versione web dell'Unità e potrete scaricare il pdf della cartolina da stampare e mandare, debitamente compilata, a Palazzo Chigi.

bravi

la vignetta di Giannelli dal Corriere della Sera on line

Camilleri e la Gelmini




















dare dell'abbronzato ad Obama= carineria
dare degli imbecilli a chi lo critica= normale
indignarsi con un giornalista che chiede spiegazioni per la "carineria"= richiesta di scusa agli italiani
dare del "non essere umano" alla Gelmini da parte di un letterato= parole gravi, offesa personale

è un mondo grande.
peccato che qualcuno lo veda dall'angolo ristretto di un'ottica da Bar Sport..

vai Andrea!!

-----------------------------------
qui la versione web della notizia da il Corriere della Sera on line

qui il link per Andrea Cmilleri su Wikipedia.org

venerdì, novembre 07, 2008

L'immagine peggiore

qui il commento di Curzio Maltese da la Repubblica on line sulle scandalose e imperdonabili gaffes dell'esecutivo in occasione dell'elezione del nuovo presidente degli Stati Uniti

che vergogna.

bel giovane abbronzato

da la Repubblica on line il link alle pagine dei giornali di tutto il mondo che riportano il saluto del primo ministro italiano al nuovo presidente degli Stati Uniti

----------------------
e oggi , siccome non era ancora pago da degli imbecilli ai giornalisti di tutto il mondo
qui il video da "Corriere della Sera tv" on line

mah..

giovedì, novembre 06, 2008

Milano: donna incinta ruba bistecche

Aberrante episodio emblematico di una situazione che , nonostante le irreali rassicurazione che ci vengono dall'esecutivo, fotografa la gravità della situazione italiana.
Una donna di 23 anni, incinta di 5 mesi, con un lavoro part-time e uno stipendio minimo, è stata sorpresa a rubare delle confezioni di carne in un supermercato della Standa e per questo denunciata.
interrogata nella stazione dei Carabinieri ha dichiarato che da settimane non mangiava carne perché non poteva permettersi di comprarla e di non aver resistito alla tentazione di nascondersela sotto il giubbotto.
e poi è scoppiata a piangere.
l'ammontare della merce rubata era di 67 euro.
voglio ricordare che l'Italia ha pretesa di appartenenza al gruppo dei G7 ( che riunisce i paesi più industrializzati del pianeta ndr)

a parte la dubbia lungimiranza del servizio di sorveglianza del grande magazzino che riporta alle autorità giudiziarie un caso simile, ci sarebbero anche altre considerazioni da fare.

Intanto quella che mentre si fanno, ad esempio, i vari lodi salva managers e decreti e leggi in Parlamento per proteggere gli istituti di credito che corrono il rischio di registrare un calo degli utili, sempre più gente per strada non ha di che arrivare a fine mese.
e poi.. non "gente", una donna in attesa di far nascere una creatura.
ed episodi simili, spesso relativi ad anziani che non riescono a pagarsi di che vivere, sono sempre più tristemente presenti nelle cronache.
cittadini delle fasce più deboli.

mentre l'Istat riporta che sono/siamo 7 milioni i poveri in Italia.

ripropongo l'articolo 2 della Costituzione Italiana che recita così: "la Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo sia nella formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale."

mah..

-----------------------------------

qui la versione web della notizia da la Repubblica on line

AGGIORNAMENTO
qui la testimonianza dell'indignazione sul web per l'episodio da "la Repubblica" on line

mercoledì, novembre 05, 2008

infostrada wind: che casino!

sono convinto che la concorrenza sia l'unico modo per favorire l'innovazione e permettere ai clienti di avere un servizio migliore.
da qualche anno, stufo di pagare canoni e di vedermi comparire in bolletta servizi che non avevo richiesto, sono passato dalla Telecom ad Infostrada.
tutto bene nel primo periodo.
probabilmente l'azienda stava crescendo e voleva fidelizzare i nuovi contratti.
ormai da qualche tempo, però, ho notato che diventa sempre più difficile e frustrante cercare di comunicare con Infostrada.
intanto cominciamo con il portale: se un nuovo, potenziale, cliente volesse mandare una mail al servizio clienti, non può farlo direttamente(intelligentissima scelta imprenditoriale, non c'è che dire..).
perché, una volta cliccato su "scrivici", si viene rimandati ad una pagina di log in, dove , naturalmente, viene richiesta un ID e una psw.
niente id e psw=registrazione.
una volta registrati, e per farlo devi avere una dimestichezza con l'informatica che non tutti possiedono e documenti a portata di mano ndr, ti viene inviata la psw.
che, a 24 ore dall'avvenuta registrazione, ancora non mi permette di accedere all'area clienti.
bel lavoro.
intelligente e preciso.
bravi.
informatica è l'unione delle parole informazione e automatica.
significato sconosciuto a chi ha organizzato il portale, viene da pensare.
ma andiamo avanti..

provi allora a chiamare il numero verde (verde solo se sei già cliente Wind o se chiami da telefono fisso Telecom scopri poi.. il motivo lo sa solo il Cda.. e mi piacerebbe sapere anche il parere dell'Antitrust in merito)
e finisci nella trappolona dei centralini automatizzati dove ti fanno schiacciare tasti per districarti negli infiniti servizi e alla fine, dopo aver aspettato decine di minuti per "parlare con un operatore/consulente" che sono quasi sempre occupati a fare del resto e per cui, durante l'attesa, ti devi pure sorbire slogan promozionali ripetuti all'infinito, la comunicazione spesso cade o il telefono resta muto.
praticamente un trattamento simile a quello che ci riservava la Telecom quando era in regime di monopolio ( magari succede ancora anche adesso, non lo so..)

all'utente resta la sensazione che il concetto di concorrenza in Italia sia interpretato in maniera "particolare": non come l'incontro del libero mercato ma piuttosto come la spartizione di un servizio per i cittadini tra più gruppi appartenenti allo stesso cartello.

mah..

_____________________________

ps:
è di questi giorni, ci informa la pubblicità, che Telecom fornisce un nuovo servizio senza canone.
alla buonora, dico io.
come potesse esistere una tale anomalia dopo che, da anni, altre compagnie offrivano i contratti senza canone, lascia stupiti.
dipenderà dalle scelte di mercato dei manager che fanno confusioni con la storia?
non ci è dato sapere.

complimentoni per l'innovazione, comunque.

Enzo Biagi














un anno fa scompariva Enzo Biagi

----------------------

qui la versione web di un suo articolo da La Stampa on line

Yes, they did


ha vinto il cambiamento.
ha vinto il sogno.
ha vinto la speranza di nuovi orizzonti.
e siamo contenti perché influenzerà tutto il resto del mondo.
vedremo come saranno affrontate le nuove sfide, dopo che gli Usa hanno bocciato come vecchio ( Mc Cain ha 72 anni, meditate genti meditate..) l'espressione di un potere che ha comportato per il pianeta anni bui.
nel suo primo discorso da presidente, Obama ha parlato di un'america non rossa o blu ma unita.
che differenza con i discorsi dei nostri politicanti.
stendiamo un velo pietoso per l'inadeguatezza di quel personaggio, presidente dei senatori pdl, che stamattina ha dichiarato ( lo trovate qui da la Repubblica on line ndr) in merito all'elezione di Obama "Al Qaeda ora forse è più contenta"

benvenuto sig. Obama

nella foto l'immagine di Jesse Jackson in lacrime per la vittoria di Barack Obama
---------------------------------

qui la versione web della notizia da l'Unità on line
qui la versione web della notizia da Cnn.com on line
qui la versione web della notizia dalla BBC.co.uk on line
qui la versione web della notizia da il Manifesto on line

martedì, novembre 04, 2008

inesattezze

inesattezze, diversamente non si può definirle..
il sig. Dell'utri ha fatto un'altra dichiarazione, nel giorno della festa delle forze armate e in cui Napolitano richiama i valori della Costituzione europea..
alle volte penso che l'obbiettivo di certi atteggiamenti sia principalmente apparire sui media così fanno a gara a spararle più grosse degli altri.
Mussolini, quello dello leggi razziali e dell'Asse d'acciaio con la Germania nazista che, tra l'altro, coinvolse e portò alla morte decine di migliaia di nostri nonni - ricordo per i più giovani e impreparati ndr - sarebbe diventato uno statista.
e addirittura la Propaganda Due (P2) di cui il suo principale dovrebbe diventare il prossimo leader a quanto dichiara Licio Gelli l'attuale capo dell' associazione per delinquere ( riporto le parole del presidente Pertini ndr), sarebbe una montatura.
dopo che le norme di attuazione dell'Art 18 della Costituzione in materia di associazioni segrete hanno comportato lo scioglimento ipso facto dell'associazione denominata Loggia P2 del 28 gennaio 1892 (n 27).

sarà dura quando si vedranno costretti ad uscire dalla luce dei riflettori che si sono puntati addosso in questi tempi.

-----------------------------------

qui la versione web della notizia da l'Unità on line

la protesta corre sul web

la protesta studentesca corre anche nella rete.
forse stufi di sentir raccontare delle mezze verità dall'esecutivo e di vederle riprese dai media, qualcuno ha pensato di oscurare o impedire l'accesso ai siti di diversi protagonisti di questa tormentata stagione della politica e dell'amministrazione italiana.

------------------------------

qui la versione web della notizia da l'Unità on line
qui il sito di Brunetta
qui il sito di MariaStar Gelmini

sabato, novembre 01, 2008

referendum californiani

dal Los Angeles TImes questo articolo dove scopriamo come il concetto di referendum possa essere asservito alla disponibilità di capitali.
la prossima settimana i californiani saranno chiamati a eleggere il presidente degli Usa e in contemporanea a dare la loro preferenza su diversi quesiti referendari.
il concetto di referendum nasce clome strumento popolare che trae le sue origini dal bisogno della popolazione di mettere in risalto situazioni che il governo dello stato non ha risolto o ha risolto in maniera giudicata non corretta.
ora però scopriamo che almeno 5 miliardari americani hanno sponsorizzato altrettanti quesiti.
e il giornale spiega che per un personaggio che dispone di forti disponibilità economiche l'impiego di denaro per proporre il cambiamento di una legge è relativamente modesto.
e comporta, qualora il referendum accogliesse le loro richieste, un sicuro cambiamento della legge, con un risparmio rispetto a quello che avrebbe dovuto essere il dispendio di risorse per raggiungere lo stesso risultato utilizzando lobbies e sponsorizzando politici.
e questo va nel senso contrario a quello che era previsto come scopo ultimo del concetto di referendum popolare.

e/involuzioni democratiche.

-----------------------------------

qui la versione web dell'articolo dal LATimes on line (eng)

venerdì, ottobre 31, 2008

P2: Gelli ha già un'idea sul suo erede..

segnalo un articolo comparso su l'Unità di oggi ( e che trovate nella versione web a questo link ndr) nel quale, oltre ad una spiegazione sommaria dei fini di quella che il presidente Pertini chiamò "associazione a delinquere", scopriamo che l'erede naturale considerato da Gelli per l'attuazione del "piano di rinascita democratica" ( il piano che Propaganda Due voleva attuare per controllare il Paese ndr) è Silvio Berlusconi.
Tessera numero 1816 del 26 Gennaio 1978.

--------------------------------
qui la versione web della notizia da l'Unità on line
qui la versione web della notizia da la Repubblica on line

giovedì, ottobre 30, 2008

condono per ladri d'arte?

di recente ho seguito una lezione di diritto costituzionale all'università di Torino.
si trattava di regimi, intesi come complesso di valori che caratterizzano un paese, e abbiamo anche parlato di stato dei partiti, come evoluzione di concetto di stato.
attraverso quest'ottica le leggi varate per togliere le preferenze nel voto ( così come abbiamo fatto nelle ultime elezioni e come vorrebbe la legge scritta dalla maggioranza anche per le prossime elezioni politiche europee ndr) diventa un affidare al partito scelto candidare personaggi all'altezza della situazione per il compito assegnato loro.
e questa è una disamina del concetto.
che visto da sinistra si completa con le primarie che lasciano agli elettori decidere chi sarà a capo della coalizione.
visto da destra si completa con la sottomissione al più forte, visto che non fanno primarie.
però, se poi questi stessi partiti tendono a svolte autoritarie del tipo: mi avete eletto e comando io senza tener conto dell'opposizione ( come si sta verificando in Italia in questi ultimi mesi sovvertendo il concetto di democrazia ndr) o le persone scelte per ricoprire le varie cariche non sono altro che figure di comodo in mano a chi governa, bisogna che ripensiamo il metodo elettivo.
leggo su l'Unità che l'ex soubrette Gabriella Carlucci avrebbe firmato un emendamento per cui si depenalizzerebbe il possesso illecito di reperti archeologici anteriori al 476 ac.
intanto viene da chiedersi con quale criterio una signora che calcava i palcoscenici presenti emendamenti che possono distruggere il patrimonio storico italiano pubblico, e poi, anche per quale motivo viene presentato un emendamento del genere.
a chi giova?
a pro di che si fa un emendamento così?

aspettiamo risposte, intelligenti, dall'esecutivo.

----------------------------------------

qui la versione web della notizia da l'Unità on line

domenica, ottobre 26, 2008

L'Italia s'è desta



ieri 2.500.000 di italiani sono scesi in piazza per manifestare contro la politica del governo in carica.
e il leader della sinistra Veltroni è sceso tra la gente per proclamare un'opposizione che fermi le mire di onnipotenza dell'esecutivo.
Un esecutivo che non rappresenta l'Italia dei cittadini ma l'Italia delle corporazioni, degli interessi personali, dei potentati economici, delle leggi ad personam.
Un esecutivo che sembra stato scongelato da un frigo chiuso dal 1935,
con volontà da partito unico e potere accentrato.
Trattano i problemi del paese ripetendo in loop che sono stati causati dalla sinistra senza tener conto che molti dei problemi del paese sono figli di politiche instaurate con un 'ottica statalista ( che ora il nano vuole ripristinare ndr) e comunque iniziate negli anni 60/70 dalal Democrazia Cristiana.
Siccome tra quelli dell'esecutivo la maggior parte legge solo le pagine dello sport dei quotidiani, chiedere che abbiano una conoscenza della storia italiana sarebbe troppo, ma anche permettergli che impongano le loro ignoranze al paese , mi sembra fuori luogo.
E che le facciano addirittura stampare nelle pubblicazioni che spediscono, a spese dei cittadini, alla popolazione prima delle elezioni, almeno da repubblica delle banane.

Il paese che fu patria del diritto e che ha una costituzione come la nostra, che tutela la comunità da derive autoritarie, non può permettere che si manovri in questo modo con la scusa del bene del paese.

anche il balletto delle cifre che stavolta addirittura svarionano da 2.500.00 a 250.000 ( così, con una differenze di qualche milione di persone) è veramente ridicolo.
qualcuno alla Questura di Roma dovrà metter gli occhiali prima di sbilanciarsi nuovamente in stime imbarazzanti.

------------------------------

qui la versione web della notizia da l'Unità on line
qui la versione web della notizia da il Corriere della Sera on line
qui la versione web della notizia da Liberation.fr on line
qui la versione web della notizia da BBC.co.uk on line

Cossiga: l'età è una brutta bestia

mi vengono in mente certe scritte comparse sui muri quando era ministro dell'Interno qualche decennio fa..

Ministero salva Ilva da controlli inquinamento

quel genio della Prestigiacomo ha pensato bene di richamare i tecnici che stavano controllando il tasso di inquinamento da diossina del più grande stabilimento siderurgico d'Europa (l'Ilva di Taranto ndr) e li ha sostituiti con "tecnici di sua fiducia", ammettendo al tavolo del nucleo di coordinamento del ministero anche i tecnici dell'azienda da controllare.

siamo alla frutta se permettiamo che l'esecutivo confonda i compiti per cui è stato nominato.
l'esecutivo non è lo stato.
l'esecutivo è la parte legiferante dell'apparato statale ma non può pensare di possedere lo stato e disporne a suo piacimento, quasi fosse di sua proprietà.
l'Italia è degli italiani.
che modo di governare è?
la mattina cosa mangiano a colazione questi personaggi?
pane, volpe e olio di ricino?
davvero pensano di stare in corea del nord?


---------------------------------------

qui la versione web della notizia su la Repubblica on line

Banca Furbetti

segnalo questa interessante inchiesta, pubblicata su l'Espresso e scritta da Francesco Bonazzi, che attraverso l'analisi di documentazione riservata tra contratti, memorandum fiscali e analisi confidenziali sulla clientela italiana, fa luce su un disgustoso trading bancario destinato, con l'interpretazione truffaldina di regole fiscali, a evitare loro il pagamento di grossi importi altrimenti dovuti al fisco ( quindi a tutti noi..).

questi sarebbero gli istituti che l'esecutivo vuole tutelare con dei prestiti?

no grazie.

qui la versione integrale dal web dell'articolo da l'Espresso on line

sabato, ottobre 25, 2008

"L'Italia immobile" di Ernesto Galli della Loggia

interessante editoriale di Ernesto Galli della Loggia da il Corriere on line nel quale si fa un'analisi dei motivi per cui non riusciamo a uscire dal nostro compiacimento per un passato che da esperienza importante, ma già vissuta, è diventato prigione.


qui alcuni passi dello scritto che troverete nella sua interezza al link in fondo al post


PRIGIONIERI DEL PASSATO

L'Italia Immobile

di Ernesto Galli della Loggia
Un Paese fermo, consegnato all'immobilità: ecco come appare oggi l'Italia. Non già nella cronaca convulsa del giorno per giorno, nell'agitazione della lotta politica, nei movimenti sempre imprevedibili di una società composita, frammentata e priva di inquadramenti istituzionali forti. Ma un Paese fermo perché anche nelle sue élites prigioniero dei luoghi comuni, incapace di pensare e di fare cose nuove in modo nuovo, di sciogliere i nodi che da tanto tempo ostacolano il suo cammino....

continua

--------------------------------------

qui il link per la versione web del commento nella sua interezza dal sito de il Corriere della Sera on line

prima pagina de il Manifesto

il grano costa meno, la pasta di più

una nuova obbrobriosa scoperta ci viene da Altroconsumo e rimbalza sui media: mentre il prezzo del grano è sceso ( - 50%), la pasta costa di più (+ 20%).
quindi un bene primario come la pasta venduto a prezzi creati da un mercato non libero.
sembra che si sia costituito un cartello di aziende ( le più importanti) che si sono messe d'accordo per "drogare" il mercato e aumentare in blocco i prezzi al consumo.
la finanza senza regole ha prodotto gli effetti che abbiamo visto ( e che probabilmente aumenteranno la loro incidenza sulle nostre esistenze anche in futuro ndr ), e anche il capitalismo sembra non avere niente da invidiare ai comportamenti senza etica che stanno portando il mondo ad una svolta epocale.

dopo aver predicato per anni che il capitalismo ( e un certo modo di fare finanza di riflesso) poteva essere l'unica via percorribile per il progresso dell'umanità , scopriamo sulla nostra pelle che gli uomini lasciati senza regole sono più pericolosi dell'ideologia.

TRA L'ALTRO..
L'ANTITRUST COSA STA FACENDO?

mah..

------------------------------

qui la versione web della notizia da "il Corriere della Sera" on line

qui la versione web della notizia da "la Stampa" on line

venerdì, ottobre 24, 2008

l'opinione di Michele Serra

riporto un brano dell'editoriale di Michele Serra - uno degli esponenti più fervidi della satira italiana - da l'Espresso e relativa alle evoluzioni finanziarie del sistema bancario italiano ai tempi del nano

Qui di seguito alcune frasi dall'inizio dell'articolo

Mediobanca va in Brianza Ecco come si modificano gli assetti della finanza italiana con l'ingresso della famiglia Berlusconi. Che già pensa a un nuovo nome. Tra i papabili, Pierbanca e Banchissima

L'ingresso della famiglia Berlusconi in Mediobanca è destinato a modificare profondamente gli assetti della finanza italiana, e non solo di quella. Si passa dall'evo della vecchia borghesia educata e ipocrita a quello della nuova borghesia maleducata e sincera. La sede Per cominciare, la sede storica è stata giudicata inadeguata da Berlusconi: atterrando nell'angusta piazzetta Cuccia il suo elicottero ha decapitato alcuni passanti....

- continua -

qui l'articolo nella versione web e nella sua interezza da l'Espresso nella rubrica "satira preventiva" on line

negare sempre

come al solito dopo aver fatto una boutade arriva la smentita.
per fortuna che esiste la rete e anche tra i media qualcuno si ritrova una coscienza e qualche neurone libero così che non diventi tutto un teatrino che il puparo modifica a suo piacimento

qui le parole del Beluska ieri sull'invio delle forze dell'ordine nelle scuole.
regolarmente smentite oggi

ps: a proposito del penultimo ( in ordine di tempo ndr) "numero" del premier (quello che lo vede protagonista in Usa con lo sradicamento del leggio nello slancio amoroso per Bush) ho avuto il dispiacere di sentire che taluni, invece di sottolineare la evidente maldestria del personaggio, ne evidenziavano le capacità di recupero.
parlo, ad esempio, di quei 2 di radio deejay che trasmettono la mattina: la piaggeria non dovrebbe essere consentita a chi entra in contatto con milioni di persone.


mah..

giovedì, ottobre 23, 2008

sabato, ottobre 18, 2008

Berlusconi liberista? prima.. ora si scopre statalista

un'altra bella opinione di Berluska che arriva dal Financial Time:
nell'articolo del FT, si parla del fatto che il signore di Arcore sfoggia uno statalismo mai visto prima da parte del fu paladino del liberismo ( almeno fino a quando non era lui lo stato ndr..) e che, dal punto di vista di uno dei più grandi quotidiani economici al mondo, l'adulazione che alcuni quotidiani italici ha verso di lui può essere definita "nord coreana" ( in corea del nord c'è un dittatore/presidente perpetuo..)

qui l'inizio dell'articolo che troverete nella sua completezza al link alle pagine dell'Unità che aggiungo in fondo al post:


"Chi l’avrebbe mai detto. Berlusconi il liberale, il self made man, quello che ha sempre visto come fumo negli occhi lo Stato “oppressore” che tarpa le ali all’iniziativa economica, adesso parla di aiuti di Stato alle industrie italiane come «imperativo categorico». L’antifona l’avevamo già capita con il caso Alitalia: Berlusconi ha fatto scappare AirFrance e favorito l’acquisto da parte di imprenditori italiani promettendogli in cambio di stralciare dall’azienda tutti i debiti. E la bad company se l’è accollata lo Stato. Senza parlare del prestito ponte da 300 milioni di euro che il Cavaliere ha trasformato in finanziamento a fondo perduto, e per il quale l’Europa ci chiede ancora spiegazioni..."

continua al link qui sotto


mah..

---------------------------------

qui la versione web della notizia da l'Unità on line

qui la versione web della notizia da il Financial Times on line - in inglese
------------------------------------


qui vengono riportate le dichiarazioni di Veltroni sulla onnipresenza dell'esecutivo sui media da un articolo in versione web nel sito de la Repubblica on line ( incredibilmente proprio la Repubblica si è distinta negli ultimi mesi nel riportare sondaggi assurdi sul consenso riportato dal premier.. misteri dei media..)

venerdì, ottobre 17, 2008

proteste parlamentari



Ancora una volta l'elezione del nuovo giudice della Corte Costituzionale è sfumata.

------------------------------------

qui la versione web della notizia da l'Unita on line
qui la versione web della notizia da la Repubblica on line

camorra: a noi non danno nessuno fastidio..

terrificante video girato al liceo Scientifico ( alcuni degli intervistati si esprime in un italiano stentato.. chissà come sono gli studenti delle scuole tecniche..) di San Cipriano ( Casal di Principe) in merito allo scrittore Roberto Saviano .
solo uno tra la decina di studenti intervistati ha usato parole positive sullo scrittore..
Per il resto un susseguirsi di "e' uno scemo"," si doveva stare zitto", "si doveva fare i fatti suoi", " si doveva stare a casa sua","a noi la camorra non ci danno nessuno fastidio ( testuali parole ndr)", e "adesso i pulmini non ci passano più a prendere" (risulterebbe che una parte dei mezzi che portavano i ragazzi a scuola non aveva l'assicurazione e, a seguito dell'aumento dei controlli e del numero di forze dell'ordine nella zona verificatasi negli ultimi mesi, sono stati fermati, da cui la colpa dello scrittore.. ndr)
Sul finale addirittura ci viene proposta una teoria per la quale Saviano verrà ucciso dai servizi segreti e la sua morte strumentalizzata per far cadere la colpa sulla malavita organizzata che regna in quelle zone..

e queste sono le nuove leve, il futuro...


la guerra contro lo stato nello stato, lì, è forse già persa.

qui
( o cliccando sul titolo) trovate il video di cui parlo dal sito de la Repubblica on line

sei rom? niente fontanella!

incredibile episodio verificatosi a Roma, la Roma di Alemanno...
il minisindaco ( mi sa che la definizione mini dipenda non solo dai limiti fisici della sua giuridìsdizione ndr) Bonelli del IV municipio di Roma, in forza al Pdl e con un passato in
fronte della gioventù, An e Destra Sociale, ha fatto chiudere la distribuzione della acqua in 2 fontane una delle quali era vicina da un campo rom.
interrogato in merito il mini sindaco ha dichiarato che chiudere l'acqua ai rom non è razzismo e che farà "anche" un progetto di integrazione.. e alla constatazione del fatto che l'acqua è un bene di tutti replicava "appunto perchè è un bene di tutti l'ho fatta chiudere ( la fontanella ndr), la usavano in pochi..)
lascio al lettore giudicare la razionalità e l'acume di tali dichiarazioni e mi auguro che il buon senso ( concetto che sembra via via sparire dal vocabolario politico italiano ndr) aiuti a porre rimedio a queste azioni insensate.

mah..

----------------------------------------------

qui la versione web della notizia comparsa su Unita.it

arieccoci con le ad personam

dopo aver tentato inutilmente di far passare la salvamanagers ora arriva la salvabancarottieri.

questa compagine governativa sembra non conoscere tregua nello sfornare norme salva affiliati.
dopo aver infilato nella salva Alitalia di agosto un emendamento che avrebbe impedito di portare in giudizio i vari Cragnotti, Geronzi, Tanzi e compagnia bella ( una bella compagnia nutrita, in crescita negli ultimi anni..) ed essere stati scoperti con le dita nella marmellata, a distanza di qualche giorno ci riprovano.
attraverso una riforma strutturale del reato di bancarotta intendono raggiungere gli stessi scopi, i furboni.
fanno veramente impressione nella loro indifferenza per il rispetto degli interessi dei cittadini, del popolo che li ha votati.
in una democrazia rappresentativa questo tipo di azioni potrebbero far pensare che la maggioranza della popolazione è poco incline a seguire le norme che la costituzione stessa detta come sacre per il governo del paese.

non è così e non possiamo permettere che un manipolo di malintenzionati distrugga la nazione perseguendo i suoi interessi personali.

mah..

-----------------------------------

qui la versione web della notizia su Unita.it

lunedì, ottobre 13, 2008

Maramotti da l'Unità


per Carnevale seconda legge ad personam

spettacolare come questo governo tenda al regime, scavalcando le leggi a piacimento e a uso e consumo dei suoi affiliati..
il mitico Carnevale, quello che faceva invalidare i processi di mafia per banali vizi di forma, quello che aveva dato del cretino a Giovanni Falcone, perchè "certi morti io non li rispetto" ( parole sue ndr), se la Camera la confermerà, potrebbe concorrere per diventare, modificando la legge che decideva l'età massima, alla nomina per il posto di primo presidente della Cassazione, a 83 anni suonati.

l'attuale primo presidente andrà in pensione nel 2010.. e il signore con 2 leggi "ad personam" sarebbe il più anziano...

vergogna?
coscienza?
ho il dubbio che taluni non conoscano neanche l'esistenza - figuriamoci il significato - di queste parole..


mah...


qui la versione web dell'articolo de la Repubblica.it

-------------------------------------

ps: per chi non lo ricordasse il signore in questione si era pure meritato una strofa nella lirica di una canzone di De Gregori che recitava
".. si confonde la giustizia col carnevale.."
e il "carnevale" non era quello che si festeggia a febbraio..

sabato, ottobre 11, 2008

USA: Palin colpevole di abuso di potere

gli Stati Uniti hanno perso negli annni lo status di paese dove regna la democrazia.
A parte una loro marcata tendenza a "tentare" di esportarla - attraverso l'impiego dei carri armati, coprendo più o meno apertamente i loro interessi politico-strategici - il basso numero di elettori, e l'influenza delle lobby nella vita politico-amministrativa, hanno minato la credibilità dell'establishment americano.
Però..
Però la decisone di condannare la vice di Mc Cain e il suo rinvio al giudizio di una corte statale, presa dalla Commissione parlamentare dell'Alaska ( suo stato d'origine) dopo aver verificato le accuse di abuso di potere relative al licenziamento del responsbile della sicurezza pubblica dello stato di cui è governatrice - che si era rifiutato di licenziare l'ex cognato della Palin reo di aver intrapreso una dura causa di divorzio con la sorella - dimostra che, rispetto ad una paese come il nostro, sono sicuramente più democratici.

pensate se Bush si presentasse al Congresso con un disegno di legge come il Lodo Alfano?
Di certo qualcuno chiederebbe e otterrebbe l'impeachement.

E pensate se al Congresso americano sedessero dei pregiudicati.

E, un'altra amara considerazione: pensate se quel genio di Bush (figlio), durante il discorso alla nazione fatto di recente per rassicurare la popolazione sullo stato dell'economia del paese e presentare le mosse studiate per invertire la tendenza al ribasso, avesse parlato di possibile sospensione dei mercati - per poi smentire ndr - o avesse indicato come bene rifugio le azioni di qualche azienda statale..

anche in un paese "imperialista" come gli States la democrazia è più rappresentata e rappresentativa e i politici sono più preparati e meno "tipi da bar Sport"..

mah..


--------------------------------------
qui la notizia in versione web dal Corriere.it
qui la notizia in versione web da la Repubblica.it

-------------------------------------

qui un interssantissimo "dietro le quinte " dei politici italiani - correlato di svariati supporti video - dalla versione web del l'Unita.it, a cura di Alessia Grossi

venerdì, ottobre 10, 2008

Politecnico di Torino: wifi per l'Amazzonia

spettacolare risultato raggiunto con l'impiego di tecnologie a basso costo con fini benefici.
il Politecnico di Torino ha vinto il concorso internazionale indetto dalla Banca Mondiale dello sviluppo, per la produzione di una soluzione economica per migliorare la qualita della vita nelle aree più povere e a rischio dell'America Latina e dei Caraibi con il progetto di una rete WIFI potentissima ed economicissima.

complimenti vivissimi
bravi bravi bravi

qui il link per un approfondimento della notizia in versione web da la Repubblica.it
qui il link per il Politecnico di Torino

giovedì, ottobre 09, 2008

Google satellite: prime foto




la prima foto pubblicata che ci arriva dal satellite di Google.
scattata da 680 km, in orbita sul pianeta
con una risoluzione inferiore ai 41 centimetri ( questo il limite fissato dalla legislazione americana)
cliccando sul titolo potete vedere la foto a risoluzione 1 px.
si avete letto bene..
1 px.
se la salvate e la aprite con un programma di fotocomposizione potete zommarci dentro un poco.
immaginate cosa può fare una foto così a risoluzione 300 px..
o 3000 px..
non so che foto faccia un satellite..

fantastico anche se un poco pericoloso per la privacy..
del resto saranno decenni che i militari hanno una tecnologia simile e fanno foto simili o addirittura più dettagliate..
senza pubblicarle on line, però!

qui un articolo relativo in versione web su il Corriere.it

ps: una domanda..
ma con un "grande fratello" del cielo simile in mano ai militari, come mai si fanno ancora le guerre?

altro Lodo salva furbetti

Nell'articolo 7bis che modifica la legge Marzano sui salvataggi delle grandi imprese e quella sul diritto fallimentare del 1942, si nasconde un altro lodo..
una nuova legge ad personam per salvare gli amici dalla galera.
in base a questo emendamento, qualora l'azienda non si trovi in stato di fallimento, i responsabili non possono essere perseguiti penalmente per mala gestione aziendale.
quindi Tanzi ( il buco Parmalat, ve lo ricordate.. tutti questi risparmiatori sul lastrico per permettere a Tanzi e famiglia di vivere da re?) e Geronzi di Capitalia, e Cragnotti del crack Cirio e Giacomelli della PostalMarket.. potrebbero non essere giudicati.
Liberi e non responsabili dei danni causati a migliaia di onesti lavoratori che la mattina si alzano per andare a lavorare e avevano investito i loro risparmi nelle loro aziende - consigliati da quegli squali delle banche, altra bella razza...
e quei furboni dell'opposizione non hanno neanche notato questo articolo all'interno della legge salva Alitalia passata il 28 agosto alla Camera e al Senato il 2 Ottobre.
se non era per la mitica giornalista Milena Gabbanelli, e il suo staff che mettono in onda Report su Rai tre, l'unica rete ancora guardabile nel panorama dei media di regime italiani, tutto passava inosservato.
ma allora cosa ci vanno a fare quelli dell'opposizione al Parlamento?
a ritirare il gettone di presenza?

siamo nelle mani della Corte Costituzionale, l'ultimo garante della situazione italiana.
Sono rimasti l'unica speranza per arginare la valanga di leggi ingiuste ( vediamo cosa deciderà per il Lodo Alfano) che l'esecutivo sforna sempre più impunemente e che quella banda di personaggi inutili che dovrebbero fare l'opposizione non vede neanche passare.
L'ultimo baluardo per l'inefficienza di una compagine politica che dimostra tutta la sua sordida passione per il potere e l'accaparramento.
siamo alla fine delle repubblica?

FORZA CORTE COSTITUZIONALE.
FORZA GABBANELLI.
FORZA REPORT.

qui l'articolo dalla versione web de "la Repubblica"


ps: chi sa che fine ha fatto il disegno di legge per la "class action" che era in discussione con il governo Prodi?
in qualche cassetto probabilmente.
per un esecutivo più interessato alla tutela dei grandi gruppi che dei cittadini, discutere una legge che permetta di difendersi contro l'ingerenza degli interessi delle concentrazioni economiche sarebbe tempo sprecato..



AGGIORNAMENTI:
h 20.00
l'emendamento salva-manager sarà cancellato alla Camera
cominciano a fare con le leggi come fanno con le dichiarazioni e i sondaggi.
le smentiscono..
complimenti per la coerenza e la serietà.
il nano ha fatto scuola...

ancora GRAZIE GABBANELLI e GRAZIE REPORT
e FORZA CORTE COSTITUZIONALE

dalla Sicilia con furore



quel genio dell'assessore alla famiglia della regione Sicilia Francesco Scoma. onorevole del Popolo delle Libertà ( inteso come libertà di fare quello che gli pare impunemente..) si è aggiudicato il primato della Parentopoli siciliana.
pubblico la mappa delle ramificazioni della sua famiglia nell'organigramma della "regione" Sicilia che trovate in originale sulla versione web de "la Repubblica" di oggi.
nello stesso articolo ( che è linkato qui) trovate spiegato nello specifico l'impressionante intreccio del numero uno - e di altri della sua stessa forza - dei protagonisti di Parentopoli.

aspettiamo con ansia che il suo capo carismatico , Berlusconi. lo chiami a Montecitorio come già in precedenza fatto per Cuffaro e per il sindaco della città di Palermo ( in bancarotta) che rischiavano di essere giudicati per i loro reati...

bel gruppetto..

martedì, ottobre 07, 2008

referendum Base USA a Vicenza



senza voler per forza pensare male dei media italiani che l'hanno completamente oscurato, pubblico i risultati del referendum tenuto ( nonostante il parere contrario del Consiglio di Stato) lo scorso week end per sapere cosa pensavano i cittadini di Vicenza dell'allargamento della base americana nel loro territorio.
i risultati sono nella foto che allego e li trovate all'indirizzo web del presidio permanente No Dal Molin (qui)

anche in una delle roccaforti della Lega Nord prevale il diktat dell'esecutivo.
certo che sono strani questi leghisti..
si comportano come i democristiani assetati di potere che avevano tanto criticato quando hanno cominciato la loro azione politica..

qui trovate il testo completo dell' interessante punto di vista di cui riporto il titolo e poche frasi di seguito

Lega nord, giullare di corte
Dicevano “paròni a casa nostra”, ma sono servi dei paròni."....

postato sul sito del presidio permanente NoDalMolin.it

sabato, ottobre 04, 2008

forza Vicenza



leggo dell'iniziativa della giunta di Vicenza di fare il referendum contro l'ampliamento della base americana nonostante il parere contrario del Consiglio di Stato.
per finanziare il progetto si sono autotassati.
referendum autogestito.


bravi.bravi.bravi.bravi.bravi.bravi.bravi.bravi.


qui la notizia versione web da l'Unita.it.
qui il link per il presdio permanente NO Dal Molin ( dove si possono anche monitorizzare i voti del referendum)
qui potete dare la vostra preferenza al referendum on line

martedì, settembre 30, 2008

allarme povertà e "graffianti" reazioni della sinistra.

i poveri Togliatti e Berlinguer si stanno sicuramente rivoltando nella tomba.
Lasciare che il paese venga distrutto dalla sete di potere di un manipolo di tipi da bar Sport e al tempo stesso vedere come questi poverini che pensano di rappresentare la sinistra permettano che il paese vada in rovina non può fargli altro effetto!!
ma è possibile che non abbiano una coscienza?
sperare che il nano ne abbia è una follia ma che i rappresentanti della sinistra non siano in grado di reagire in altro modo che con delle dichiarazioni come quellle  di quel poverino di baffino che dice " stupito da sue falsità" o da veltrsuconi che gli ha permesso di ritornare al potere è una bestemmia in faccia a chi ha lottato per anni per dare al Paese un assetto democratico.
vergogna.
non siete nemmeno l'ombra dei vostri predecessori.


qui l'articolo versione web da il Corriere.it

------------------------------------------------

anche la Caritas di Milano lancia appelli per la gravità della situazione.

qui l'articolo versione web da il Corriere.it

condono per ladri d'arte?

di recente ho seguito una lezione di dirittto costituzionale all'università di Torino.
si trattava di regimi, intesi come complesso di valori che caratterizzano un paese, e abbiamo anche parlato di stato dei partiti, come evoluzione di concetto di stato.
attraverso quest'ottica le leggi varate per togliere le preferenze nel voto ( così come abbiamo fatto nelle ultime elezioni e che vorrebbe far passare la maggioranza anche per le prossime elezioni politiche europee ndr) diventa un affidare al partito scelto candidare personaggi all'altezza della situazione per il compito assegnato loro.
e questa è una disamina del concetto.
però, se poi questi stessi partiti tednono a svolte autoritarie del tipo: mi avete eletto e comando io senza tener conto dell'opposizione ( come si sta verificando in Italia in questi ultimi mesi ndr) o le persone scelte per  ricoprire le varie cariche non sono altro che fantocci in mano a chi governa, bisogna che ripensiamo il metodo elettivo.
leggo su l'Unità che l'ex soubrette  Gabriella Carlucci avrebbe firmato un emendamento per cui si depenalizzarebbe il posesso illecito di reperti archeologici anteriori al 476 ac.
intanto viene da chiedersi con quale criterio una signora che calcava i palcoscenici presenti emendamenti che possono distruggere il patrimonio storico italiano, e poi, anche per quale motivo viene presentanto un emndamento del genere.
a chi giova?
a pro di che si fa un emendamento così?

aspettiamo risposte, intelligenti, dall'esecutivo.

----------------------------------------

qui la versione web della notizia da l'Unità on line

domenica, settembre 28, 2008

la valanga non si frena 2

nel Regno Unito, dopo il salvataggio della Northern Rock, una banca di credito ipotecario - acquisita dallo stato all'inizio dell'anno, per evitarne il fallimento - anche per la Bradford & Bingley il governo britannico ha deciso di nazionalizzare, grazie alla speciale legislazione messa in atto per affrontare la crisi.


ripercussioni planetarie di una crisi americana


---------------------------------------

qui la notizia versione web da la Stampa.it
qui la notizia versione web da BBC.co.uk

venerdì, settembre 26, 2008

la valanga non si frena

Il discorso in prime time tenuto da Bush in tv - fatto per spiegare alla popolazione il piano di salvataggio o risanamento che stava per essere messo in essere dal Tesoro americano a favore degli squali di Wall street - non sembra aver convinto gli americani preoccupati per quanto sta avvenendo nel loro paese.
e neanche gli economisti e i parlamentari americani
e neanche gli investitori stranieri.
intanto fallisce un altro colosso, il Washington Mutual, acquisito da Jp Morgan



---------------------------------------------

qui il link per un articolo in versione web dal LosAngelesTimes.com ( eng)
qui il link per un articolo in versione web dal NewYorkTimes.com (eng)
qui il link per un articolo in versione web da la Stampa.it
qui il link per un articolo in versione web da il Corriere.it

cliccando sul titolo sarete reindirizzati ad un articolo in versione web della Cnn.com

Lodo Alfano incostituzionale

i giornali riportano che il Pm Fabio De Pasquale ha sollevato un'eccezione di costituzionalità della legge salva cariche istituzionali ( una in particolare ndr) denominata Lodo Alfano.
Speriamo che non cominci ora una campagna di diffamazioni sulla imparzialità della giustizia ( da parte di coloro che hanno voluto la legge per evitare "noie" giudiziarie) o che la notizia non scompaia dai media..

ricordo che, negli anni novanta, durante il processo denominato Mani Pulite che ha messo fine ( almeno per un poco, possiamo dire col senno di poi adesso ndr) a Tangentopoli - cioè alla pratica del clientelismo e della corruzione ai tempi della Democrazia Cristiana e dei socialisti di Bettino Craxi - sui muri delle città, sui viadotti delle autostrade comparirono a centinaia le scritte " Forza Di Pietro" e " Forza Colombo" - all'epoca entrambi nel pool dei magistrati che facevano parte del processo.
C'era fiducia nella giustizia e ammirazione per il lavoro svolto dai Pubblici Ministeri.
Fiducia che è stata negli ultimi anni spesso screditata da campagne di disinformazione.
Una parte della colpa di questa situazione è dovuto al sonno della ragione ( che genera mostri, come diceva Sartre) di un'opposizione che non è stata in grado di arginare questo fenomeno di sopraffazione.

in questa Italia che vede gli universitari che affrontano la prova di ammissione rispondere nel test che Matteotti è stato ucciso dalle Br e che pensano che il Pci di Palmiro Togliatti sia stato il partito che ha governato l'Italia per gran parte della storia repubblicana ( così come hanno letto sull'opuscolo " Italia Forza" spedito nelle case degli italiani per le ultime elezioni ndr - fonti tratte dall'articolo de la Stampa.it che trovate qui), sarebbe meglio cercare di svegliare il paese da questo torpore ( coma ?) che ci avvolge e che si protrarrà per generazioni, visto come si presentano i giovani...
E questo risveglio passa anche dalla solidarietà ai giudici.
E dal rispetto delle leggi, non dagli escamotage istituzionali per bypassarle.

ps: colgo l'occasione per segnalare ai giovani lettori che ne fossero all'oscuro, che proprio dall'indignazione per i fatti di Tangentopoli sono nate, all'epoca, nuove forze politiche come la Lega, ora al governo con gli stessi personaggi che volevano estromettere dalla scena politica.
misteri - e logiche - della politica italiana..

psps: segnalo inoltre questo interessante articolo che compare su la Repubblica ( qui il link per la versione web) che ci illustra come l'esecutivo sta cercando di farne passare un altro per salvare anche i ministri..


mah..

------------------------------------------

qui il link per la versione web dell'articolo su Il Corriere.it
qui il link per la versione web dell'articolo su la Repubblica.it
qui il link per la versione web dell'articolo su la Stampa.it

Zucconi e la Pearl Harbor della politica

bell'articolo di Zucconi su la Repubblica.it ( lo trovate qui) sulla situazione economico-politica e sui comportamenti tenuti daill'esecutivo e dai candidati alla presidenza Usa nei giorni della crisi e per affrontare il problema.

Un'analisi lucida sulla situazione politica americana con parallelismi alla situazione italica

solo che gli americani voteranno presto, aggiungo io.

consigliato

mercoledì, settembre 24, 2008

Maramotti su l'Unità

Sicilia: superato Cuffaro

senza voler per forza farne una questione di Nord contro Sud, la Sicilia sta profondendo ogni sforzo possibile per cercare di entrare nelle grazie dei Leghisti, al governo con delle fantasie di federalismo - senza nessuna pretesa di realizzarle, sembra..
Oggi leggo su Repubblica.it (qui) che il caso della figlia dell'assessore assunta per chiamata diretta era solo la punta di un iceberg.
nell'articolo scopriamo che la pratica è diffusissima e che il successore dell'uomo dei cannoli, nel frattempo scampato in Parlamento, riesce a superarlo in voracità e fantasia di rapina.


---------------------------------

chissà chi ha preso più voti in Sicilia alle ultime elezioni?

mah..

martedì, settembre 23, 2008

Francia 2008: Rientro

rientro

triste parola ma il tempo a disposizione sta finendo e le previsioni meteo non lasciano molte altre possibilità. Dopo essere riuscito a non prendere pioggia ( o averne presa poca..) ieri sera il meteo ha sentenziato pioggia sicura per il prossimo fine settimana. La perturbazione che era a Nord sta scendendo a Sud. Avevo allertato ( è la parola giusta..) degli amici sulla costa che sarei passato a trovarli ma non passerò da loro. Intanto avevo previsto di passare da loro per il week end e ho sforato di 4 giorni ( un classico mio, quando sono in giro..) e poi anche se mi presentassi stasera, non posso aspettare che il tempo migliori a casa loro.. Come mi avevano scritto in una mail qualche tempo fa - dimostrando di conoscermi bene - incontrerò la loro figlia quando sarà già grande! Va bè, stamattina ho visto i tedeschi a colazione. Scappano anche loro dalla perturbazione e stanno decidendo se andare in Svizzera o sul Lago di Garda. Certo, viaggiamo in modo diverso: il mio slow travelling non rientra nel loro modo di muoversi. Sono più i tipi che si buttano in autostrada e danno gas. Si spostano, non viaggiano, secondo me. Dopo esserci scambiati le mails, ci ritroviamo di nuovo nel parcheggio - dove ho appena finito di fare l'ultimo rabbocco d'olio. La station wagon bianca è sparita. Quello della portaerei descrive la mia moto come una "old lady" che non fa piacere alla mia moto - e neanche a me, a dirla tutta. Quello della Triumph, che mi era sembrato il più "sveglio" ieri sera, gli ribatte che lui ha una moto da pensionati. Bravo. Accendo il mezzo e faccio scaldare il motore a differenza dei tedeschi che mettono subito la marcia. Usciamo insieme dal parcheggio e invece di seguirli fino alla tangenziale ( loro che sono satellitati ndr) parto per primo e giro a sinistra. Loro no. E hanno ragione perché dopo qualche curva mi trovo in un vicolo cieco. Cerco informazioni sul percorso avvicinandomi ad una signora che rimane inizialmente paralizzata dal terrore di un motociclista vestito di nero e rombante che si avvicina alla sua auto ( dove c'è anche una bambina ndr) e dopo un attimo di stasi, abbassa il finestrino, si scusa dell'impasse, e mi indica la strada. Prendo di nuovo la statale fino ad Arles e, controvoglia, entro in autostrada perché stasera voglio essere a casa. Seguo per Gap. Il tempo tiene. Alla media dei 130 si fa in fretta a coprire lunghe distanze ( anche se sono ancora uno dei più lenti in autostrada, ormai anche i furgoni vanno più veloci..) A Gap riprendo la statale.. E' quasi mezzogiorno e posso permettermi di nuovo il "lusso" della lentezza per avvicinarmi a Torino, visto i chilometri che mi rimangono da fare. Il tempo tiene e ogni tanto mi scopro a pensare che avrei potuto rimanere in giro ancora qualche giorno. Mai fidarsi delle previsioni meteo. Attraversando un paesino dall'altro alto della strada vedo per un attimo una palazzina gialla, deco', di proprietà delle Posta francesi. Bella (vedi foto nel blog). Non mi fermo a fare una foto perché ho appena sorpassato un camion che mi ha fatto tribolare e non voglio respirare di nuovo i suoi gas di scarico. Però mi rimane il pensiero. Faccio qualche decina di chilometri e comincio a darmi del fesso perché non mi sono fermato lo stesso a fare una foto. Ho fame e faccio la mia seconda fermata di questo viaggio in una amburgheria che sta proprio al lato della strada. Anche in questo caso il posto è strapieno e i bambini, che giocano nell'area riservata, urlano, si picchiano e piangono mentre le mamme se ne disinteressano completamente, chiacchierando tra loro. Non riesco neanche a stare seduto in quel casino così mi metto vicino alla moto, e, usando la sella come appoggio, mi strafogo lo special del giorno. Avete notato come certe patatine fritte, se non le mangi subito, sanno di cartone? Ho lavorato per il Mac qualche era geologica fa, a Londra e, cosciente di quanto avviene in cucina, non dovrei più avvicinarmici ma... Comunque in questo frangente il nutrirmi è solo un bisogno fisiologico perché continuo a pensare alla palazzina deco'. Dopo aver finito quasi completamente il mio sacchetto di cibarie, metto tutto nell'apposito bidone e giro la moto per tornare alla palazzina! E saranno una ventina di chilometri in più sul totale di quasi 4000!! Mi scateno in una serie di scatti quando finalmente ritrovo il mio paesino con gusti deco' e rifaccio di nuovo la strada in senso inverso. Briancon arriva dopo poco e mi ricongiungo con la strada che avevo fatto quasi 20 giorni fa, alla partenza. Con tutto un'altro spirito. Ho visto dei posti bellissimi, incontrato tanta gente, ripreso gusto nel parlare francese, finalmente fatto un giro lungo con la mia moto che ha tanti anni ma pochi chilometri, probabilmente azzerato - di nuovo - il mio conto in banca. Da quel sabato pomeriggio di due settimane fa quando alle 14,30 ( con tutta la calma..) ero partito per Lione come prima tappa, che mi aveva visto subito in difficoltà per il vento forte sul Colle per passare la frontiera che mi piegava la moto, e che poi mi aveva portato sulla tangenziale di Lione non tanto sicuro di aver fatto bene a intraprendere un viaggio in moto da solo, molto è successo. Ho goduto delle meraviglie di Chartres, ri-vissuto l'epopea del D day sulle spiagge della Normandia, respirato il mare del Canale della Manica e dell'Oceano Atlantico, visto finalmente Mont Saint Michel, scoperto Saint Malo'- Intramuro e la sua storia, preso il sole sulle spiagge e passeggiato per le stradine incantate de l'Ile de Re', raggiunto Lourdes, sfatato il mito di Andorra, attraversato i Pirenei francesi e rivisto il mar Mediterraneo in Camargue. Ho incontrato pacchi di gente - simpatica, verace, antipatica, storditi, viaggiatori e turisti - come capita spesso a chi viaggia da solo. Ho mangiato un infinito numero di cozze, e quantità industriali di pesce, riassaggiato l'aperitivo all'anice tipico del paese, provato il cognac nella sua terra natia, visto come una manciata di vermicelli può crescere a dismisura, diventare colla ed essere presentato come contorno ad una bistecca e molto altro ancora.
Ho molto viaggiato nelle mia vita, fortunatamente, ma quasi sempre utilizzando mezzi pubblici. Saper di dipendere dalla tua moto, e da come la porti e da come la curi, è un altro modo ancora di viaggiare. Poter ad ogni momento cambiare rotta, indipendentemente da orari di volo o passaggi di treni, rende il viaggio ancora più intenso. E anche più complicato. Tutto questo penso mentre mi concedo l'ultima sosta in un'area di servizio francese, poco prima di cominciare la salita che mi porterà all'attraversamento delle Alpi e all'Italia. La moto da stamattina non tiene più il minimo.. e non riesco capire da cosa dipenda.. Vedremo a casa ( sarà una rappresaglia per essere stata definita "old lady"? mah..). Il cielo è molto coperto e comincia a cadere una pioggerellina fastidiosa mentre salgo. Prenderò il tunnel del Frejus a questo punto. Arrivo all'entrata del tunnel e sborso 22 euro per passare in moto - complimenti per la trasmissione! Appena sbuco in Italia, la pioggia mi bersaglia. Una pioggia forte che passa sotto la tela dei miei pantaloni. Anche gli occhialoni sono pieni di gocce e rallento per pulirli.
Benvenuto in Italia..
Lo sapevo che non dovevo tornare....

continua, presto